Goudswaard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Goudswaard
villaggio; ex-comune
Goudswaard – Stemma Goudswaard – Bandiera
Goudswaard – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag Zuid-Holland.svg Olanda Meridionale
ComuneHoeksche Waard
Territorio
Coordinate51°47′36.96″N 4°16′41.88″E / 51.7936°N 4.2783°E51.7936; 4.2783 (Goudswaard)
Superficie0,28 km²
Abitanti1 525 (2018)
Densità5 446,43 ab./km²
Altre informazioni
LingueOlandese
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Codice CBS0516
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Goudswaard
Goudswaard
Goudswaard – Mappa
Edifici storici nella Dorpsstraat di Goudswaard
Il mulino Windlust a Goudswaard

Goudswaard, conosciuto anche come De Korendijk[1][2], è un villaggio (dorp) di circa 1.500 abitanti[3] della costa sud-occidentale dei Paesi Bassi, facente parte della provincia dell'Olanda Meridionale e situato lungo il corso dello Haringvliet [4], nell'isola di Hoeksche Waard[1]. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune, dal 1984 accorpato alla municipalità di Korendijk, municipalità a sua volta inglobata nel 2019 nel comune di Hoeksche Waard.[1][2][5]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Goudswaard si trova nella parte meridionale dell'isola di Hoeksche Waard, a sud dei villaggi di Zuidland e Nieuw-Beijerland e ad ovest del villaggio di Zuid-Beijerland e di fronte all'isola di Tiengemeten.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle origini ai giorni nostri[modifica | modifica wikitesto]

Il terreno su cui sorge il villaggio venne menzionato già nel 1246 come Corendic.[2]

Questo territorio, che faceva parte della signoria di Putten, sprofondò nel 1439 e nello stesso anno, con lo sbarramento del polder di Oud-Korendijk, venne fondato il villaggio attuale.[2]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Goudswaard è costituito due righe verticali blu inframezzate da una riga verticale blu e reca una corona.[5]

Le origini di questo stemma sono ignote: si sa solo che fu usato come stemma di una signoria nel corso del XVIII secolo.[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Goudswaard vanta 26 edifici classificati come rijksmonumenten.[1]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa protestante[modifica | modifica wikitesto]

Principale edificio religioso di Goudswaard è la Hervormde Kerk ("Chiesa protestante"), situata al nr. 19 della Dorpsstraat e risalente al 1721.[6][7]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Mulino Windlust[modifica | modifica wikitesto]

Altro edificio d'interesse di Goudswaard è il mulino Windlust, risalente alla fine del XVII secolo.[8]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento del 2018, Goudswaard contava una popolazione pari a 1.525 abitanti, in maggioranza (50,7% di sesso femminile).[3]

La località ha conosciuto un lieve incremento demografico rispetto al 2017, quando Goudswaard contava una popolazione pari a 1.520 abitanti.[3] Il dato era però in calo rispetto al 2016, quando Goudswaard contava 1.530 abitanti.[3]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Buurtschappen[1]
  • Nieuwendijk
  • Oudendijk
  • Tiengemeten (in parte)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (NL) Goudswaard, su plaatsengids.nl, Plaatsengids. URL consultato il 24 luglio 2019.
  2. ^ a b c d (NL) Goudswaard, su tempel-1.nl, Tempel.nl. URL consultato il 24 luglio 2019.
  3. ^ a b c d (NL) Goudswaard, su allecijfers.nl, Alle Cijfers.nl. URL consultato il 24 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2019).
  4. ^ a b Goudswaard, su google.it, Google Maps. URL consultato il 24 luglio 2019.
  5. ^ a b c (NL) Goudswaard, su heraldry-wiki.com, Heraldry Wiki. URL consultato il 24 luglio 2019.
  6. ^ (NL) Goudswaard, Dorpsstraat 19 - Ned. Herv. Kerk, su reliwiki.nl, ReliWiki. URL consultato il 24 luglio 2019.
  7. ^ (NL) Monumentnummer: 17050 - Dorpsstraat 19 3267 AE te Goudswaard, su monumentenregister.cultureelerfgoed.nl, Monumentenregister. URL consultato il 24 luglio 2019.
  8. ^ (NL) Goudswaard, Zuid-Holland, su molendatabase.nl, Nederlands Molendatabase. URL consultato il 24 luglio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi