Gorgo al Monticano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gorgo al Monticano
comune
Gorgo al Monticano – Stemma Gorgo al Monticano – Bandiera
Gorgo al Monticano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Treviso-Stemma.png Treviso
Amministrazione
Sindaco Giannina Cover (Lega Nord - liste civiche) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 45°44′N 12°35′E / 45.733333°N 12.583333°E45.733333; 12.583333 (Gorgo al Monticano)Coordinate: 45°44′N 12°35′E / 45.733333°N 12.583333°E45.733333; 12.583333 (Gorgo al Monticano)
Altitudine 10 m s.l.m.
Superficie 27,09 km²
Abitanti 4 190[1] (31-12-2015)
Densità 154,67 ab./km²
Frazioni Cavalier, Navolè
Comuni confinanti Chiarano, Mansuè, Meduna di Livenza, Motta di Livenza, Oderzo, Pasiano di Pordenone (PN)
Altre informazioni
Cod. postale 31040
Prefisso 0422
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 026034
Cod. catastale E092
Targa TV
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti gorghensi
Patrono santi Ippolito e Cassiano
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gorgo al Monticano
Gorgo al Monticano
Gorgo al Monticano – Mappa
Il territorio comunale nella provincia di Treviso.
Sito istituzionale

Gorgo al Monticano (Gorgo al Montegan in veneto) è un comune italiano di 4 190 abitanti[1] della provincia di Treviso in Veneto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La presenza umana a Gorgo fu certamente favorita dalla vicinanza a Oderzo che in epoca romana rappresentò uno delle più importanti centri dell'Italia nordorientale. Abbondano i reperti afferenti a questo periodo, come capitelli, fregi e cornicioni, raccolti nel Museo civico archeologico Eno Bellis. Il territorio seguì le sorti della città e dovette soffrire le invasioni degli Unni di Attila.

La prima citazione risale a poco dopo il Mille, quando si parla di Gurgus Molendinorum "Gorgo dei Molini", con cui tutt'ora si indica uno dei borghi che costituiscono il paese. Per tutto il medioevo continuò a gravitare attorno a Oderzo e nel 1388 fu come questa assoggettata alla Repubblica di Venezia.

Se si escludono l'invasione degli Ungheri del 1412 e la guerra della Lega di Cambrai del 1511, il periodo veneziano portò stabilità e pace. Inquadrata nella podesteria di Motta, a sua volta compresa nel Trevigiano, Gorgo fu luogo di villeggiatura per le famiglie del patriziato.

Nel 1797 cadde la Serenissima ma già l'anno precedente la zona aveva subito l'invasione degli Austriaci e nel 1799 dei Francesi e dei cosacchi di Suvorov. Seguì poi le sorti del Veneto passando dai Francesi agli Austriaci, per entrare infine a far parte del Regno d'Italia nel 1866.

Nel 1917, dopo la rotta di Caporetto, fu occupata dagli Imperi Centrali poiché finì per trovarsi al di là del fronte del Piave[2].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri risultano 560, ovvero il 13,37% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi di stranieri più consistenti[4]:

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione del comune fino al 1886 era Gorgo[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  2. ^ Cenni Storici, Comune di Gorgo al Monticano. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2015 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 12 luglio 2016.
  5. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN161065293