Google Shopping

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Google Shopping
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariamotore di ricerca
Fondazione12 dicembre 2002
GruppoGoogle Inc
Slogan«Trova prodotti online»
Sito web

Google Shopping (in precedenza noto come Google Product Search e, prima ancora, Froogle) è un motore di ricerca della società statunitense Google, Inc per i prodotti. Permette di confrontare i vari siti web di shopping online e cercare al loro interno oggetti da acquistare. Nel giugno 2017

, la Commissione europea ha imposto una sanzione amministrativa di 2,42 miliardi di euro al servizio perché i suoi stessi risultati di acquisto erano ingiustamente classificati in base alla ricerca su Google.

È stato sviluppato da uno dei programmatori Google nel famoso 20% di tempo libero per i propri progetti e in cui poi Google ha visto le potenzialità ed ha quindi fatto continuare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Froogle esiste dal dicembre 2002 negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in beta dal 2008 anche in Germania. [2] Nell'aprile 2007, il servizio Web era Froogle a Google Product rinominato, ora si chiama Google Shopping.


Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

L'utilizzo di Google Shopping è gratuito per gli acquirenti; è finanziato da Google Ads e dai pagamenti dei venditori per i clic sui loro prodotti. Originariamente, l'offerta era anche gratuita per i venditori, ma era del 13 febbraio 2013. [4]

Gli operatori possono inserire automaticamente i loro prodotti manualmente o utilizzando gli strumenti Product Listing Ads (PLA). [5] [6] In passato, i dati di Google Shopping consistevano in siti Web sottoposti a scansione automatica, simili al database di Google.

L'offerta non è un negozio online, offre solo funzioni di ricerca e confronto, nonché collegamenti alle pagine dei prodotti di altri negozi Internet.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

Google Shopping è attualmente disponibile nei seguenti Paesi: Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Svezia, Spagna, Repubblica Ceca, Turchia, Regno Unito, Australia, Brasile, Giappone, Canada, Messico, Russia e Stati Uniti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]