Google Allo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Google Allo
software
Logo
GenereMessaggistica istantanea
SviluppatoreGoogle
Data prima versione21 settembre 2016
Ultima versione9.0
Sistema operativoAndroid
iOS
LinguaggioC++
Licenza(licenza non libera)
Sito web

Google Allo era un'app mobile di messaggistica istantanea sviluppata da Google per i sistemi operativi mobili Android e iOS, con un client Web disponibile su Google Chrome, Mozilla Firefox e Opera. È stata annunciata alla conferenza degli sviluppatori di Google il 18 maggio 2016[1] e pubblicata il 21 settembre 2016.[2]

L'app utilizzava i numeri di telefono come identificatori e consentiva agli utenti di scambiare messaggi, file, note vocali e immagini. Includeva l'Assistente Google, una funzione che generava suggerimenti di risposta automatica e una modalità opzionale crittografata. Gli utenti potevano ridimensionare i messaggi e aggiungere scarabocchi e adesivi sulle immagini prima di inviarli.

Prima del lancio, Google ha promosso una forte privacy nell'app, con particolare attenzione ai messaggi archiviati "in modo transitorio e in forma non identificabile". Tuttavia, al momento del lancio, la privacy è stata notevolmente limitata, e i registri delle chat memorizzate da Google a tempo indeterminato (o fino all'eliminazione dei messaggi da parte dell'utente) nel tentativo di migliorare la funzionalità di "risposta intelligente" dell'app. Assieme a Google Allo fu lanciata un'app complementare chiamata Google Duo per effettuare videochiamate.

Il 5 dicembre 2018 Google ha annunciato la chiusura del servizio,[3] avvenuta il 12 marzo 2019.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ingrid Lunden, Google debuts Allo, an AI-based chat app using its new assistant bot, smart replies and more, in TechCrunch. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Samuel Gibbs, Google launches WhatsApp competitor Allo – with Google Assistant, in The Guardian, 21 settembre 2016. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  3. ^ (EN) The latest on Messages, Allo, Duo and Hangouts, su blog.google. URL consultato il 6 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) Jon Porter, Google is finally saying goodbye to Allo today, su The Verge, 12 marzo 2019. URL consultato il 13 marzo 2019.
  5. ^ Google Allo chiude oggi. Ecco come effettuare il backup delle chat - HDblog.it, su www.hdblog.it. URL consultato il 13 marzo 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]