Good Kid, M.A.A.D City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Good Kid, M.A.A.D City
ArtistaKendrick Lamar
Tipo albumStudio
Pubblicazione22 ottobre 2012
Durata68:16
92:46 (Deluxe Version)
Dischi1
Tracce12
17 (Deluxe Version)
GenereWest Coast hip hop[1][2]
Conscious hip hop[2]
Alternative hip hop
EtichettaAftermath Entertainment, Interscope Records
ProduttoreDr. Dre (esecutivo), Anthony "TOPDAWG" Tiffith (esecutivo), Dawaun Parker, DJ Khalil, DJ Dahi, Hit-Boy, Jack Splash, Just Blaze, Like, Pharrell Williams, Rahki, Scoop DeVille, Skhye Hutch, Sounwave, T-Minus, Tabu, Terrace Martin, Tha Bizness, THC
Certificazioni
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (3)[3]
(vendite: 3 000 000+)
Kendrick Lamar - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2015)
Singoli
  1. The Recipe
    Pubblicato: 3 aprile 2012
  2. Swimming Pools (Drank)
    Pubblicato: 31 luglio 2012
  3. Backseat Freestyle
    Pubblicato: 7 gennaio 2013
  4. Poetic Justice
    Pubblicato: 22 febbraio 2013
  5. Bitch, Don't Kill My Vibe
    Pubblicato: 19 marzo 2013
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 5/5 stelle[4]
Entertainment Weekly A−[5]
The Guardian 4/5 stelle[6]
The Irish Times 5/5 stelle[7]
Los Angeles Times 3.5/4 stelle[8]
MSN Music A−[9]
Pitchfork 9.5/10 stelle[10]
Rolling Stone 4/5 stelle[11]
Spin 8/10 stelle[12]
USA Today 3.5/4 stelle[13]

Good Kid, M.A.A.D City (reso graficamente come good kid, m.A.A.d city) è il secondo album in studio del rapper Kendrick Lamar, pubblicato il 22 ottobre 2012, dalle etichette Top Dawg, Aftermath Entertainment e Interscope Records. Il disco è anche il primo che l'artista pubblica attraverso una major; è stato preceduto da Section.80, pubblicato esclusivamente tramite iTunes Store come album indipendente.

L'album è un grande successo sia a livello di critica[14][15] sia a livello commerciale.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato registrato in diversi studi in California, con produttori come Dr Dre, Just Blaze, Pharrell Williams, Hit-Boy, Scoop DeVille, Jack Splash e T-Minus, insieme a molti altri che hanno contribuito alla realizzazione del progetto. Sottotitolato a short film by Kendrick Lamar (un cortometraggio realizzato da Kendrick Lamar), il concept dell'album segue la storia delle esperienze adolescenziali di Lamar vissute in strada, nel difficile ambiente delle gang della sua città natale, Compton. Good Kid, M.A.A.D City ha ricevuto un grande successo da parte dei critici, che ne hanno elogiato la portata tematica e i testi. Il disco ha procurato a Lamar quattro nomination ai 56 ° Grammy Awards, tra cui "album dell'anno". Ha debuttato alla numero 2 della Billboard 200, vendendo 242,000 copie nella sua prima settimana, ottenendo il record per il più alto numero di vendite di un album hip-hop di un artista maschile durante la prima settimana nell'anno 2012, insieme al record per il più alto numero di vendite per un album di debutto di un artista maschile nel 2012. È diventato il primo album di Lamar ad entrare nella UK Album Chart, posizionandosi al numero 16, e ad entrare nella UK R&B Album Chart alla posizione numero 2. Successivamente è stato certificato disco di platino dalla RIAA nell'agosto 2013. A giugno 2017, l'album ha venduto 1,6 milioni di copie negli Stati Uniti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Sherane (a.k.a. Master Splinter’s Daughter) – 4:33 (testo: Kendrick Duckworth, Christopher Whitacre, Justin Henderson – musica: Tha Bizness)
  2. Bitch, Don't Kill My Vibe – 5:10 (testo: Duckworth, Mark Spears, Braun, Vindahl Friis, Lykke Schmidt – musica: Sounwave)
  3. Backseat Freestyle – 3:32 (testo: Duckworth, Chauncey Hollis – musica: Hit-Boy)
  4. The Art of Peer Pressure – 5:24 (testo: Duckworth, Rune Rask, Jonas Vestergaard – musica: Tabu)
  5. Money Trees (feat. Jay Rock) – 6:26 (testo: Duckworth, Dacoury Natche, Johnny McKinzie, Victoria Garance Alixe Legrand, Alex Scally – musica: DJ Dahi)
  6. Poetic Justice (feat. Drake) – 5:00 (testo: Duckworth, Elijah Molina, Aubrey Graham, James Harris, Janet Jackson, Terry Lewis – musica: Scoop DeVille)
  7. good kid – 3:34 (testo: Duckworth, Pharrell Williams – musica: Pharrell)
  8. m.A.A.d City – 5:50 (testo: Duckworth, Spears, Ricci Riera, Axel Morgan, Aaron Tyler, Quincy Hanley – musica: Sounwave, THC, Terrace Martin)
  9. Swimming Pools (Drank) (Extended Version) – 5:13 (testo: Duckworth, Tyler Williams – musica: T-Minus)
  10. Sing About Me, I’m Dying of Thirst – 12:03 (testo: Duckworth, G. Stevenson, D. Hutchins, Q. Jones, Alan Bergman, Marilyn Bergman, Spears – musica: 'Sing About Me' prodotta da Like of Pac Div 'I’m Dying of Thirst' prodotta da Skhye Hutch e Sounwave)
  11. Real (feat. Anna Wise) – 7:23 (testo: Duckworth, Terrace Martin – musica: Terrace Martin)
  12. Compton (feat. Dr. Dre) – 4:08 (testo: Duckworth, Justin Smith, Charles Richard Cason, Sly Jordan – musica: Just Blaze)
Tracce bonus nella Deluxe Version
  1. The Recipe (feat. Dr. Dre) (Bonus Track) – 5:52 (testo: Duckworth, Justin Smith, Charles Richard Cason, Sly Jordan – musica: Just Blaze)
  2. Black Boy Fly (Bonus Track) – 4:39 (testo: Duckworth)
  3. Now Or Never (feat. Mary J. Blige) (Bonus Track) – 4:16 (testo: Duckworth, Mary J. Blige)
  4. Bitch Don't Kill My Vibe (feat. Jay-Z) (Remix) – 4:38 (testo: Duckworth, Shawn Corey Carter)
  5. Bitch Don't Kill My Vibe (feat. Emeli Sandé) (International Remix - Explicit Version) – 5:05 (testo: Duckworth, Adele Emeli Sandé)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
massima
Stati Uniti[27] 80
US Rap Albums[28] 10
US Top R&B/Hip-Hop Albums[29] 16
Classifica (2013) Posizione
massima
Stati Uniti[30] 24
US Rap Albums[31] 5
US Top R&B/Hip-Hop Albums[32] 7
Classifica (2014) Posizione
massima
Stati Uniti[33] 69
US Rap Albums[34] 14
US Top R&B/Hip-Hop Albums[35] 27
Classifica (2015) Posizione
massima
Stati Uniti[36] 72
Classifica (2016) Posizione
massima
Danimarca[37] 85
Stati Uniti[38] 74
Classifica (2017) Posizione
massima
Danimarca[39] 100
Stati Uniti[40] 60
US Top R&B/Hip-Hop Albums[41] 30

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ken Capobianco, CD REVIEW: Kendrick Lamar, ‘good kid, m.A.A.d city’, The Boston Globe, 22 ottobre 2012. URL consultato il 5 gennaio 2013.
  2. ^ a b (EN) David Jeffries, Good Kid, M.A.A.D City – Kendrick Lamar, allmusic.com. URL consultato il 5 gennaio 2013.
  3. ^ (EN) Kendrick Lamar – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 19 giugno 2018.
  4. ^ (EN) David Jeffries, Good Kid, M.A.A.D City – Kendrick Lamar, AllMusic. URL consultato il 20 aprile 2017 (archiviato il 22 febbraio 2017).
  5. ^ (EN) Kyle Anderson, Albums: Nov. 2, 2012, in Entertainment Weekly, 26 ottobre 2012. URL consultato il 25 settembre 2016 (archiviato il 18 novembre 2016).
  6. ^ (EN) Alex Macpherson, Kendrick Lamar: Good Kid, M.A.A.D City – review, in The Guardian (London), 1º novembre 2012, section G2, p. 27. URL consultato il 1º novembre 2012 (archiviato il 4 novembre 2013).
  7. ^ (EN) Jim Carroll, Kendrick Lamar, in The Irish Times (Dublin), 2 novembre 2012. URL consultato il 23 novembre 2013 (archiviato il 18 aprile 2016).
    «...a powerful, significant, thrilling and astonishing affair, good kid, mAAd city recalls the heyday of West Coast rap supremacy while sketching out a new manifesto.».
    Template:Subscription required
  8. ^ (EN) Mikael Wood, Review: Kendrick Lamar roams Compton in 'good kid, m.A.A.d city', in Los Angeles Times, 24 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2012).
  9. ^ (EN) Robert Christgau, Saigon/Kendrick Lamar, in MSN Music, 28 agosto 2012. URL consultato il 7 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2013).
  10. ^ (EN) Jayson Greene, Kendrick Lamar: good kid, m.A.A.d city, in Pitchfork, 23 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato il 31 ottobre 2012).
  11. ^ (EN) Jody Rosen, good kid, m.A.A.d city, in Rolling Stone, New York, 22 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato il 25 ottobre 2012).
  12. ^ (EN) Andrew Nosnitsky, Kendrick Lamar, 'good kid, m.A.A.d. city' (Interscope/Aftermath), in Spin, New York, 23 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato il 29 aprile 2015).
  13. ^ (EN) Elysa Gardner, Listen Up: Kendrick Lamar, Gary Clark Jr., in USA Today, 22 ottobre 2012. URL consultato il 25 settembre 2016 (archiviato il 10 ottobre 2016).
  14. ^ (EN) good kid, m.A.A.d city by Kendrick Lamar reviews, AnyDecentMusic?. URL consultato il 25 novembre 2012 (archiviato il 30 ottobre 2012).
  15. ^ (EN) Reviews for Good Kid, M.A.A.D City by Kendrick Lamar, Metacritic. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato il 25 ottobre 2012).
  16. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Kendrick Lamar - Good Kid, M.A.A.D. City, lescharts.com.
  17. ^ (EN) Canadian Albums, billboard.com.
  18. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 5 settembre 2017.
  19. ^ (EN) R&B Albums Chart 28-10-2012, officialcharts.com.
  20. ^ (EN) Billboard 200, billboard.com.
  21. ^ (EN) Digital Albums, billboard.com.
  22. ^ (EN) Top Catalog Albums, billboard.com.
  23. ^ (EN) Rap Albums, billboard.com.
  24. ^ (EN) Tastemakers, billboard.com.
  25. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums, billboard.com.
  26. ^ (EN) Vynil Albums, billboard.com.
  27. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2012), billboard.com.
  28. ^ (EN) Rap Albums (Year-end 2012), billboard.com.
  29. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2012), billboard.com.
  30. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2013), billboard.com.
  31. ^ (EN) Rap Albums (Year-end 2013), billboard.com.
  32. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2013), billboard.com.
  33. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2014), billboard.com.
  34. ^ (EN) Rap Albums (Year-end 2014), billboard.com.
  35. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2014), billboard.com.
  36. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2015), billboard.com.
  37. ^ (DA) Album Top-100 2016, Hitlisten.NU. URL consultato il 31 dicembre 2016 (archiviato il 30 dicembre 2016).
  38. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2016), billboard.com.
  39. ^ (DA) Album Top-100 2017, Hitlisten. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  40. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums (Year-end 2017), billboard.com.
  41. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums (Year-end 2017), billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica