Gong Yoo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gong Yoo nel maggio 2018

Gong Yoo (공유?, 孔劉?, Gong YuLR, Kong YuMR), pseudonimo di Gong Ji-chul[1] (공지철?, 孔地哲?, Gong Ji-cheolLR, Kong Chi-ch'ŏlMR; Pusan, 10 luglio 1979), è un attore sudcoreano, noto per le interpretazioni nei serial televisivi Coffee prince 1 hojeom, Sseulsseulhago challanhasin - Dokkaebi e nei film Dogani, L'impero delle ombre e Train to Busan.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gong Yoo è nato a Pusan[2] ed è laureato in teatro all'Università Kyung Hee[2]. Debutta con il nome d'arte Gong Yoo a ventun anni come video jockey per Mnet nel 2000, mentre nel 2001 recita nel serial televisivo Hakgyo 4[3][4]. Successivamente, Gong ricopre diversi ruoli di supporto in film drammatici e presenta il programma musicale Music Camp nel 2004.

Gong inizia a essere conosciuto a partire dal 2005 quando ottiene il suo primo ruolo da protagonista nel drama Geonbbang seonsaeng-gwa byeolsatang della SBS, che lo vede a fianco di Gong Hyo-jin[5]. La popolarità dell'attore cresce ulteriormente due anni dopo grazie al serial romantico della MBC Coffee prince 1 hojeom, il cui successo contribuisce a renderlo uno dei volti dell'hallyu[6][7][8][9].

Il 14 gennaio 2008 inizia il servizio militare di leva, che conclude l'8 dicembre 2009[10][11]. Fa il ritorno sulle scene con la commedia romantica Kim Jong-uk chatgi, pellicola di medio successo al botteghino in Corea[12][13]. Avvia e continua la produzione di un adattamento teatrale del romanzo Dogani di Gong Ji-young, regalo della scrittrice per le attività di pubbliche relazioni svolta durante la leva[14][15]. Dopo l'uscita il 22 settembre 2011, il film suscita l'indignazione pubblica[16] e porta alla riapertura delle indagini sugli incidenti su cui si basano il romanzo ed il film. La richiesta pubblica di riforma legislativa raggiunge l'Assemblea nazionale, dove una legge contro i crimini sessuali contro minori e disabili, soprannominata "legge Dogani", viene approvata alla fine di ottobre 2011[17].

Gong Yoo recita poi al fianco di Lee Min-jung nella serie commedia romantica Big scritta dalle sorelle Hong[18]. Sebbene il drama venga inizialmente ben accolto, in seguito viene pesantemente criticato per il finale[19].

Nel 2013 torna sul grande schermo dopo una pausa di due anni nel film Yong-uija[20]. A novembre viene nominato rappresentante speciale del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) in Corea, in concomitanza con la celebrazione del 24º anno dell'adozione della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia (CRC). Dopo la nomina, visita paesi in tutto il mondo per sensibilizzare la situazione dei bambini nei paesi sottosviluppati[21]. Il 7 luglio 2014, Gong Yoo viene nominato ambasciatore del National Tax Service, prendendo parte a campagne che incoraggiavano il pagamento di imposte oneste[22].

Nel 2016 Gong registra nuovi picchi nella carriera grazie a diversi successi consecutivi[23], prima con il melodramma Namgwa yeo, poi con l'horror Train to Busan, che supera 11 milioni di spettatori in Corea del Sud[24], e infine con L'impero delle ombre, che supera i 6 milioni di spettatori in due settimane[25]. A dicembre torna alla televisione nel serial drammatico fantasy Sseulsseulhago challanhasin - Dokkaebi di Kim Eun-sook, interpretando il dokkaebi del titolo[26]. Il drama è un grande successo e Gong vince il premio come miglior attore ai Baeksang Awards[27].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Gong Yoo è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Gong" è il cognome.
  2. ^ a b (KO) 김희선·성유리·옥주현·공유·J-Walk·이선진…학사모 쓴 스타들, Kyunghyang Shinmun, 2005. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  3. ^ (KO) "카메라 선물로 달력 만드는 이 남자, '공유'할 수 없나요?", su 오마이스타, 1º luglio 2012. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  4. ^ (KO) "카메라 선물로 달력 만드는 이 남자, '공유'할 수 없나요?", Oh My News, 1º luglio 2012. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  5. ^ (KO) SBS 새 수목드라마 '건빵선생과 별사탕', Cine21, 12 aprile 2005. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  6. ^ (KO) '공유' 인생드라마 '커피프린스 1호점', 연속 방송, Insight, 28 luglio 2016. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  7. ^ (KO) '만인의 연인'으로 사랑받는~ 공유, The DongA Ilbo, 20 settembre 2007. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  8. ^ (KO) ‘공유’ 인생드라마 ‘커피프린스 1호점’, 연속 방송, in 인사이트. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  9. ^ (KO) ‘만인의 연인’으로 사랑받는~ 공유 : 여성동아, in 동아닷컴. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  10. ^ (EN) Gong Yoo to Leave For the Military Next Year, in koreatimes, 19 dicembre 2007. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  11. ^ (EN) Actor Gong Yoo Finishes 2-Year Military Service, in koreatimes, 8 dicembre 2009. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  12. ^ (EN) Gong Yoo and Lim Soo-jung to star in new film "First Love" - 아시아경제, su asiae.co.kr, 17 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2017).
  13. ^ (EN) Darcy Paquet, Korean Film List 2010, su www.koreanfilm.org. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  14. ^ (EN) [INTERVIEW] Actor Gong Yoo - Part 1, in 아시아경제, 27 settembre 2011. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  15. ^ (KO) 아시아경제, su 10.asiae.co.kr. URL consultato il 17 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  16. ^ (EN) Outrage grows after movie relates rape of disabled innocents, su Korea JoongAng Daily. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  17. ^ (EN) National Assembly passes ’Dogani Law’, in koreatimes, 28 ottobre 2011. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  18. ^ (EN) Actors hope to score ‘Big’ in new show, su Korea JoongAng Daily. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  19. ^ (EN) NEWS | Get The Latest News on K-pop & Your Star, su www.mwave.me. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  20. ^ (EN) Gong Yoo a ‘Suspect’ in his first action role, su Korea JoongAng Daily. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  21. ^ (EN) Cha Yo-rim, Gong Yoo named UNICEF special representative, in The Korea Herald, 19 novembre 2013. URL consultato il 20 agosto 2018.
  22. ^ (EN) Ha Ji-won, Gong Yoo Named Tax Service Ambassadors. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  23. ^ (EN) Yonhap News Agency, su Yonhap News Agency. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  24. ^ (EN) Zombie Movie 'Train to Busan' Passes 11 Million-Viewer Mark. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) Kim Yu-young, ‘The Age of Shadows’ still No. 1 at box office, in The Korea Herald, 19 settembre 2016. URL consultato il 20 agosto 2018.
  26. ^ (EN) Gong Yoo to star in Kim Eun-sook fantasy drama, in koreatimes, 21 aprile 2016. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  27. ^ (EN) Fantasy drama “Guardian” enjoys unprecedented popularity, in koreatimes, 20 dicembre 2016. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  28. ^ '그게 나야' M/V에 '공유' 출연… "절제된 연기 돋보여", su news.joins.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN279925336 · ISNI (EN0000 0003 8705 5153 · LCCN (ENno2012142058 · GND (DE113661804X · WorldCat Identities (ENlccn-no2012142058