Golfo di Aden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Golfo di Aden
Gulf of Aden map.png
Mappa del Golfo di Aden
Parte di Mar Arabico
Stato
Coordinate 12°N 48°E / 12°N 48°E12; 48Coordinate: 12°N 48°E / 12°N 48°E12; 48
Dimensioni
Profondità massima 2.700 m
Profondità media 500 m m
Idrografia
Salinità 35,3
Il Golfo di Aden nel 1860

Il golfo di Aden si trova nell'Oceano Indiano tra lo Yemen, sulla costa meridionale della penisola araba, e la Somalia, in Africa.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel nord-ovest il golfo è collegato al mar Rosso tramite lo stretto di Bab el Mandeb. Le sue acque pulite danno vita a una grande varietà di pesci e coralli. I porti principali sono Aden per la costa yemenita, e Berbera per la costa somala.

Il golfo, che nel punto più largo misura 320 chilometri, è lungo poco meno di 900 chilometri. Il golfo di Aden è un'importante via d'acqua per il petrolio del Golfo Persico, che rappresenta 1/5 del totale mondiale. Questo ne fa un punto geografico fondamentale per l'economia del pianeta, ma le sue coste sono molto pericolose, a causa dell'instabilità politica dei paesi di cui fa parte; inoltre le sue acque sono spesso scenario di attacchi di pirati e terroristi.

Un sambuco nel Golfo di Aden

Confini[modifica | modifica wikitesto]

L'Organizzazione Idrografica Internazionale definisce i limiti del Golfo di Aden come segue:[1]

Nel nord-ovest - Il limite meridionale del Mar Rosso [Una linea che unisce Husn Murad (12°40′N 43°30′E / 12.666667°N 43.5°E12.666667; 43.5) e Ras Siyyan (12°29′N 43°20′E / 12.483333°N 43.333333°E12.483333; 43.333333)].
Nel nord-ovest - Il limite orientale del Golfo di Tadjoura (Una linea che unisce Obock e Lawyacado).
Ad est - Il meridiano di Capo Guardafui (Ras Asir, 51°16'E).

Nazioni limitrofe[modifica | modifica wikitesto]

Città e località[modifica | modifica wikitesto]

Città e località che si affacciano sulla costa del Golfo di Aden:

Maydh

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Limits of Oceans and Seas, 3rd edition (PDF), International Hydrographic Organization, 1953. URL consultato il 7 febbraio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242512138 · GND (DE4000478-8