Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Golfo dell'Olenëk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Golfo dell'Olenëk
Siberia olengulf.png
Parte di Mare di Laptev
Stato Russia Russia
Circondario federale Siberiano
Soggetto federale Flag of Sakha.svg Sacha-Jacuzia
Rajon Coat of Arms of Bulunsky District.png Bulunskij ulus
Coordinate 73°11′31.31″N 122°14′46.08″E / 73.192031°N 122.246133°E73.192031; 122.246133Coordinate: 73°11′31.31″N 122°14′46.08″E / 73.192031°N 122.246133°E73.192031; 122.246133
Dimensioni
Lunghezza 65 km
Larghezza 130 km
Profondità massima 15 m
Idrografia
Immissari principali Olenëk
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Golfo dell'Olenëk
Golfo dell'Olenëk

Il golfo dell'Olenëk (in russo: Оленёкский залив?) è un golfo sito nel mare di Laptev, lungo la costa artica siberiana, a est della penisola del Tajmyr, in Russia. Si trova nella Sacha-Jacuzia, quasi interamente nel Bulunskij ulus, una piccola parte occidentale è nell'Anabarskij ulus.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il golfo dell'Olenëk è profondo 65 km con una larghezza di 130 km; la profondità delle acque raggiunge i 15 m. Il golfo è delimitato ad est dal delta della Lena.

Nel golfo, che resta ghiacciato per la maggior parte dell'anno, sfocia il fiume Olenëk (che dà il nome al golfo), con il suo grande delta di oltre 470 km² e uno dei tre grandi rami deltizii della Lena, quello occidentale, l'Olenëkskaja (протоки Оленёкская). Vi sono moltissime isole, la maggiore delle quali è Džangylach (Джангылах), che fa parte delle isole Ogonnër-Bel'këjdere, nel delta dell'Olenëk; molte altre appartengono al delta della Lena e un gruppo di tre isole si trova nella parte occidentale: Salchaj, Orto-Ary e Dagdalach

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperto nel 1633-1634 anni da un gruppo di cosacchi ienisseiani guidati da Ivan Rebrov. Descritto e mappato poi per la prima volta nel 1735-1736 dalla spedizione di Vasilij Vasil'evič Prončiščev[1] la cui spedizione trascorse l'inverno sulle rive del golfo. Sulla via del ritorno nel settembre del 1736, Prončiščev e sua moglie morirono e furono sepolti alla foce del fiume Olenëk.

Il percorso della spedizione di Prončiščev (1735-36)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Прончищев Василий Васильевич, su slovari.yandex.ru. URL consultato il 6 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]