Golden League (ginnastica artistica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Golden League
Altri nomi Gymnastics Golden League
Sport Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg Ginnastica artistica
Tipo individuale; per squadre di club
Federazione Federginnastica
Paese Italia Italia
Luogo Porto San Giorgio
Impianto PalaSavelli
Organizzatore Fermo 85
Cadenza annuale
Partecipanti 4 squadre
Sito Internet http://goldenleague.fermo85.com/
Storia
Fondazione 2014

La Golden League è una competizione italiana di ginnastica artistica femminile, nata nel 2014. È concepita per essere la competizione di massimo livello in Italia per l'artistica femminile.[1][2]

È strutturata come una competizione internazionale, con una classifica a squadre, una individuale ed una di specialità.[1][2]

Vi partecipano le prime quattro squadre classificate nel Campionato di Serie A1 precedentemente conclusosi; inoltre, alle squadre sono assegnate altre 12 ginnaste, scelte dall'allenatore della Nazionale italiana, suddivise per sorteggio.[1][2]

I edizione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A1 GAF 2014.

Le qualificate alla prima edizione sono:

Atlete: Erika Fasana, Martina Rizzelli, Sofia Busato, Pilar Rubagotti, Vanessa Ferrari, Chiara Imeraj, Noemi Linari.
Allenatori: Marco Campodonico e Laura Rizzoli.
Atlete: Giorgia Morera, Ilaria Bombelli, Sara Giulia Pedico, Martina Maggio.
Allenatori: Francesca Cavallo e Chiara Ferrazzi.
Atlete: Elisa Meneghini, Alessia Praz, Carlotta Ferlito, Sophia Campana.
Allenatori: Claudia Ferrè, Anna Sassone.
Atlete: Giulia Gemme, Carlotta Necchi, Emma Novello, Marta Novello, Arianna Rocca, Valentina Massone, Asia Maria Pandolfo.
Allenatori: Eleonora Gabrielli e Roberto Gemme.

Le ginnaste convocate individualmente sono:[3]

Il sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio delle ginnaste individuali è stato effettuato dal Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella.

Olos Gym 2000
Lara Mori, Nicole Terlenghi, Martina Maggio
Forza e Virtù 1892
Sofia Bonistalli, Joana Favaretto, Caterina Vitale
GAL Lissone
Giorgia Campana, Jessica Helene Mattoni, Michela Redemagni
Brixia
Lavinia Marongiu, Adriana Crisci, Desiree Carofiglio.

Alessia Leolini gareggia come individualista solo su due attrezzi.[4]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Evento Oro Oro Punteggio Argento Argento Punteggio Bronzo Bronzo Punteggio
Concorso a squadre[5] Brixia Brescia 278,000 GAL Lissone 266,050 Olos Gym 2000 253,650
Concorso individuale[6] Vanessa Ferrari
Brixia Brescia
58,200 Elisa Meneghini
GAL Lissone
56,550 Erika Fasana
Brixia Brescia
56,400
Corpo libero[7] Erika Fasana 14,050 Lara Mori 13,700 Sofia Busato 13,350
Volteggio
(2 salti)
[7]
Arianna Rocca 14,000 Adriana Crisci 13,725 Desiree Carofiglio 13,600
Volteggio
(1 salto)
[7]
Erika Fasana 15,000 Sofia Busato 14,700 Vanessa Ferrari 14,650
Parallele asimmetriche[7] Giorgia Campana 14,050 Vanessa Ferrari 14,000 Erika Fasana 13,650
Trave di equilibrio[7] Elisa Meneghini 14,700 Vanessa Ferrari 14,650 Lavinia Marongiu 14,450

II edizione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A1 GAF 2015.

Le qualificate alla seconda edizione sono:[8]

Le ginnaste convocate individualmente sono:[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport