Gold TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gold TV S.r.l./GM Comunicazione S.r.l./Italia Media S.r.l./ABC S.r.l.
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà a responsabilità limitata
Fondazione1984 a Roma
Sede principaleRoma
SettoreEditoria
Prodottireti televisive
Sito web

Gold TV S.r.l., GM Comunicazione S.r.l., Italia Media S.r.l., ABC S.r.l. è un'insieme di società a responsabilità limitata di proprietà della famiglia Sciscione che costituiscono il cosiddetto "gruppo Gold TV", editore di varie reti televisive tra cui l'omonima emittente locale romana e diversi canali nazionali ed in altre regioni italiane.

L'attività a livello regionale[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'emittente locale Gold TV nasce a Roma il 1º maggio 1988[1] come seconda rete dell'emittente di Terracina TeleMonteGiove, successivamente diventata Lazio TV.

Nel corso degli anni, Gold TV ha realizzato programmi musicali, culturali, per ragazzi, sportivi e d'informazione. Tuttavia, dagli anni 2000, le televendite hanno assunto un sempre maggiore peso nella programmazione.

Con l'ingresso di Gold TV nel digitale terrestre, nel 2010 vennero create alcune TV tematiche: "Gold Cartoon", che trasmetteva cartoni animati (tra cui Tom e Vicky i 3 orsetti, Bryg splatz, Wilf apprendista maghetto, Ghost busters); "Gold Sport", che trasmetteva rubriche sportive, "Gold Movie", che trasmetteva repliche di film e telefilm acquistati dalle library di network italiani e stranieri, "Gold TV Shop", "Gold Showroom". Queste emittenti sono state chiuse nel 2011. Un altro canale locale edito dal gruppo, "Silver TV", è stato aperto a maggio 2011 e chiuso ad agosto 2014, per essere poi sostituito da un duplicato di One TV: dal 21 dicembre 2012 alla sua chiusura, l'emittente trasmetteva in alcune fasce orarie i programmi di Sabinia TV.[2]

Dal 2011 il mux Gold TV ha offerto ospitalità ad alcune emittenti locali di altre regioni, fra cui TV7 Triveneta e Primarete (quest'ultima rimossa ad inizio 2017).

Da dicembre 2018 Gold TV annuncia la costruzione di progetti televisivi dedicati all'informazione locale per la provincia di Viterbo: per questo scopo viene inizialmente creato il canale Tele Lazio Nord, che inizierà dal 14 gennaio 2019 a trasmettere[3] nel Lazio con LCN 672 sul mux Gold TV e con LCN 664 sul mux Televita e poi in Toscana ed Umbria; poi a febbraio si annuncia un progetto con simili scopi denominato Gold TV Tuscia.[4]

A febbraio 2019 viene chiusa l'emittente Telemontegiove, sostituita ora all'LCN 672 da una versione alternativa di Gold TV con programmazione differenziata.

Programmazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito un elenco dei programmi che Gold TV ha autoprodotto o ha ritrasmesso.

Di seguito un elenco dei programmi precedenti trasmessi da Gold TV grazie agli accordi di syndication con Italia 9 Network.

Copertura[modifica | modifica wikitesto]

UHF Città
UHF 43 Viterbo
UHF 46 Frosinone, Latina, Roma, Rieti

Composizione del multiplex[modifica | modifica wikitesto]

Il multiplex televisivo regionale di Gold TV, disponibile nel Lazio, comprende i seguenti canali: alcuni sono di proprietà del gruppo, mentre altri sono indipendenti e Gold TV si limita a fornire loro banda trasmissiva per la copertura regionale. La lista è aggiornata al 6 aprile 2019.

LCN Nome canale Note
10 Canale 21 Emittente indipendente, versione laziale
12 Lazio TV Emittente prodotta da Gold TV
17 Gold TV Emittente prodotta da Gold TV
71 Roma ch 71 Trasmette anche con il logo di Cinquestelle
74 NSL (NSL Radio TV) Emittente interregionale indipendente
75 Telecampione Emittente interregionale indipendente di Publirose s.p.a. Dal 1º aprile ospita i programmi dell'ex Svizzera Italiana 82.
86 One Tv Emittente prodotta da Gold TV
111 Telecivitavecchia Trasmesso esclusivamente presso la postazione di M. Paradiso (Civitavecchia)
177 Odeon 24 In conflitto con l'omonimo canale trasmesso sul mux Alpha
194 NSL (NSL Radio TV) Duplicato di NSL Radio TV
512 Lazio TV HD Duplicato di Lazio TV
517 Gold TV HD Duplicato di Gold TV
642 TV7 Triveneta Net Emittente locale veneta indipendente
664 Tele Lazio Nord Emittente coprodotta da Gold TV, trasmessa solo nell'impianto di Viterbo.
672 Gold TV Versione di Gold TV (LCN 17) con programmazione differenziata
676 Radio Radio TV Visual radio interregionale presente anche in Umbria e Lombardia
679 One Television Duplicato di One TV
680 RTR99Tv Roma Visual radio indipendente romana

Altri canali locali[modifica | modifica wikitesto]

Gold TV possiede Canale 15, trasmesso con LCN 15 nelle Marche sul mux TVRS, e Gold TV Molise, veicolato con LCN 16 nella sua regione titolare nel mux Intesa Molise: entrambi, come Roma ch 71 nel Lazio, trasmettono utilizzando anche il logo dell'ex circuito locale Cinquestelle, altra proprietà del gruppo.

È stata di proprietà del gruppo anche l'emittente toscana Canale 10, che venne rilevata ad ottobre 2011 dopo mesi di trattative con il gruppo Profit (a cui apparteneva dal 2006) ed una lunga crisi aziendale: l'emittente ha poi assunto il nome "Canale10 CH13" e continuato la programmazione autonoma sull'LCN 13, mentre il suo mux locale ha continuato ad ospitare canali sia di Profit sia di Gold TV. Dal 10 aprile 2014 Canale 10 CH13 è passata sul mux di TVR Teleitalia, che da ora ne produce il palinsesto ed affianca il logo "TVR Più" a quello precedente, mentre sull'LCN 110 del mux Canale 10 resta per un periodo una versione dell'emittente prodotta da Gold TV. Il mux Canale 10 è stato poi unificato con il locale mux Telecampione ed infine chiuso.

Il 31 luglio 2018 Gold TV ha concluso l'acquisto della società televisiva locale Il Gelsomino S.r.l., dichiarata fallita all'inizio del mese:[5] con questo atto il gruppo si aggiudica il canale Italia 7 Toscana, le sue prestigiose LCN 17 in Toscana e 19 in Umbria, altri marchi televisivi televisivi interregionali minori ed i mux posseduti dall'emittente nelle due regioni, comprensivi di frequenze, impianti e postazioni.[6] In conseguenza di questo affitto, dal 23 ottobre i due mux di Italia 7 iniziano ad ospitare Odeon 24, penalizzato da un mese da forti problemi tecnici al mux Alpha che lo rendono indisponibile in molte zone d'Italia; poi il 17 novembre il canale 8 Toscana sull'LCN 71, uno dei marchi minori acquistati dal gruppo, cessa le trasmissioni e viene sostituito dal nuovo Canale 71 Toscana, gestito da Gold TV ma con programmi riconducibili all'emittente campana Europa TV ed al gruppo La9. Da gennaio 2019, inoltre, l'emittente Canale 10 citata sopra termina la collaborazione con TVR Teleitalia e si trasferisce sul mux Italia 7 Toscana sempre con LCN 13, mentre TVR Più diventa un'emittente indipendente sul mux TVR Teleitalia all'LCN 77. Sempre da gennaio il canale inattivo 675 Benessere viene sostituito da Tele Lazio Nord, l'emittente dedicata alla provincia di Viterbo, trasmessa con LCN 675 sul mux toscano e con LCN 629 sul mux umbro.

Il 22 marzo 2019 Gold TV ha annunciato l'acquisto dell'emittente piemontese Telesubalpina e della sua LCN 16 regionale dal Gruppo Editoriale San Paolo, attraverso la società controllata ABC S.r.l.; inoltre è stata rilevata la stessa numerazione anche in Valle d'Aosta, dall'editore Mauro Pagliero proprietario di E21 Network.[7] In seguito Telesubalpina poco prima della mezzanotte fra il 31 marzo ed il 1º aprile ha iniziato a trasmettere una programmazione fornita da Gold TV; invece in Valle d'Aosta è stata attivata l'emittente Canale 16, che era già presente da mesi a schermo nero sul mux Rete 7 Aosta.

L'attività a livello nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con il passaggio al digitale terrestre, a partire dal 2012 circa Gold TV diventa un gruppo editoriale a dimensione nazionale, proprietario, attraverso le aziende GM Comunicazione e Italia Media S.r.l. di diverse emittenti visibili in tutta Italia. I canali gestiti da Gold TV hanno subito numerosissime variazioni nel tempo, a causa di nuove creazioni, cessioni, acquisizioni ed anche cambiamenti nelle modalità di diffusione: dalla prevalenza dell'utilizzo di banda su mux locali, comune all'inizio dell'attività, si è passati allo sfruttamento soprattutto di mux nazionali, prevalentemente del mux Rete A 2. In generale, le emittenti nazionali di Gold TV hanno sempre trasmesso, salvo rare eccezioni, una programmazione quasi solo ridotta a lottologia, televendite varie o d'arte e chatline erotiche in orario notturno, attraverso trasmissioni realizzate da aziende specializzate che acquistano spazio televisivo. Il gruppo Gold TV si è inoltre attivamente dedicato alla compravendita di LCN, giungendo a possederne un numero superiore a quello dei canali effettivamente prodotti dal gruppo, ed al loro affitto a terzi: infatti alcuni canali digitali autonomi, fra cui ad esempio Sportitalia, trasmettono dietro contratto su LCN e spazio trasmissivo di proprietà di Gold TV, la quale si occupa della gestione tecnica delle emittenti.

Di seguito si elencano i canali attualmente gestiti da Gold TV nella programmazione e/o dal punto di vista tecnico e si tenta di fornire ragguagli su tutti o quasi i marchi creati o acquistati dal gruppo almeno per un periodo.

Elenco dei canali attuali di Gold TV[modifica | modifica wikitesto]

Nella tabella, oltre a nomi ed LCN, si indicano i mux di trasmissione dei canali e la tipologia del rapporto di proprietà fra Gold TV ed ogni emittente. Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

LCN Nome del canale Mux Note
60 Sportitalia Dfree Emittente indipendente di Italia Sport Communication S.r.l.; Gold TV fornisce l'LCN.[8]
61 Life 120 Channel Rete A 2 Emittente indipendente di Life 120 Italia S.r.l.s.; Gold TV fornisce LCN, banda trasmissiva, e lo studio 5 di Roma dove vengono realizzate le puntate de “Il cerca Salute”.
62 Donna Sport TV (Donna TV) Rete A 2 Emittente indipendente di Felix Media S.r.l.; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
63 Zelig Sport Rete A 1 Emittente indipendente di Bananas Media Company; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
65 Canale 65 TIMB 2 Emittente prodotta da Gold TV
128 Gold TV Italia Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
129 La 4 Italia Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
130 Channel 24 Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
131 Rete Italia Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
132 LineaGem Rete A 2 Emittente indipendente di LineaGem S.p.A.; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
137 Vero Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
138 Air Italia Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
140 Linea Italia Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
144 Orler TV Rete A 2 Emittente indipendente di Orler; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
147 Fire TV Rete A 2 Emittente prodotta da Gold TV
153 TV 153 Dfree Emittente prodotta da Gold TV
162 Canale 162 (Quadrifoglio TV 162) Rete A 2 Emittente prodotta dal Gruppo Quadrifoglio; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
165 FN Sport (Fight Network) Rete A 2 Emittente indipendente di Fight Media Inc.; Gold TV fornisce LCN, banda trasmissiva e alcune ore di lotto e televendite.
177 Odeon 24 Alpha + locali Emittente prodotta da Gold TV
230 ILIKE.TV (Quadrifoglio TV 230) Rete A 2 Emittente prodotta dal Gruppo Quadrifoglio; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
232 Canale 232 (Quadrifoglio TV 232) Rete A 2 Emittente prodotta dal Gruppo Quadrifoglio; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
237 Canale 237 (Quadrifoglio TV 237) Rete A 2 Emittente prodotta dal Gruppo Quadrifoglio; Gold TV fornisce LCN e banda trasmissiva.
243 TV 243 Dfree Emittente prodotta da Gold TV
248 Sfera TV TIMB 2 Emittente prodotta da Gold TV

Descrizione delle emittenti attuali del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Canale 65[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 dicembre 2018 viene comunicato che GM Comunicazione ha acquistato dall'editore Giglio Group l'LCN 65 e l'emittente che vi trasmetteva, ibox65, nata a marzo dello stesso anno al posto di Acqua, sarà sostituita su quella posizione da un nuovo canale:[9] si tratta di Canale 65, che è aggiunto nel mux TIMB 2 al posto di ibox65 ed inizia le trasmissioni il 1º febbraio 2019. Trasmette televendite al mattino e nel pomeriggio, mentre di sera e di notte vengono trasmessi alcuni programmi sportivi.

Gold TV Italia[modifica | modifica wikitesto]

Gold TV Italia è una rete televisiva italiana nata il 10 febbraio 2011[2] ed oggi trasmessa sul mux Rete A 2 al canale 128 (all'inizio, fino al 23 settembre 2014, era trasmessa su mux locali, con LCN molto variata nel tempo). È stata la prima emittente di Gold TV concepita per il panorama nazionale: trasmette principalmente televendite, programmi di previsioni del gioco del lotto, programmi di numerologia e reclamizzazioni di servizi telefonici fruibili con numerazioni speciali. La stessa programmazione è anche visibile sul canale via satellite EURSAT, veicolato su Sky in più copie con nomi diversi ("Venus TV" SKY 882, "Music Life" SKY 892, "Eursat" SKY 898, "Lazio Channel" SKY 925, "Fuego TV" SKY 948), anch'esso di proprietà di Gold TV.

La4 Italia[modifica | modifica wikitesto]

La4 Italia è stata fondata il 28 gennaio 2012[2] ed oggi è visibile sul digitale terrestre al canale 129 sul mux Rete A 2 (in precedenza, fino al 23 settembre 2014, era visibile su alcuni mux locali). In passato ripeteva il segnale di Juwelo. Nella sua programmazione, le televendite classiche si alternano a programmi di numerologia, lottologia e cartomanzia. Per anni, fino al 1º giugno 2016, ha ritrasmesso per parte della sua programmazione il canale 90numeriSat, diffuso integralmente via satellite.

Channel 24[modifica | modifica wikitesto]

Channel 24 è una rete televisiva italiana oggi presente sul mux Rete A 2 al canale 130.

Nata nel novembre 2010, originariamente faceva parte del neonato gruppo Digitmedia (che comprendeva anche Rete Italia, Air, Fire ed altri canali previsti ma mai attivati, Brava, Wind ed Earth) ed aveva una programmazione semigeneralista. Inizialmente era disponibile attraverso i mux locali, poi dal 5 febbraio al 14 agosto 2013 era sintonizzabile sul mux TivuItalia; dal 26 novembre 2013 al 31 marzo 2014 è stato presente sul multiplex Retecapri Alpha, e infine dal 5 giugno 2014 è disponibile sul mux Rete A 2.

Channel 24 fu poi provvisoriamente chiusa ed eliminata dal mux Rete A 2 il 30 marzo 2015[10], a causa del crollo di Digitmedia che fallì pochi giorni dopo. Già il 1º aprile successivo è stata reinserita sullo stesso mux, ma risultava a schermo nero[10]; l'8 aprile è stato riattivato il flusso audio/video dell'emittente ritrasmettendo per qualche ora TV Italia, e poi al suo posto Telecampione[11]. Infine, dal 13 aprile dello stesso anno Channel 24 ha ricominciato a trasmettere una propria programmazione di sole televendite, trasmissioni di lottologia e nella fascia notturna chat-line erotiche, sotto il controllo di Gold TV; inizialmente si è utilizzato il logo ereditato dalla precedente gestione (senza la scritta Digitmedia) e dopo poche ore ha esordito il nuovo logo tuttora in uso[12].

Rete Italia[modifica | modifica wikitesto]

Rete Italia è una rete televisiva italiana presente oggi sul mux Rete A 2 al canale 131.

Nata a fine aprile 2012 sempre con la medesima LCN sul mux TivuItalia[13], originariamente faceva parte del gruppo Digitmedia e aveva una programmazione semigeneralista. In un primo periodo il canale ancora provvisorio ritrasmetteva frequentemente altre emittenti, poi venne lanciato definitivamente dal 19 febbraio 2013 con un nuovo logo. Rete Italia venne eliminato dal mux TivuItalia il 14 agosto 2013, ed è poi ricomparso sul mux Retecapri Alpha dal 26 novembre 2013 al 31 marzo 2014. Dal 15 maggio 2014 Rete Italia è tornata in onda su alcuni mux locali con una programmazione convertita alle sole televendite, lotto e chat-line erotiche notturne, e nel mese di luglio l'emittente è stata ceduta a Gold TV. Infine dal 16 settembre 2014 il canale è stato trasferito sul mux Rete A 2.

LineaGem (ex Italia +)[modifica | modifica wikitesto]

Italia + è stata una rete televisiva italiana lanciata il 1º febbraio 2013[14] e oggi visibile sul mux Rete A 2 (in precedenza, fino al 23 settembre 2014, su alcuni mux locali) al canale 132 del digitale terrestre. La sua programmazione era composta interamente da televendite, alternate a servizi di lottologia e 899. Il canale è stato acquisito dal gruppo, però, da settembre 2014, in quanto prima faceva parte del gruppo Primarete.[senza fonte] Il logo di Italia + è simile a quello di TELE+ (storica piattaforma assorbita nel 2003 da Sky Italia), con la differenza della scritta Italia al posto della scritta Tele.

Dal 14 giugno 2018 il canale viene rinominato LineaGem, dall'omonimo negozio padovano le cui televendite avevano da tempo acquisito gran peso nella programmazione di Italia +: la programmazione di vendita di gioielli prodotta da LineaGem è in diretta tutti i giorni dalle 9 alle 24, mentre di notte e di mattina presto sono trasmessi promo e informazioni sui minerali. A livello di emissione, il logo di Italia + viene rimosso senza essere sostituito: quindi il canale trasmette con la sola scritta "LineaGem s.p.a." che fa parte della televendita negli orari di diretta e senza logo nei momenti restanti.

Vero[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Vero (rete televisiva).

La rete televisiva Vero, oggi presente alla posizione 137 sul mux Rete A 2, nacque originariamente nel 2012 sotto la gestione Guido Veneziani Editore sulla stessa LCN e sul mux TIMB 2, ed ebbe una programmazione di tipo inizialmente semigeneralista e poi sempre più orientata alla trasmissione di sole telenovelas. Il canale venne in seguito spostato sul mux TIMB 3 e per un periodo utilizzò, alternativamente alla sua posizione ufficiale, anche l'LCN 55 di proprietà di Retecapri. Vero fu chiusa il 24 giugno 2015[15]; il 1º gennaio 2016 è stata riaperta sotto la gestione di Gold TV sempre con LCN 137 sul mux TIMB 1[16] e dalla stessa data la programmazione è composta da televendite e trasmissioni di astrologia, cartomanzia, numerologia del gioco del lotto e analoghi servizi telefonici. Dal 25 ottobre 2016 Vero si è definitivamente trasferita sul mux Rete A 2[17]. Dal 15 gennaio 2018 Vero trasmette in varie fasce orarie la programmazione dell'emittente satellitare Arte Investimenti, in onda su Sky alla posizione 868.[18] Dall'8 ottobre 2018 viene trasmessa per un breve periodo anche una rotazione di video musicali italiani in alcuni orari.

Air Italia[modifica | modifica wikitesto]

Questa emittente trae origine dal canale Air, con LCN 138, gestito da Digitmedia e nato il 15 dicembre 2012 sul mux Retecapri Alpha:[19] la sua programmazione avrebbe dovuto essere dedicata ai cartoni animati, ma ad essi si affiancano televendite e notiziari, rendendo il canale semigeneralista. Dopo un solo mese, il 15 gennaio 2013 Air è stato rimosso dal mux Retecapri Alpha e sostituito da una schermata di test; tornerà in onda solo il 31 gennaio sul mux TivuItalia, risultando inizialmente in fase di prove tecniche di trasmissione. Air scompare poi dal mux TivuItalia il 14 agosto, e trasmette solo talvolta in streaming sul suo sito fino alla totale cessazione.

L'attuale Air Italia è stata lanciata sempre sull'LCN 138 il 1º ottobre 2014[20] sotto la gestione Gold TV, inizialmente veicolata sui mux locali ed a partire da maggio 2015 sul mux Rete A 2 dove è a tutt'oggi: manda in onda televendite alternate a programmi di lottologia, cartomanzia e servizi telefonici 899. Per un periodo, tra l'inverno e la primavera 2015 ritrasmetteva nella fascia serale la programmazione di Canale Nazionale, emittente televisiva satellitare napoletana. Nell'estate dello stesso anno trasmise per un periodo in prima e seconda serata alcune serie animate e telefilm per ragazzi, fra cui cortometraggi classici statunitensi raccolti nel contenitore Happy Cartoons, Bryger, Le nuove avventure di Huckleberry Finn e Mechander Robot, già comparse su vari canali del gruppo. Dal 1º gennaio 2017 Air Italia ripete in varie fasce orarie Antichità Chiossone, canale 871 di Sky. Da fine luglio 2018 i cartoni animati ed il programma 80 Nostalgia vengono trasmessi senza interruzione da mezzanotte alle 17:00[21]: vanno in onda nuovamente Bryger e fra l'altro Honey e il gatto birbone e Robottino. Nelle ore rimanenti il canale continua invece a ripetere Antichità Chiossone. Gli orari dei cartoni sono poi stati modificati dall'8 ottobre 2018, e la programmazione animata viene nuovamente rimossa poco dopo il 20 ottobre.

Linea Italia[modifica | modifica wikitesto]

Linea Italia è una rete televisiva italiana lanciata il 1º ottobre 2014[20] con LCN 140 e trasmessa inizialmente su alcuni mux locali, dal 29 maggio al 9 luglio 2015 sul mux TIMB 2 ed in seguito e tuttora sul mux Rete A 2. La sua programmazione è composta da televendite, alternate a programmi di lottologia, cartomanzia e servizi 899. Per alcuni periodi, nella primavera e nell'estate 2015 ritrasmetteva in alcune fasce orarie la programmazione di AB Channel, anch'essa composta da programmi di numerologia del gioco del lotto, pubblicità di servizi telefonici a pagamento di varia natura e cartomanzia. Inoltre fra primavera ed estate 2015 Linea Italia trasmetteva spesso alla mattina alcune serie animate come Mechander Robot, Bryger e Le nuove avventure di Huckleberry Finn. Dal 1º gennaio 2016 al 1º gennaio 2017 ritrasmetteva dalle 06:00 alle 24:00 il canale Antichità Chiossone, presente su Sky alla posizione 871, e dal 1º settembre al 1º dicembre 2017 Cagnola in varie fasce orarie. Da fine luglio 2018 vengono trasmessi, da mezzanotte alle 16:00, il programma 80 Nostalgia[21] e gli stessi cartoni animati in onda su Air Italia. Dal 1º settembre 2018 Linea Italia ripete in vari orari i programmi di Arte Network, canale 918 di Sky, ed il tempo dedicato ai cartoni viene ridotto, fino ad essere abolito poco dopo il 20 ottobre.

Fire TV[modifica | modifica wikitesto]

Fire TV è una rete televisiva italiana visibile oggi all'LCN 147 sul mux Rete A 2.

Fire nacque originariamente il 1º febbraio 2013 con la stessa LCN sul mux TivuItalia: era sotto gestione Digitmedia ed aveva un palinsesto semigeneralista. Fu poi rimossa da quel mux il 14 agosto 2013, e trasmise solo talvolta in streaming sul suo sito fino alla totale cessazione.

Una seconda incarnazione di Fire nacque il 1º settembre 2014[2] ed era trasmessa sui mux locali: faceva parte del gruppo Teleitalia, comprendente i canali Fire TV (LCN 147), OK Italia (LCN 170) e Teleitalia (LCN 225), e la sua programmazione era orientata prevalentemente su televendite e programmi di lottologia. Nell'estate 2015 Fire TV si è unito con OK Italia-Teleitalia dando vita ad un unico canale chiamato "OK Italia", trasmesso in tre copie identiche denominate OK ITALIA TV1 (LCN inizialmente 147, poi 163), OK ITALIA TV2 (LCN 170) e OK ITALIA TV3 (LCN 225). In seguito il gruppo OK Italia è stato progressivamente inglobato da Donna&sposa S.r.l., editore di Donna TV, nella seconda metà del 2017, ed ha venduto le sue LCN diverse dalla 163 al gruppo Italia TV.

Il 18 novembre 2015 il marchio Fire TV è stato riesumato da Gold TV ed è tornato in onda sul mux Rete A2 con LCN 147 come canale autonomo dedicato alle televendite per un breve periodo: già dal 30 novembre successivo Fire TV ha chiuso i battenti ed è stato sostituito dal nuovo canale indipendente SOS Television, dedicato al mondo delle associazioni no profit (l'identificativo della LCN è stato corretto solo la sera del 2 dicembre[22]), controllato da Gold TV solo per quanto riguarda la proprietà dell'LCN e la gestione tecnica. SOS Television avrebbe dovuto iniziare le trasmissioni regolari il 1º gennaio 2016; tuttavia il canale ha continuato a trasmettere solo un cartello fino al 19 gennaio 2016,[23] e solo dal 20 gennaio hanno esordito dei promo a rotazione continua che preludevano all'inizio ufficiale delle trasmissioni, avvenuto come annunciato la sera del 24 aprile 2016.[24]

A causa di problemi economici e di pubblico, SOS Television ha cessato di esistere alla mezzanotte tra il 1º e il 2 settembre 2016, ed ha ripreso a trasmettere televendite e lotto inizialmente senza logo e poi con il logo di Fire TV, nuovamente rinato. Dal 1º ottobre 2016 l'LCN 147 è occupata provvisoriamente da TLC TV, inizialmente una copia di Telecampione[25] ed in seguito trasformata in un canale autonomo, con tanto di logo recante la scritta "TLC"[26]; ma Fire TV torna definitivamente il 24 gennaio 2017. Dall'8 ottobre 2018 Fire TV risulta trasmettere per un breve periodo anche alcuni programmi culturali e documentari.

TV 153[modifica | modifica wikitesto]

TV 153 è una rete televisiva italiana esordita il 20 novembre 2018 all'LCN 153 del DTT sul mux Dfree, che da tre anni era di proprietà di Italia Sport Communication S.r.l. ed occupata da un duplicato di Sportitalia: l'emittente sportiva resta quindi visibile solo all'LCN 60 dello stesso mux affittata da Gold TV[27]. Trasmette televendite di giorno e chat-line erotiche la notte. Dal 1º dicembre 2018 ospita in alcune fasce orarie le televendite di Cagnola, che da qualche tempo hanno ripreso ad utilizzare il logo di Telemarket e restano disponibili anche sul canale Italia 121 gestito da Canale Italia.

Odeon 24[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Odeon TV.

Odeon 24 è una rete televisiva italiana presente principalmente sul mux Retecapri Alpha al canale 177, nata dalla storica syndication italiana lanciata nel 1987. Prima di essere acquistata da Gold TV, fino al 2014 faceva parte del gruppo Profit. Trasmette una programmazione composta principalmente di televendite e lottologia e programmi sportivi in serata. Dal 7 agosto al 9 settembre 2018, ogni martedì e domenica alle 23:00 ed ogni giovedì alle 23:30, Odeon TV ha trasmesso il programma Il Caffè della Versiliana[28].

TV 243[modifica | modifica wikitesto]

TV 243 è una rete televisiva italiana esordita il 20 novembre 2018 al canale 243 del DTT sul mux Dfree: l'LCN era stata acquistata e occupata fino al 1º novembre dall'emittente Zelig TV (trasmessa con l'identificativo "Zelig243") ed in seguito dal cartello che annunciava il trasferimento del canale alla LCN 63 sul mux Rete A 1, sotto la nuova forma di Zelig Sport e con l'aggiunta di numerosi programmi sportivi[27]. TV 243 trasmette televendite e rubriche di cartomanzia di giorno e chat-line erotiche la notte. Dal 30 novembre l'emittente viene rinominata in Canale 243 (anche se l'identificativo non è stato ancora aggiornato) e, come dimostrano i bumper di rete, la programmazione inizia ad essere legata all'emittente campana Europa TV: tuttavia il palinsesto è molto simile a quello dell'emittente regionale Canale 71 Toscana appartenente al gruppo Gold TV. Dal 2 dicembre, in alcuni orari, Canale 243 trasmette alcuni film animati o d'epoca[29]. Dal 1º febbraio 2019 l'emittente assume nuovamente il logo di TV 243 e la gestione torna completamente a Gold TV.

Sfera TV[modifica | modifica wikitesto]

La rete Sfera TV è stata aggiunta sul mux TIMB 2 all'LCN 248 il 25 gennaio 2019; fino ad allora quella LCN era stata utilizzata principalmente da Amici Animali TV e per un breve periodo nel 2018 da 3 Channel/Match Music, entrambi trasmessi su mux locali. L'emittente ha mandato in onda uno schermo nero per alcuni giorni, finché il 31 gennaio ha cominciato a trasmettere regolarmente mandando in onda programmi e televendite di lottologia. Spesso ripete i programmi di Quinta TV (LCN 225) coprendone il logo.

Descrizione delle emittenti passate del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

ABC[modifica | modifica wikitesto]

ABC è stata una rete televisiva italiana visibile sull'LCN 33 nata il 21 luglio 2011[30], creata dal Consorzio Alphabet (formato da diverse aziende e fondazioni fra cui il socio di maggioranza Interattiva Media S.r.l.). Originariamente era gestita tecnicamente ed ospitata dal gruppo Canale Italia[31]: dopo un solo giorno di test con un logo diverso dal definitivo, iniziò a trasmettere prima un cartello e poi un promo ed iniziò il 6 agosto 2011 una programmazione regolare,[32] di target semigeneralista e dedicata a formazione, educazione e divulgazione. Secondo gli spot si sarebbe presto aggiunta la possibilità di trasmettere stabilmente contenuti anche in formato interattivo, tuttavia questa funzione non venne implementata. Dopo essersi alternata fra i due mux dell'editore, ABC abbandonò Canale Italia il 3 maggio 2012[33]; nel mese successivo iniziò ad essere aggiunta su alcuni mux locali ed a trasmettere promo di un restyling della rete, con una nuova programmazione sempre di tipo culturale.[34] Dopo breve tempo, i promo terminano e la programmazione riprende in continuità con l'offerta precedente; il canale comunque cambia frequentemente i mux su cui è ospitato ed è spesso inattivo.

Nel settembre 2013 la società Interattiva S.r.l., in conseguenza di indagini in corso da un anno e seguite anche dal programma Report, è stata condannata per bancarotta fraudolenta, turbativa d'asta e tentata truffa nell'acquisizione di fondi statali ed è stata quindi sciolta per provvedimento giudiziario;[35] nel frattempo l'emittente ABC è passata al gruppo Gold TV ed ha iniziato ad aggiungere alla sua programmazione anche televendite, che hanno assunto un peso sempre maggiore nel palinsesto rispetto ai contenuti non commerciali. Dal 29 aprile 2014 ABC viene trasmessa in nazionale sul mux TIMB 1.[36]

ABC è stato chiuso il 1º settembre 2014 per fare posto alla versione italiana del canale albanese Agon Channel.[37] In seguito alla chiusura di Agon Channel, il canale è stato ripristinato il 13 novembre 2015, con un palinsesto dedicato quasi esclusivamente alle televendite ed alla ritrasmissione del segnale di Juwelo.[38][39] Il 1º gennaio 2016, con la riapertura di Agon Channel sul mux di Canale Italia, ha cessato di esistere ed è stato sostituito da Vero, sulla posizione 137.[16]

Canale 63[modifica | modifica wikitesto]

Canale 63 è stata una rete televisiva italiana lanciata il 1º gennaio 2018 e presente all'LCN 63 sul mux Rete A 1 in sostituzione di LeoVegas TV[40] che ha continuato ad essere ospitato nelle ore serali (inizialmente dalle 19:00 a mezzanotte ed in seguito dalle 21:00 alle 23:00 a partire dal 31 marzo) fino al 30 maggio 2018 e resta in onda come canale autonomo solo via satellite su Sky e Tivùsat. La programmazione attuale di Canale 63 è caratterizzata da televendite tranne che nella fascia serale, quando invece vengono trasmessi programmi sportivi. Dal 1º agosto al 31 ottobre 2018, ogni sera alle 21:00, Canale 63 trasmetteva il programma Il Caffè della Versiliana[28]. La programmazione di argomento sportivo è stata estesa dall'8 ottobre 2018.

Il 1º novembre 2018 Canale 63 viene chiusa poiché Gold TV affitta la sua LCN all'emittente Zelig Sport: si tratta di una nuova versione del canale Zelig TV, nato a gennaio 2018 e dedicato alla comicità, attivo fino ad allora sull'LCN 243 del mux Dfree. Sulla precedente posizione viene inserito un cartello che segnala il cambio di LCN (poi sostituito dal 20 novembre dal nuovo canale del gruppo TV 243), mentre la versione gestita da Gold TV continua la programmazione della rete integrandola con diverse trasmissioni sportive (per rispettare i vincoli dell'LCN).

Canale 69[modifica | modifica wikitesto]

Canale 69 è stata una rete televisiva italiana lanciata il 1º ottobre 2016[25] e presente sulla LCN 69 sul mux Rete A 2 in sostituzione di Onda Italiana, che ha conseguentemente chiuso i battenti: ciò è avvenuto a causa della rinuncia del Gruppo L'Espresso alla trasmissione delle proprie emittenti televisive sul digitale terrestre, decisione che ha causato l'abbandono anche delle LCN 158 e 162. Canale 69 ha ritrasmesso Orler TV (canale di televendite di opere d'arte dell'omonima galleria d'arte veneta) nei suoi primi giorni; poi, per un periodo, a dicembre 2016, ha ritrasmesso Juwelo (canale di televendite di gioielli). L'emittente, nel suo complesso, ha sempre mandato in onda esclusivamente televendite dalla sua nascita fino al 29 dicembre 2017, mentre dal giorno successivo fino al 7 gennaio 2018 trasmetteva anche programmi musicali. Dall'8 gennaio 2018 il canale è stato chiuso ed ha mandato in onda il cartello di Deejay TV, che riprende le trasmissioni sul digitale terrestre dalla sera del 14 gennaio, poiché il Gruppo L'Espresso ha riacquistato l'LCN 69[41]. Il giorno dopo, il 15 gennaio, il cartello identificato "Canale 69" è stato rimosso dal mux Rete A 2[42].

Telecampione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Telecampione.

Telecampione è una rete televisiva italiana oggi disponibile su alcuni mux locali al canale 75[43]. Dopo una vasta storia da emittente locale e poi interregionale principalmente sotto la gestione del gruppo Profit, e dopo che dagli anni 2000 il suo palinsesto si era progressivamente ridotto a televendite, trasmissioni di lottologia, cartomanzia e servizi 899, da aprile 2015 Telecampione è stata acquistata da Gold TV ed inserita sul mux nazionale TIMB 2 (da cui è stata rimossa solo per un breve periodo fra maggio e giugno).

Dal 1º ottobre 2015 il canale[44] ritrasmette per 24 ore al giorno la programmazione di Orler Channel (poi Orler TV): si tratta di un'emittente televisiva gestita dalla galleria d'arte dei fratelli Orler, diffusa anche via satellite ed in quel momento anche su vari mux locali alla LCN 168 (posizione poi abbandonata dal 1º dicembre in virtù della nuova diffusione nazionale fornita da Telecampione). Il 1º febbraio 2016 Telecampione si è separata da Orler TV, la quale ha preso la posizione 144 nel mux TIMB 2, numerazione poi rimasta definitiva (l'emittente artistica si è poi trasferita sul mux Rete A 2 da maggio 2017). Invece Telecampione è tornata sui mux locali al posto di Vero Lady sempre con LCN 75; tuttavia, ha continuato a ripetere la programmazione di Orler TV finché ha ripreso la propria autonomia a marzo 2016. Telecampione torna momentaneamente sul mux Rete A 2 dal 1º al 5 ottobre 2016 prima di riposizionarsi stabilmente sui mux locali.[45]

Dal 1º dicembre 2016 Telecampione è stata ceduta dalla società GM Comunicazione S.r.l./Gold TV S.r.l. alla lombarda Publirose S.p.A., guidata da Sergio Fresia e specializzata in televendite su concessionarie d'auto in Lombardia e Piemonte; è stata da allora rinominata in "TLC 75 Telecampione" ed ha adeguato la sua programmazione alla nuova proprietà.

Vero Lady[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Vero (rete televisiva).

Dal 14 gennaio 2016 esordì sui mux locali "Vero Lady", alla posizione 144[46]. Il canale ha ereditato il nome usato, durante la gestione Veneziani, da un'emittente secondaria di Vero attiva per un breve periodo sul mux Retecapri Alpha a fine 2012, ma la programmazione della nuova incarnazione era, anche in questo caso, del tutto diversa: le televendite classiche si alternavano alle trasmissioni sui servizi a pagamento già proposti su Vero con la gestione di Gold TV. Vero Lady è stato chiuso il 1º febbraio 2016 e sostituito sulla sua numerazione da Orler TV, trasmesso invece su mux nazionali.[47]

TLC TV[modifica | modifica wikitesto]

TLC TV è stata una rete televisiva italiana lanciata il 1º ottobre 2016[25], presente sul mux Rete A 2 al canale 147, che trasmetteva televendite e programmi di lottologia. Nei primi giorni era un semplice duplicato di Telecampione, la quale era stata inserita contemporaneamente in questo mux anche sulla LCN 75. Poi già a partire dal 6 ottobre, dopo il ritorno sui mux locali dell'emittente originale, la copia TLC TV iniziò a trasmettere una programmazione differente seppure mantenendo il logo di Telecampione[45] e dal 7 novembre 2016 assunse un logo indipendente con la semplice scritta "TLC"[26][48]. Il 24 gennaio 2017, TLC TV ha cessato le trasmissioni ed è stata sostituita dalla rinata Fire TV.

Canale 158[modifica | modifica wikitesto]

Canale 158 è stata una rete televisiva italiana nata il 1º ottobre 2016[25] e presente sulla LCN 158 sul mux Rete A 2 in sostituzione di M2o TV, che di conseguenza termina le trasmissioni sul DTT continuando a trasmettere sul satellite di Sky Italia e in streaming sul web. Trasmetteva televendite di giorno e chat-line erotiche la notte. Il 1º marzo 2017 è stato chiuso e sostituito prima da OK 158, prodotta da OK Italia, e poi (da fine giugno) da un canale del gruppo Italia TV/Galaxy TV ospitato da Canale Italia.

Canale 162[modifica | modifica wikitesto]

Canale 162 è una rete televisiva italiana lanciata il 1º ottobre 2016[25] e presente sulla LCN 162 sul mux Rete A 2 in sostituzione di Radio Capital TiVù, che contestualmente cessa le trasmissioni sul DTT rimanendo attiva solo sul satellite attraverso la piattaforma Sky Italia e in streaming sul web. Trasmette televendite e programmi di lottologia nelle ore diurne, chat-line erotiche in quelle notturne. Dal 5 agosto 2018 adotta un nuovo logo "QTV 162 - Quadrifoglio TV", senza tuttavia correggere l'identificativo[49] e dal 9 agosto inizia ad andare in onda il promo di una nuova rete televisiva "Quadrifoglio TV" in onda sulle LCN 162, 230, 232 e 237. Contestualmente al cambio di logo, la gestione del canale passa al gruppo Quadrifoglio, mentre la LCN e la banda trasmissiva resta in mano a Gold TV. Dall'8 ottobre 2018 si aggiungono alla programmazione per un breve periodo anche videoclip musicali in alcune fasce orarie.

TV Italia[modifica | modifica wikitesto]

TV Italia è stata una rete televisiva italiana lanciata il 19 febbraio 2015[50] e trasmessa su alcuni mux locali al canale 164 (in origine era presente in alternanza tra i mux TIMB 3 e TIMB 2 al canale 163) che trasmetteva televendite, alternate a programmi di lottologia, cartomanzia e servizi 899. Il 17 febbraio 2016 è stato chiuso e sostituito prima dal canale di telenovele LaTV che trasmetteva alla sua stessa posizione sul mux Rete A 2 ed ha terminato le sue trasmissioni il 22 giugno successivo, ed in seguito da un canale di shopping oggi gestito da Canale Italia.

OK TV[modifica | modifica wikitesto]

OK TV è stata una rete televisiva italiana nata il 30 maggio 2013 al canale 170 sul mux di Gold TV nel Lazio: inizialmente era un doppione di Gold TV Italia, emittente già presente in quel mux al canale 128, e poi dal 1º giugno ha esordito la programmazione regolare composta principalmente da televendite[51]. Su alcuni mux locali OK TV è stata inserita solo a fine giugno 2013, sempre con la LCN 170: su queste ripetizioni, nei primi giorni il canale trasmetteva monoscopi o era un doppione di ABC,[52] e le trasmissioni si sono unificate dal 1º luglio. Dal 1º agosto 2013 è diventata un duplicato di Italia +, che in quel periodo trasmetteva senza alcun logo in sovrimpressione, e questa situazione è rimasta invariata per mesi.[53] OK TV è stata progressivamente eliminata dai mux locali a partire da novembre 2013[54] fino al 30 aprile 2014; la sua LCN è stata venduta al gruppo Teleitalia che dal 2 maggio l'ha utilizzata per il canale OKITALIA.[53]

Quinta TV[modifica | modifica wikitesto]

Quinta TV è stata una rete televisiva italiana esordita il 4 gennaio 2019 all'LCN 225 sul mux Alpha. Questa LCN apparteneva al gruppo Italia TV/Galaxy TV, e da quattro mesi era occupata dal canale Italia Network 2, che trasmetteva la stessa programmazione del canale 249TV con un logo che comprendeva entrambi i nomi. Trasmetteva programmi di lottologia e televendite. Il 25 febbraio 2019 l'emittente è stata improvvisamente chiusa e sostituita da un duplicato di 249TV, veicolato nuovamente dal mux Alpha.

ILIKE.TV[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: ILIKE.TV.

La rete ILIKE.TV (LCN 230) era originariamente nata il 9 gennaio 2012[55] sotto la gestione Arkimedia, era trasmessa principalmente su mux locali e proponeva una programmazione dedicata a un target giovanile; poi ha interrotto le trasmissioni il 1º gennaio 2015[56]. Il 10 novembre 2016 è rinata sotto la gestione di Gold TV e da quella data è visibile sulla stessa LCN sul mux Rete A 2 con una programmazione esclusivamente commerciale[57]. In seguito l'emittente ha interrotto temporaneamente le trasmissioni il 14 dicembre 2016[58] per poi essere riattivata il 6 marzo 2017[59]. Dal 5 agosto 2018 adotta un nuovo logo "QTV 230 - Quadrifoglio TV", senza tuttavia correggere l'identificativo[49] e dal 9 agosto inizia ad andare in onda il promo di una nuova rete televisiva "Quadrifoglio TV" in onda sulle LCN 162, 230, 232 e 237. Contestualmente al cambio di logo, la gestione del canale passa al gruppo Quadrifoglio, mentre la LCN e la banda trasmissiva resta in mano a Gold TV.

Canale 232[modifica | modifica wikitesto]

Trae origine dal canale di lottologia e televendite "232 Italia" creato dal gruppo Telecolor a novembre 2014[60] al posto di una copia di La9 e trasmesso dai mux locali di Telecolor in Lombardia e di La9 in diverse regioni. Da marzo 2018 l'LCN 232 è stata venduta a Gold TV, che ha rinominato l'emittente Canale 232 e l'ha inserita sul suo mux locale laziale, e il 1º maggio questa è stata aggiunta sul mux nazionale Rete A 2[61]. Per diversi mesi i mux su cui era presente 232 Italia ed il mux Gold TV hanno continuato a trasmettere sulla stessa LCN i programmi di Canale 232, creando conflitti di numerazione con la versione nazionale: le ripetizioni locali sono state poi rimosse fra agosto e fine ottobre 2018. Dal 5 agosto 2018 adotta un nuovo logo "QTV 232 - Quadrifoglio TV", senza tuttavia correggere l'identificativo[49] e dal 9 agosto inizia ad andare in onda il promo di una nuova rete televisiva "Quadrifoglio TV" in onda sulle LCN 162, 230, 232 e 237. Contestualmente al cambio di logo, la gestione del canale passa al gruppo Quadrifoglio, mentre la LCN e la banda trasmissiva resta in mano a Gold TV.

Canale 237 (ex Air TV)[modifica | modifica wikitesto]

Canale 237 trae origine dal doppione di Air Italia identificato "Air TV", disponibile con LCN 237 sul mux Rete A 2 dal 14 dicembre 2015. La programmazione delle due emittenti è stata separata il 4 novembre 2016[62] e dal 1º febbraio 2017 Air TV ha iniziato a trasmettere Zeta 2, seconda rete del canale interregionale Zeta TV, senza mai correggere l'identificativo. A causa di una progressiva involuzione del gruppo Zeta Evolution, gestore di Zeta TV, la programmazione di Zeta 2 è divenuta intermittente fino a scomparire; dal 14 giugno 2018 è stato adottato il nome "Canale 237", ma la programmazione, fino al 4 agosto, era costituita quasi interamente da ripetizioni di altri canali del gruppo Gold TV (come Canale 162 e Canale 232) senza un proprio logo. Dal 5 agosto adotta un nuovo logo "QTV 237 - Quadrifoglio TV", senza correggere l'identificativo, e contestualmente inizia a trasmettere una programmazione propria[49]. Anche qui dal 9 agosto inizia ad andare in onda il promo di una nuova rete televisiva "Quadrifoglio TV" in onda sulle LCN 162, 230, 232 e 237. Contestualmente al cambio di logo, la gestione del canale passa al gruppo Quadrifoglio, mentre la LCN e la banda trasmissiva resta in mano a Gold TV.

TeleFanto[modifica | modifica wikitesto]

TelEfanto (TeleFanto dal 14 gennaio al 14 maggio 2014) è stata una rete televisiva italiana nata il 19 settembre 2013 con LCN 237 sul mux 1 di Canale Italia.[53] Originariamente assumeva la denominazione "TelEfanto", era parte del gruppo Italia TV/Galaxy TV[senza fonte] ed era dedicato alle trasmissioni dei lottologi Luciano&Luciana ed a televendite generiche; trasmetteva inoltre alcuni film e telenovele. Dal 3 dicembre 2013 TelEfanto è stato chiuso e sostituito sul mux da Teleitalia (LCN 225); in seguito il canale e l'LCN 237 sono stati acquistati da Gold TV e TelEfanto è tornata in onda dal 14 gennaio 2014 in alcuni mux locali con una programmazione di sole televendite ed ha inoltre cambiato lievemente la denominazione in "TeleFanto".[2] Dopo un breve periodo di assenza dal 16 aprile 2014, TeleFanto ricompare due settimane dopo, inizialmente sotto forma di duplicato di ABC e poi trasmettendo una programmazione autonoma. Alla fine il 15 maggio 2014 TeleFanto viene eliminato definitivamente e sostituito sui mux locali da Rete Italia (LCN 131); la sua LCN verrà poi riutilizzata dal gruppo per Air TV e Canale 237.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GOLD TV, su storiaradiotv.it. URL consultato il 17 aprile 2016.
  2. ^ a b c d e MUX GOLD TV: ARCHIVIO NEWS DAL 2010 AL 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 12 luglio 2018.
  3. ^ Viterbo News 24 - Nasce Tele Lazio Nord, in onda le news di Viterbo, su www.viterbonews24.it. URL consultato il 7 aprile 2019.
  4. ^ Nasce Gold Tv Tuscia, presentato il progetto televisivo presso la sala consiliare del Comune di Viterbo |, su newtuscia.it, 13 febbraio 2019. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  5. ^ Redazione, DTT, tv locali. Toscana, Tribunale di Firenze: Fallimento Il Gelsomino (Italia 7), avviso vendita diritti uso e FSMA e LCN - Newslinet, in Newslinet, 6 luglio 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  6. ^ Redazione, Tv locali. Anche Italia 7 alla Famiglia Sciscione: aggiudicati gli LCN 17 Toscana e 19 Umbria oltre a diritti DTT interregionali e postazioni - Newslinet, in Newslinet, 31 luglio 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  7. ^ Redazione, Tv locali. Piemonte: anche la storica Telesubalpina sul canale 16 (gruppo San Paolo) alla famiglia Sciscione. Acquistato anche il 16 in Val d'Aosta, su Newslinet, 22 marzo 2019. URL consultato il 22 marzo 2019.
  8. ^ Fino al 20 novembre 2018 Sportitalia era in onda anche sull'LCN 153, che invece è direttamente di proprietà del canale: poi il duplicato è stato sostituito dalla nuova emittente "TV 153".
  9. ^ Redazione, DTT. Giglio cede a GM Comunicazione (Famiglia Sciscione) il canale 65 (IBOX65) per 1,9 mln di euro, su Newslinet, 21 dicembre 2018. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  10. ^ a b NEWS DA LUNEDI' 30 MARZO A DOMENICA 05 APRILE 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 14 luglio 2018.
  11. ^ NEWS DA LUNEDI' 06 A DOMENICA 12 APRILE 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 14 luglio 2018.
  12. ^ NEWS DA LUNEDI' 13 A DOMENICA 19 APRILE 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 14 luglio 2018.
  13. ^ NEWS DA LUNEDI' 23 A DOMENICA 29 APRILE 2012 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  14. ^ NEWS DA LUNEDI' 28 GENNAIO A DOMENICA 03 FEBBRAIO 2013 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  15. ^ Vero Tv (Capri) non più in onda | Millecanali, in Millecanali, 4 luglio 2015. URL consultato l'8 agosto 2018.
  16. ^ a b Agon Channel e Vero di nuovo in onda | Millecanali, su Millecanali. URL consultato il 17 aprile 2016.
  17. ^ NEWS DA LUNEDI' 24 A DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  18. ^ NUOVO ANNO, NUOVA SEDE, NUOVO CANALE! - ArteInvestimenti, in ArteInvestimenti. URL consultato il 21 luglio 2018.
  19. ^ MUX RETECAPRI - ARCHIVIO NEWS DAL 2009 AL 2013 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 15 luglio 2018.
  20. ^ a b NEWS DA LUNEDI' 29 SETTEMBRE A DOMENICA 05 OTTOBRE 2014 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 15 novembre 2015.
  21. ^ a b 80 nostalgia in onda tutto il giorno su Air Italia e Air tv | Teleradioe, su www.teleradioe.eu. URL consultato l'8 agosto 2018.
  22. ^ NEWS DA LUNEDI' 30 NOVEMBRE A DOMENICA 6 DICEMBRE 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 30 novembre 2015.
  23. ^ NEWS DA LUNEDI' 18 A DOMENICA 24 GENNAIO 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  24. ^ NEWS DA LUNEDI' 25 APRILE A DOMENICA 01° MAGGIO 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 30 aprile 2016.
  25. ^ a b c d e NEWS DA LUNEDI' 26 SETTEMBRE A DOMENICA 02 OTTOBRE 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  26. ^ a b 161202 - RETE A MUX 2: INSERITA I LIKE.TV - NUOVA PROGRAMMAZIONE PER TLC E AIR TV - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  27. ^ a b 181120 - MUX DFREE: INSERITE LE NUOVE EMITTENTI TV 153 E TV 243 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 24 novembre 2018.
  28. ^ a b Roberto Salotti, Il Caffè della Versiliana sbarca anche in tv, in Lucca in Diretta. URL consultato il 2 agosto 2018.
  29. ^ Mux DFree - Aggiunti TV 153 (LCN 153) e TV 243 (LCN 243) - Pagina 6, su www.digital-forum.it. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  30. ^ NEWS DA LUNEDI' 18 A DOMENICA 24 LUGLIO 2011 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 13 novembre 2015.
  31. ^ ABC, il canale del digitale terrestre che fa affari col governo - Tv Digital Divide, in Tv Digital Divide, 12 agosto 2011. URL consultato il 31 luglio 2018.
  32. ^ CANALE ITALIA MUX 1: ARCHIVIO NEWS DAL 2010 AL 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  33. ^ CANALE ITALIA MUX 2 - ARCHIVIO NEWS 2010 - 2014 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  34. ^ alessandriadigitale, Promo ABC - La nostra rinascita... Guarda e impara! - Canale 33 del digitale terrestre, 2 giugno 2012. URL consultato il 31 luglio 2018.
  35. ^ Bancarotta Interattiva: arrestato Ambrogetti, manager Mediaset - Tv Digital Divide, in Tv Digital Divide, 23 settembre 2013. URL consultato il 31 luglio 2018.
  36. ^ NEWS DA LUNEDI' 28 APRILE A DOMENICA 04 MAGGIO 2014 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  37. ^ NEWS DA LUNEDI' 01 A DOMENICA 07 SETTEMBRE 2014 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  38. ^ Agon Channel è stato chiuso: al suo posto, un canale di televendite, su TVBlog.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  39. ^ NEWS DA LUNEDI' 09 A DOMENICA 15 NOVEMBRE 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 13 novembre 2015.
  40. ^ 180101 - RETE A MUX 1: ARRIVA CANALE 63 AL POSTO DI LEOVEGAS TV VA VIA TOP CALCIO 24 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  41. ^ Redazione, DTT. Radio on tv: torna DeeJay sul 69. Ma non sarà symulcasting h24 con radio - Newslinet, in Newslinet, 8 gennaio 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  42. ^ 180115 - RETE A MUX 2: ELIMINATO CANALE 69 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  43. ^ Multiplex televisivo nazionale, su L'Italia in digitale. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  44. ^ Scheda di Telecampione, su TVdream. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  45. ^ a b Osservatorio Tv 2016 (2) - Alessandria Digitale, su sites.google.com. URL consultato il 31 luglio 2018.
  46. ^ Mux Videoregione (UHF 34): Ritorna Vero Lady | Teleradioe, su www.teleradioe.eu. URL consultato l'8 agosto 2018.
  47. ^ NEWS DA LUNEDI' 01 A DOMENICA 07 FEBBRAIO 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 17 aprile 2016.
  48. ^ Discussioni sui canali del gruppo Gold Tv - Pagina 81, su www.digital-forum.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  49. ^ a b c d 180808 - RETE A MUX 2: NUOVI LOGHI PER CANALE 162, ILIKE.TV, CANALE 232 E CANALE 237 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  50. ^ NEWS DA LUNEDI' 16 A DOMENICA 22 FEBBRAIO 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE, su sites.google.com. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  51. ^ NEWS DA LUNEDI' 27 MAGGIO A DOMENICA 02 GIUGNO 2013 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 5 agosto 2018.
  52. ^ Osservatorio Tv 2013 (1) - Alessandria Digitale, su sites.google.com. URL consultato il 5 agosto 2018.
  53. ^ a b c Osservatorio Tv 2013 (2) - Alessandria Digitale, su sites.google.com. URL consultato il 5 agosto 2018.
  54. ^ MUX TELECOLOR: ARCHIVIO NEWS DAL 2012 AL 2016 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato il 5 agosto 2018.
  55. ^ ARCHIVIO NEWS GENNAIO 2012 LAZIO - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  56. ^ NEWS DA GIOVEDI' 01 A DOMENICA 04 GENNAIO 2015 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  57. ^ Torna I Like Tv, Aggiunto nel mux Rete A2 | Teleradioe, su www.teleradioe.eu. URL consultato l'8 agosto 2018.
  58. ^ 161215 - RETE A MUX 2: ELIMINATA I LIKE.TV - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  59. ^ 170307 - RETE A MUX 2: RITORNA ILIKE.TV, INIZIATA LA PROGRAMMAZIONE DI OK 158. - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  60. ^ MUX TELECOLOR - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su www.litaliaindigitale.it. URL consultato il 17 luglio 2018.
  61. ^ 180501 - RETE A MUX 2: INSERITA CANALE 232 - L'ITALIA IN DIGITALE - LA TV DIGITALE TERRESTRE IN ITALIA, su sites.google.com. URL consultato l'8 agosto 2018.
  62. ^ Discussioni sui canali del gruppo Gold Tv - Pagina 77, su www.digital-forum.it. URL consultato il 31 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]