GoGo Penguin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
GoGo Penguin
GoGo Penguin Wien 2018-11-01.jpg
GoGo Penguin in concerto al "Porgy & Bess" di Vienna nel 2018
Paese d'origineRegno Unito Regno Unito
GenereJazz
Trip hop
Periodo di attività musicale2012 – in attività
EtichettaBlue Note Records, Gondwana Records
Album pubblicati4
Sito ufficiale

GoGo Penguin è un gruppo musicale inglese nato nel 2012 con Chris Illingworth, Nick Blacka e Rob Turner.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I GoGo Penguin si sono formati a Manchester nel 2012 con Chris Illingworth al pianoforte, Nick Blacka al basso e Rob Turner alle percussioni.[1] [2]

Con questa formazione hanno pubblicato 2 album con la casa discografica Gondwana Records: Fanfares nel 2012,[3] e v2.0 nel 2014,[4] nominato per il Premio Mercury.[5] Successivamente sono stati pubblicati altri due album con l'etichetta Blue Note Records:[6] Man Made Object nel 2016[7] e A Humdrum Star nel 2018.[8]

Stile musicale[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile musicale dei GoGo Penguin è una combinazione di musica elettronica, trip hop, jazz, rock e musica classica.[9][10]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GoGo Penguin, su gondwanarecords.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  2. ^ Mammal Hands, su gogopenguin.co.uk. URL consultato il 13 maggio 2019.
  3. ^ GoGo Penguin Fanfares Review, su bbc.co.uk. URL consultato il 13 maggio 2019.
  4. ^ GoGo Penguin – v2.0, su jazzwisemagazine.com. URL consultato il 13 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  5. ^ Mercury Prize 2014: Manchester jazz trio GoGo Penguin suitably 'chuffed' with nomination, su manchestereveningnews.co.uk. URL consultato il 13 maggio 2019.
  6. ^ BLUE NOTE FRANCE SIGNS U.K. TRIO GOGO PENGUIN, su bluenote.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  7. ^ Man Made Object (2016), su bluenote.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  8. ^ A Humdrum Star (2018), su bluenote.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  9. ^ ‘v2.0’ – GoGo Penguin, su ap-reviews.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  10. ^ GoGo Penguin :: v2.0 (Gondwana), su igloomag.com. URL consultato il 13 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311452779 · LCCN (ENn2017059797 · GND (DE106069039X · BNF (FRcb170450276 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2017059797
Jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz