Gluconato ferroso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gluconato ferroso
formula di struttura
formula di struttura
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC12H22FeO14 · 2H2O
Massa molecolare (u)482,18 g/mol
Aspettosolido verdastro
Numero CAS22830451 e 299296 numero CAS non valido
Numero EINECS607-166-9
PubChem9291
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua~ 250 g/l (25 °C)
Temperatura di fusione140 °C (~413 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P--- [1]

Il gluconato ferroso è il sale di ferro(II) dell'acido gluconico.[2] A temperatura ambiente si presenta come un solido verdastro dall'odore dolciastro. È commercializzato con marchi come Fergon, Ferralet e Simron come integratore di ferro.[3]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

In medicina[modifica | modifica wikitesto]

Il gluconato ferroso è efficacemente usato nel trattamento dell'anemia ipocromica. L'uso di questo composto rispetto ad altre preparazioni di ferro produce risposte reticolocitarie soddisfacenti, un'alta percentuale di utilizzo del ferro e un aumento giornaliero dell'emoglobina che normalmente si verifica in un tempo ragionevolmente breve.[4]

Additivo alimentare[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato come additivo alimentare (E 579) nella stabilizzazione del colore nelle olive nere disidratate. Conferisce ad esse un colore uniforme nero.[5][6]

Tossicità[modifica | modifica wikitesto]

Il gluconato ferroso può essere tossico in caso di sovradosaggio. I bambini possono mostrare segni di tossicità con ingestioni di 10-20 mg/kg di ferro elementare. Una grave tossicità può derivare da ingestioni superiori a 60 mg/kg. Il ferro esercita effetti sia locali che sistemici: è corrosivo per la mucosa gastrointestinale, può avere un impatto negativo su cuore e sangue (disidratazione, bassa pressione sanguigna, polso veloce e debole, shock), polmoni, fegato, sistema gastrointestinale (diarrea , nausea, vomito di sangue), sistema nervoso (brividi, vertigini, coma, convulsioni, mal di testa) e pelle (rossore, perdita di colore, labbra e unghie di colore bluastro).[7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 16.01.2012
  2. ^ SciToys.com ferrous gluconate information page
  3. ^ Drugs.com ferrous gluconate summary
  4. ^ Paul Reznikoff e Walther F. Goebel, The Use of Ferrous Gluconate in the Treatment of Hypochromic Anemia, in Journal of Clinical Investigation, vol. 16, n. 4, 1937, pp. 547–54, DOI:10.1172/JCI100881, PMC 424894, PMID 16694502.
  5. ^ CSPI's Guide to Food Additives
  6. ^ Antonio Higinio Sánchez Gómez, Pedro García García and Luis Rejano Navarro (Spain 2006). "Elaboration of table olives - 4.2.3. Colour fixation", p. 92, from digital.csic.es. Archived 2018-04-22. Retrieved 2019-03-01.
  7. ^ Toxicity, Iron
  8. ^ Iron overdose

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 23497
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia