Gli spietati (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli spietati
BaustelleGliSpietatiVideo.jpg
Screenshot del video
Artista Baustelle
Tipo album Singolo
Pubblicazione 12 marzo 2010[1]
Durata 4:34
Album di provenienza I mistici dell'Occidente
Genere Indie rock
Etichetta Warner Atlantic
Registrazione 2009
Formati digitale
Baustelle - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo
(2010)

Gli spietati è un singolo della band italiana Baustelle, contenuto nell'album I mistici dell'Occidente.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Questo singolo, che rispecchia il puro stile del gruppo, contiene riferimenti cinematografici, in quanto il titolo è un omonimo e noto film del 1992, diretto e interpretato da Clint Eastwood, riferimenti letterari e qualche citazione anche in termini musicali. Vi è infatti un richiamo ai Nomadi di Come potete giudicar e ai Rokes di Ma che colpa abbiamo noi[2] nel riff della strofa ed un omaggio a Franco Battiato sul finale.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Download digitale[3]
  1. Gli spietati - 4:34

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano è stato girato a Roma e diretto da Daniele Persica. Hanno partecipato molti attori, artisti e amici del gruppo tra cui Carolina Crescentini, Vinicio Marchioni, Valentina Lodovini, Lara Martelli, Diane Fleri, Michael Schermi, Karin Foschetti, Natalino Fratarcangeli, Giulio Berruti, Gianluca Moro ed Ettore Bianconi.

In molti frangenti il video richiama alla figura di Andy Warhol, promotore principale della Pop art. Compaiono infatti lo stesso personaggio di Warhol, con una telecamera che riprende le azioni di altre persone (a omaggiare gli screen test di Warhol) e il celebre barattolo di zuppa rappresentato da Warhol che, anziché "Campell's", porta la scritta "Baustelle".

Il video ottiene il "Premio Clip Music 2010 - categoria senior", un progetto speciale del Ravello Festival.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock