Gli altri siamo noi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gli altri siamo noi
album in studio
ArtistaUmberto Tozzi
Pubblicazione1º marzo 1991
Durata37:10
Dischi1
Tracce8
GenerePop
EtichettaCGD East West
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[1]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoItalia Italia (2)[2]
(vendite: 450 000+)
Umberto Tozzi - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1991)

Gli altri siamo noi è un album di Umberto Tozzi, pubblicato nel 1991, a margine della sua seconda avventura sanremese.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il brano Gli altri siamo noi affronta temi come il razzismo e la difficile integrazione degli extracomunitari in Italia. La canzone ha vinto il premio Recanati per la frase: "i muri vanno giù al soffio di un'idea, Allah come Gesù in Chiesa o dentro una Moschea".

Il singolo estivo è: Gli innamorati. Al videoclip partecipa pure un giovanissimo attore esordiente: Claudio Santamaria.

Il brano L'amore è quando non c'è più era stato inciso in origine dal batterista triestino Euro Cristiani nel 1979 su un 45 giri prodotto dallo stesso Tozzi. Il disco ha venduto oltre 650 000 copie[3].

Partecipazione a Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Tozzi, nello stesso anno, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Gli altri siamo noi, arrivando quarto e uscendo come vincitore morale della rassegna musicale.

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album sono stati tratti due videoclip:

  1. Gli altri siamo noi
  2. Gli innamorati

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Giancarlo Bigazzi e musiche di Umberto Tozzi.

  1. Gli altri siamo noi
  2. Un fiume dentro il mare
  3. La strada del ritorno
  4. Io cerco me
  5. Gli innamorati
  6. Presto io e te
  7. Ciao Lulù
  8. L'amore è quando non c'è più

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
massima
Europa[4] 52
Francia[5] 21
Italia[6] 3

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
Italia[7] 6
Classifica (1992) Posizione
Francia[8] 86

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Umberto Tozzi - Gli altri siamo noi – Les certifications, su SNEP. URL consultato il 5 novembre 2020.
  2. ^ Spotlight on Italy, su books.google.it, Billboard, 4 luglio 1992, p. I-14. URL consultato il 2 settembre 2022.
  3. ^ Alba Solaro, «Gloria» per Tozzi Anche dagli Usa (PDF), su archivio.unita.news, L'Unità, 13 aprile 1994. URL consultato il 7 giugno 2021.
  4. ^ European top 100 albums (PDF), su worldradiohistory.com, Music & Media (pag. 32). URL consultato il 4 novembre 2020.
  5. ^ (FR) Umberto Tozzi, su infodisc.fr. URL consultato il 29 agosto 2022.
  6. ^ Top 10 in Europe (PDF), su worldradiohistory.com, Music & Media (pag. 34). URL consultato il 4 novembre 2020.
  7. ^ Classifica annuale 1991, in Hit Parade Italia. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  8. ^ (FR) Les Albums (CD) de 1992, su infodisc.fr, Infodisc. URL consultato il 29 agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica