Gli altri siamo noi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gli altri siamo noi
ArtistaUmberto Tozzi
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º marzo 1991
Durata37:10
Dischi1
Tracce8
GenerePop
EtichettaCGD East West
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[1]
(vendite: 100 000+)
Umberto Tozzi - cronologia
Album precedente
(1987)
Album successivo
(1991)

Gli altri siamo noi è un album di Umberto Tozzi, pubblicato nel 1991, a margine della sua seconda avventura sanremese.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il brano Gli altri siamo noi affronta temi come il razzismo e la difficile integrazione degli extracomunitari in Italia. La canzone ha vinto il premio Recanati per la frase: "i muri vanno giù al soffio di un'idea, Allah come Gesù in Chiesa o dentro una Moschea".

Il singolo estivo è: Gli innamorati. Al videoclip partecipa pure un giovanissimo attore esordiente: Claudio Santamaria.

Il brano L'amore è quando non c'è più era stato inciso in origine dal batterista triestino Euro Cristiani nel 1979 su un 45 giri prodotto dallo stesso Tozzi.

Partecipazione a Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Tozzi, nello stesso anno, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Gli altri siamo noi, arrivando quarto e uscendo come vincitore morale della rassegna musicale.

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Dall'album sono stati tratti due videoclip:

  1. Gli altri siamo noi
  2. Gli innamorati

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Giancarlo Bigazzi e musiche di Umberto Tozzi.

  1. Gli altri siamo noi
  2. Un fiume dentro il mare
  3. La strada del ritorno
  4. Io cerco me
  5. Gli innamorati
  6. Presto io e te
  7. Ciao Lulù
  8. L'amore è quando non c'è più

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
massima
Europa[2] 52
Italia[3] 3

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
Italia[4] 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Umberto Tozzi - Gli altri siamo noi – Les certifications, SNEP. URL consultato il 5 novembre 2020.
  2. ^ European top 100 albums (PDF), Music & Media (pag. 32). URL consultato il 4 novembre 2020.
  3. ^ Top 10 in Europe (PDF), Music & Media (pag. 34). URL consultato il 4 novembre 2020.
  4. ^ Classifica annuale 1991, in Hit Parade Italia. URL consultato il 13 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica