Glenn Morris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glenn Morris
Glenn Morris and Leni Riefenstahl 1936.jpg
Nome Glenn Edward Morris
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 84 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Prove multiple
Record
Decathlon 7254 p[1] (1936)
Società Denver Athletic Club
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 18 dicembre 2010

Glenn Morris (Simla, 18 giugno 1912Palo Alto, 31 gennaio 1974) è stato un multiplista statunitense, medaglia d'oro nel decathlon ai Giochi olimpici di Berlino 1936.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Glenn Morris è nato nella fattoria di famiglia vicino a Simla, in Colorado, il secondo di sette figli. Atleta naturale il cui record nei 220 ostacoli ha resistito per quarant'anni nel suo liceo, Morris è entrato nel Colorado Agricultural College (ora Colorado State University) nel 1930. È diventato un atleta di punta per la scuola, eccellendo in numerosi sport ed essendo stato nominato Americano in atletica. Continuò lavorando come assistant coach e venditore automobilistico e dopo la laurea in Economia e Sociologia nel 1934 Morris iniziò ad allenarsi come atleta decathlon nella speranza di competere nelle Olimpiadi del 1936.

Nelle prove americane di Trial Olimpico del 1936 Morris ha segnato un nuovo record mondiale di 7.880 punti, guadagnandosi il soprannome, dal Newsweek, "Il nuovo uomo di ferro della nazione". Nelle prove olimpiche di Berlino del 1936 ha segnato un nuovo record mondiale e il record olimpico con punteggio, sempre al decathlon, di 7.900 punti. Fu detto che Adolf Hitler non lasciò mai il suo posto mentre Morris gareggiava e che i tedeschi gli offrirono $ 50.000 per restare in Germania e apparire nei film sportivi, un'offerta da Morris rifiutata.

La cineasta e documentarista tedesca Leni Riefenstahl ha affermato nelle sue memorie che durante e dopo le Olimpiadi del 1936, ebbe una relazione con Morris, che finì, a suo dire ,a causa di un relazione molto dispregiativa su di lui che le era stato dato da un grafologo. Riefenstahl ha anche affermato che il legame è iniziato quando, dopo aver vinto la medaglia d'oro, lui le ha è strappato la camicetta e le ha baciato il seno, davanti al pubblico di 100.000 persone. In realtà, Morris ricevette semplicemente la sua medaglia e il suo alloro dall'amante di Hitler Eva Braun in una cerimonia ad ogni modo normale.

Il successo di Morris alle Olimpiadi del 1936 gli portò una breve serie di celebrità, tra cui una parata di nastri a New York , una celebrazione in tutto lo stato del Colorado. Ha ricevuto sempre nel 1936 James E. Sullivan Award come miglior atleta dilettante negli Stati Uniti, e ha avuto un breve periodo di fama come commentatore radiofonico della NBC. [

Nel novembre 1937, Metro-Goldwyn-Mayer pubblicò il cortometraggio di dieci minuti "Decathlon Champion: The Story of Glenn Morris", raffigurandolo con il racconto di come si allenò e vinse l'evento olimpico nel decathlon, Morris stesso ha recitato nel film, In seguito è stato il quarto atleta olimpico a interpretare Tarzan. È apparso in un solo film di Tarzan, Tarzan's Revenge (1938), un film indipendente poco costoso prodotto da Sol Lesser e pubblicato dalla Twentieth Century Fox. Le recensioni del film citavano sia la stupidità della produzione sia l'esagerata recitazione di Morris teatralmente inesperto (sebbene Variety lo definì "un Tarzan molto accettabile"). Dopo un solo ruolo secondario, nella commedia del 1938 "Hold That Co-ed", Morris lasciò il cinema per sempre.

Ha giocato quattro partite con la squadra di football dei Detroit Lions, poi ha lavorato con un agente assicurativo. Successivamente ha prestato servizio nella marina statunitense ed è stato di stanza nel Pacifico durante la seconda guerra mondiale, comandando mezzi da sbarco d'assalto anfibio. Secondo quanto riferito dai rapporti ufficiali , Morris è stato curato per traumi psicologici e conseguenti all'evento bellico. Trascorse diversi mesi in un ospedale navale Dopo il suo rilascio dal servizio clinico, Morris ha lavorato per una decina di anni in campo delle costruzione in acciaio per la Commissione per l'energia atomica. Successivamente potrebbe aver lavorato come parcheggiator, e si vociferava che fosse un alcolizzato. Visse quindi a Menlo Park, in California, fu ancora un paziente negli ospedali per veterani. Era troppo malato per fare la sua presenza nella Hall of Fame Colorado Sports , nel 1967, dove fu proclamato "il più grande atleta del mondo," Morris, tuttavia, ha donato la sua medaglia d'oro olimpica alla Hall. La medaglia è stata successivamente consegnatao, insieme ad altri cimeli di Morris, alls Simla High School, qui si partecipa ogni anno al premio annuale Glenn Morris per l'eccellenza atletica e accademica; la scuola, a sua volta, ha donato la medaglia nel mese di aprile 2011 al Colorado State University, erede del college universitario di Morris, dove è esposta in un edificio su un campo sportivo chiamato, in suo onore con il suo nome

Morris morì di insufficienza cardiaca congestizia "e altre complicazioni" al Veterans Hospital di Palo Alto, in California, nel 1974 e fu sepolto nello Skylawn Memorial Park a San Mateo, in California.

Fu sposato dal 1937 al 1940 con Charlotte Edwards, che aveva conosciuto al college.

Per i suoi successi sportivi è stato insignito del Premio James E. Sullivan.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Punteggio
1936 Giochi olimpici Germania Berlino Decathlon Oro Oro 7900 Record mondiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il 7900 di Berlino 1936 convertito con la tabella in vigore dal 1985

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN45392873 · ISNI: (EN0000 0000 6323 0736 · LCCN: (ENn92054773 · GND: (DE129843237