Glasgow smile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'attore Tommy Flanagan porta le cicatrici di un Glasgow smile a seguito di un'aggressione

Il Glasgow smile (conosciuto anche come Glasgow, Chelsea o Cheshire grin) è il nome dato a una caratteristica cicatrice assomigliante a un sorriso, da cui il nome.[1][2][3] Solitamente la ferita viene inflitta con un pezzo di vetro rotto o con un coltello,[4] lasciando una cicatrice che fa sembrare la vittima sorridente e può portare alla morte per dissanguamento, se non viene curata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La pratica pare abbia avuto origine a Glasgow (Scozia), ma divenne popolare fra le firm di hooligans dell'Inghilterra (specialmente fra i Chelsea Headhunters,[5] un gruppo di hooligan londinesi).

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Glasgow Smile è stato inflitto a numerosi personaggi in film e serie televisive come Hooligans, L'Apollonide - Souvenirs de la maison close, Sons of Anarchy, Ichi the Killer, Il labirinto del fauno e nel film Il cavaliere oscuro, in cui Heath Ledger nei panni di Joker ha questa cicatrice.[6] Inoltre è presente nel decimo episodio della prima stagione di Hannibal.
  • Durante la seconda stagione della serie TV Nip/Tuck, l'antagonista di stagione, noto come il Macellaio, prima di uccidere le proprie vittime, le sfregia apponendo sul loro volto il Glasgow Smile.
  • Nella nona puntata della prima stagione della serie antologica American Horror Story, compare un personaggio realmente esistito, Elizabeth Short, assassinata negli anni quaranta e ritrovata con il viso sfregiato dal Glasgow Smile.
  • Il personaggio principale de L'uomo che ride (1928) ha un Glasgow Smile ed è stato indicato come uno dei riferimenti per la creazione della figura di Joker, personaggio dei fumetti di Batman.[7]
  • La band deathcore Chelsea Grin, originaria di Salt Lake City, ha tratto ispirazione a questo tipo di ferita per il suo nome.
  • Nell'albo numero 109 di Dylan Dog, Il volo dello struzzo, uno dei personaggi principali si infligge il Glasgow Smile con un rasoio.
  • Nel film Ballata dell'odio e dell'amore il volto del personaggio di Sergio viene brutalmente squarciato dal protagonista. Medicato in malo modo da un veterinario, Sergio rimane con la faccia sfigurata da suture e perennemente contorta in una deforme smorfia ghignante.
  • Nel film Mad Max: Fury Road il 'Figlio di Guerra' Slit possiede dei profondi tagli suturati sui lati della bocca.
  • Il personaggio Skull Face del videogioco Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ha delle cicatrici simili.
  • Il gruppo inglese Bring Me the Horizon ha intitolato una sua canzone Chelsea Smile. Si tratta del secondo singolo pubblicato dal secondo album della band, Suicide Season.
  • L'attore Tommy Flanagan ha una vera cicatrice sul viso che ricorda il Glasgow Smile: se l'è procurata dopo essere stato colpito con un coltello fuori da un club scozzese.
  • Il Creepypasta di Jeff the Killer racconta di un omicida che si auto infligge il Glasgow smile dopo essere diventato pazzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Surgeon Says Hospitals Treat a Knife Victim Every Six Hours, su Daily Express. URL consultato il 20 novembre 2009.
  2. ^ Oliver Harvey, If the Booze Doesn't Get You, The Blade Will, in The Sun, London, 16 ottobre 2009. URL consultato il 20 novembre 2009.
  3. ^ John Arlidge, City Slicker Glasgow, in The Independent, London, 24 aprile 1995. URL consultato il 20 novembre 2009.
  4. ^ Peter Ward Booth, Barry L. Eppley, Rainer Schmelzeisen, Maxillofacial trauma and esthetic facial reconstruction, 2003, p. 555.
  5. ^ MIKE SULLIVAN, Crime Editor, and ALEX PEAKE, The end of a reign of terror | The Sun |Features, The Sun, 26 marzo 2011. URL consultato il 3 settembre 2013.
  6. ^ How The Joker Works, su entertainment.howstuffworks.com.
  7. ^ The Man Who Laughs: A Forgotten Masterpiece Archiviato il 1º settembre 2012 in Internet Archive.
Sociologia Portale Sociologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sociologia