Glamping

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un villaggio "glamping" con yurte semipermanenti, sentieri di ghiaia e vasca idromassaggio

La parola glamping è una parola macedonia nata dalla fusione tra glamour e campeggio. Il glamping è di fatto un'esperienza nella quale le tradizionali attività di campeggio sono accompagnate dalle cosiddette "amenities" e, in alcuni casi, da servizi in stile resort. Esso è diventato particolarmente popolare nel XXI secolo, soprattutto tra i turisti che vogliono godersi l'evasione e l'avventurosità del campeggio, senza per questo rinunciare ai lussi di un hotel.[1][2][3][4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di glamping, al festival musicale Zwarte Cross, nei Paesi Bassi

La parola "glamping" è comparsa per la prima volta nel Regno Unito, nel 2005[5], per poi essere aggiunta all'Oxford English Dictionary nel 2016.[6] La parola è nuova, ma il concetto che il "glamping" connota, quello del lussuoso soggiorno in tenda, non lo è. Nel XVI secolo John Stewart, terzo Earl di Atholl, organizzò infatti un lussuoso campeggio nelle Highlands in occasione della visita di Giacomo V di Scozia con la madre. Lo Earl piantò sontuose tende e le riempì di tutte le provviste necessarie, provenienti dal suo stesso palazzo.[7]

Probabilmente l'esempio più stravagante di glamping può essere considerato il cosiddetto Campo del Drappo d'oro, un summit diplomatico tra Enrico VIII d'Inghilterra e Francesco I di Francia, svoltosi nel nord della Francia nel 1520. Furono erette circa 2.800 tra tende e tendoni, mentre nelle fontane scorreva vino rosso.[8]

All'incirca nello stesso periodo, gli Ottomani disponevano, durante le loro varie missioni militari, di tende assai sfarzose e sontuose. Intere squadre di artigiani viaggiavano con l'esercito per erigere e manutenere queste tende imperiali.

Circa 400 anni dopo, negli anni '20, tra i ceti di ricchi inglesi ed americani il safari africano divenne una sorta di must. Ma i viaggiatori facoltosi, anche quelli in cerca di avventura, non erano disposti a rinunciare a comfort e lussi. Grazie a generatori elettrici, vasche pieghevoli e casse di champagne, i viaggiatori potevano godere di ogni lusso domestico durante la loro avventura.[9]

Il glamping moderno combina i comfort del passato alla tecnologia di presente. Chiamato talvolta boutique camping, campeggio di lusso, posh camping (letteralmente campeggio elegante) o comfy camping (letteralmente campeggio confortevole), il glamping di oggi offre strutture come yurte, tende tipi, pod (una sorta di capanne in legno), tende a cupola, roulotte vintage, rimorchi vintage, tende da safari, tent cabin e case sugli alberi . [10] Il prezzo dei vari "glampsite" può variare da un minimo di £50 a notte fino a migliaia di sterline a notte a seconda dei servizi, i quali possono includere lenzuola fresche, bagni privati, servizi di ristorazione e verande private.

Concept[modifica | modifica wikitesto]

Una capanna dedicata al glamping a Norwich, nel Regno Unito

Diversi festival importanti oggi offrono a coloro che vi partecipano svariate opzioni di glamping.

I moderni siti di glamping generalmente rientrano in cinque categorie distinte:

  1. Franchising in cui il proprietario possiede terreni e acquista in uno dei marchi esistenti.
  2. Stile "B&B" in cui il proprietario ottiene entrate supplementari con una o due unità.
  3. Campeggi diversificati, terre di proprietà familiare che forniscono anche possibilità di glamping.
  4. Grandi parchi vacanze che forniscono possibilità di glamping.
  5. Siti dedicati specificamente al glamping.

Man mano che cresce, il mercato dei glamping nel Regno Unito è diventato sempre più competitivo. Nel 2016 la AA (ovvero la Automobile Association) ha stabilito uno standard di valutazione formale per i siti di glamping in tutto il Regno Unito. Per ricevere una buona valutazione, oggi i siti di glamping dovrebbero offrire ai propri ospiti almeno un certo livello di comfort, comprendente servizi come elettricità (che può essere fornita sia in rete che fuori rete), bagni con doccia e gabinetto, e servizio di guardia 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jay Lickus, Have You Ever Been 'Glamping?' (Huffington Post)[collegamento interrotto], 11 marzo 2015.
  2. ^ Louise Southerden, Six of the best: New Australian glamping camps (Sydney Morning Herald), 19 marzo 2015.
  3. ^ Darren Devine, Glamping's yurts, podes and domes continue to lead way for Welsh tourism (Wales Online), 17 marzo 2015.
  4. ^ 'Glamping' brings creature comforts to outdoors, in USA Today, 4 agosto 2011. URL consultato il 27 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2013).
  5. ^ Beth Harpaz, Glamping? Staycation? Travel Industry Loves Made-up Words, in Today.Com, 4 settembre 2014. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  6. ^ (EN) Cristina Criddle, Glamping, power couple and tl;dr among words added to Oxford English Dictionary, in The Telegraph, 6 luglio 2016. URL consultato il 14 settembre 2017.
  7. ^ Vedi Archiviato il 24 agosto 2016 in Internet Archive. Robert Lindsey, Sixteenth Century Glamping, The Atholl Hunt. Archiviato il 24 agosto 2016 in Internet Archive.
  8. ^ Chronicles di Edward Hall
  9. ^ Bartle Bull, Safari: A Chronicle of Adventure, 1992.
  10. ^ What is glamping(glamorous camping) & types of glamping accommodations, su bushcraftpro.com. URL consultato il 19 February 2015 (archiviato dall'url originale il 20 February 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]