Giuseppe Verzocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Verzocchi (Roma, 1887Milano, 1970) è stato un imprenditore italiano. Amante e mecenate dell'arte, realizzò la celebre collezione Verzocchi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma nel 1887 da una famiglia di origine forlivese, [1] giovane diplomato, emigrò dapprima in Liguria e poi in Gran Bretagna, ove conobbe il conte Ottavio Vittorio de Romano, dirigente di un'industria mineraria, che lo assunse. Tornato in Italia e stabilitosi a Milano, progettò e realizzò uno stabilimento di produzione di materiale refrattario a La Spezia, insieme con il socio de Romano.
Consapevole del valore e dell'importanza della comunicazione, collaborò con alcuni artisti per la realizzazione, nel 1924, del catalogo di vendita dei prodotti dell'azienda: la "Verzocchi & de Romano", con il marchio “V&D”: il catalogo, con un evidente gioco di parole, era infatti intitolato Veni vd vici, ed aveva come sottotitolo Mattoni refrattari.

Dopo la seconda guerra mondiale, nel 1949, nel clima operoso della ricostruzione postbellica, ideò e promosse la raccolta che prese il suo nome, invitando circa settanta pittori italiani, appartenenti alle più varie scuole artistiche, a creare un quadro, di dimensioni prefissate, sul tema del lavoro per cui versò la cifra di ben 100.000 lire. Nelle composizioni realizzate, come egli aveva richiesto, era sempre presente il tipico prodotto dell'azienda: un mattone refrattario con il logo “V&D”.

Il 1º maggio 1961, giorno della Festa del lavoro, Verzocchi donò la raccolta al Comune di Forlì che la conservò prima nella sua Pinacoteca civica, poi a palazzo Romagnoli. [2] La collezione rappresenta, tuttora, un'importante testimonianza dell'arte italiana della metà del Novecento.

Morì a Milano, a circa ottantatré anni, nel 1970. Il comune di Forlì ha intitolato al suo nome una via cittadina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le fonti non sono concordi sul luogo di nascita di Verzocchi. Nell'articolo di Nardelli, vedi Collegamenti esterni, si dice che l'imprenditore, pur di famiglia forlivese, nacque a Roma. Nella Odonomastica del Comune di Forlì, citata anch'essa nei Collegamenti esterni, il luogo natale è Forlì. Nel sito "Forlì Cultura", nella pagina dedicata a Palazzo Romagnoli che, tra le altre opere, ospita la Collezione Verzocchi, si indica Roma.
  2. ^ Fonte: Forlì Cultura - Pagina di presentazione della collezione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 6130 4623