Giuseppe Sapeto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Sapeto
Giuseppe Sapeto.jpg

Commissario italiano di Assab
Durata mandato febbraio 1870 - 9 gennaio 1881
Predecessore nessuno
Successore Giovanni Branchi

Dati generali
Professione Missionario

Giuseppe Sapeto, pron. Sapéto (Carcare, 27 aprile 1811Genova, 25 agosto 1895), è stato un missionario, esploratore e agente del Governo Italiano in Dancalia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Contratto di acquisto della Baia di Assab.

Come aderente all'Ordine di san Lazzaro mendicante, percorse le rive del Mar Rosso e fu uno dei fautori dell'espansionismo coloniale italiano.

Nel 1837 si stabilì ad Adua e scrisse alcune opere sull'Eritrea e l'Abissinia. Successivamente insegnò la lingua araba a Parigi, Firenze e Genova.

Nel novembre del 1869, ritornato in Africa, acquistò per conto della compagnia di navigazione di Raffaele Rubattino, la baia di Assab. Nel 1882 la proprietà venne ceduta al Regno d'Italia, divenendo il primo possedimento italiano d'oltremare.

Sempre come Rappresentante della Compagnia Rubattino coadiuvò le prime fasi logistiche dell'insediamento di Assab, sotto la guida del Capitano De Amezaga, sino alla nomina alla carica di Commissario italiano di Assab di Gustavo Branchi. In seguito ad una grave crisi di fuoco di Sant'Antonio dovette lasciare Assab nel dicembre del 1880, per non farvi più ritorno.[1]

La città di Genova, città in cui morì, e Roma gli hanno intitolato rispettivamente una via nel quartiere di San Martino e una piazza centrale.

Titolo sezione[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Surdich, L'attività missionaria, politico-diplomatica e scientifica di Giuseppe Sapeto : dall'evangelizzazione dell'Abissinia all'acquisto della Baia di Assab, Millesimo, 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15135237 · ISNI (EN0000 0001 1745 8059