Giuseppe Mastromatteo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Mastromatteo

Giuseppe Mastromatteo (Busto Arsizio, 6 agosto 1970) è un artista, fotografo direttore creativo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una carriera giovanile come fonico di studio in una casa discografica, Mastromatteo si diploma alla Accademia di Comunicazione di Milano in art direction.

Nel 2006 si afferma come fotografo concettuale, collaborando con la Triennale di Milano come direttore creativo, creando immagini iconiche per l’apertura del nuovo museo della Triennale a Milano Bovisa.[1]

Il lavoro di fotografia e di arte contemporanea di Mastromatteo è stato esposto in diverse gallerie d'arte, istituzioni culturali e musei ed ha partecipato a fiere d’arte Italiane e Internazionali.[2] Le sue opere sono state pubblicate in libri d'arte e riviste di fotografia contemporanea[3][4][5] in tutto il mondo.

Mastromatteo lavora sia a Milano che a New York. Al momento vive a Milano, dove svolge anche il ruolo di Direttore Creativo Esecutivo per l'agenzia publicitaria Ogilvy Italia.[6][7]

Nel 2013 Mastromatteo ha diffidato l’azienda di orologi Svizzera Swatch per l'utilizzo di un'immagine per una campagna pubblicitaria che richiama direttamente il lavoro di Indepensense.[8]

Nel 2018 pubblica la sua prima monografia Humanscape [1] da Benedetta Donato ed edita da Silvana Editoriale. Il volume è composto da 110 opere dell’artista insieme a testimonianze, contributi di vari autori come Walter Guadagnini, Oliviero Toscani, Denis Curti, Rankin. Il volume viene presentato durante la mostra personale presso la galleria 29 Arts in Progress di Milano.

Opere Maggiori[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 Mastromatteo espone le sue opere più conosciute, note come la serie Indepensense[9][10][11]

La serie Indepensense[12] è stata realizzata tra il 2009 e il 2012.[13]

Le opere di Indepensense in Italia sono note al grande pubblico attraverso copertine di saggi, romanzi[14][15] e pubblicità televisive.

«La masturbazione è un’attività praticata da tutti da sempre, e non fa diventare ciechi, come mi raccontavano quando studiavo in collegio dai preti; anzi, serve a vedere meglio e in modo più profondo. La masturbazione è un azione creativa che aiuta a sviluppare gli organi genitali, che ci fa familiarizzare e prendere confidenza con loro e approfondisce la nostra fantasia. A volte la masturbazione ci fa godere molto di più di certe mogli o fidanzate. Al giorno d’oggi la tecnologia ci permette di masturbarci non solo più fisicamente, ma anche virtualmente. I software e gli hardware che il mercato offre, ci consentono masturbazioni a getto continuo, sviluppando il nostro talento creativo. La masturbazione tecnologica non è un’attività semplice: produrre creatività, scansando il rischio dell’omologazione, è un esercizio del quale pochi sono veramente capaci. Quindi bravo Mastromatteo, che ci propone e fa nascere qualcosa di nuovo attraverso una masturbazione che, sicuramente, non lo farà mai diventare cieco, anzi, permetterà a tutti di vedere un po’ di più.[16]»

(Oliviero Toscani)

Nel 2015 un’opera di Indepensense series è stata donata da Mastromatteo per l’asta benefica Comunità Nuova Onlus[17] in partnership con Christie’s Italia, Galleria d’Arte Moderna, Open Care – Servizi per l’arte e UBS[18]

Dopo Indepensense, Mastromatteo ha creato la serie Homogenic[19][20] e – più recentemente – la serie Eyedentikit.[21]

Eyedentikit[22] presenta una serie di ritratti dove l’autore diventa protagonista e inserisce parte di se stesso nella riflessione intorno all’identità umana.

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • MIART, Milano 2008, 2009[23]
  • MUSEO CASORIA, Permanent Collection, Napoli[24]
  • INDEPENSENSE, Lattuada Studio – II Diaframma, Milano[25]
  • PARIS PHOTO, Parigi
  • INDEPENSENSE, Fabbrica Eos, Milano[26][27]
  • MIART, Milano[23]
  • GOOD LUCK LUCK LOOK, San Salvatore Gallery, Modena[28]
  • HIDENTITIES, MC2 Gallery, Milano[29]
  • ART GREENWICH, New York[30]
  • CUTLOG, Parigi[31]
  • MIA FAIR, Milano
  • ART ISTANBUL, C.A.M. Gallery, Istanbul
  • LIQUID VISION, Fondazione Forma Foto, Milano[32][33]
  • BIENNAL ITALY\CHINA, Milano[34]
  • RED DOT MIAMI, Miami
  • ART PALM BEACH, Florida USA[35]
  • INDEPENSENSE 2, Fabbrica Eos, Milano[36]
  • INDEPENSENSE, Emmanuel Fremin Gallery, New York[37]
  • SCOPE Art Fair, Emmanuel Fremin Gallery, New York
  • ART HAMPTON Bridgehampton, New York[38]
  • ART PARIS Art Fair, Parigi
  • MIA FAIR, Milano
  • 20 YEARS OF PHOTOGRAPHY, Milano
  • MIA FAIR, Milano[39][40]
  • ART ISTANBUL, C.A.M. Gallery, Istanbul
  • DOUBLE VISION, Palazzo Delle Stelline, Milano[41][42]
  • WANDERWALLS FDV, Milano[43]
  • BIENNAL CHINA\ITALY, Beijing Cina
  • HOMOGENIC, Palazzo Tovegni, Turino[44]
  • MIA FAIR, Milano[45]
  • HOMOGENIC, CAM Gallery, Istanbul[16]
  • ARTEFIERA, Bologna[46][47]
  • FONDAZIONE CAPRI, Capri[59][60][61]
  • MIA FAIR, Milano[62]
  • Eyedentikit PHOTOLONDON, Londra
  • HUMANSCAPE, 29 Arts in Progress Gallery Milan
  • PHOTO BASEL 2019, Basel

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Triennale e ADCI lanciano la sede in Bovisa dedicata all'arte contemporanea, su adcgroup.it. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  2. ^ Mastromatteo Giuseppe, Glauco Cavaciuti Arte. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  3. ^ Giuseppe Mastromatteo: uso la sintesi per ottenere un messaggio universale. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Indepensense by Giuseppe Mastromatteo. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  5. ^ (EN) Giuseppe Mastromatteo Indepensense, su issueno206.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  6. ^ (EN) Juries of the International Advertising Awards, su advertising.newyorkfestivals.com. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  7. ^ Con la campagna "Papà," Wind vince il premio ADCI 2015: The Best Use of YouTube. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  8. ^ Un artista italiano sfida Swatch: plagio o ispirazione in comune?, 21 gennaio 2014. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  9. ^ Surreal Portraits | Giuseppe Mastromatteo – Arch2O.com.
  10. ^ http://www.livelymag.com/mastromatteo/.
  11. ^ Paris Photo batte la crisi - Il Sole 24 ORE.
  12. ^ artfacts.net, http://www.artfacts.net/en/artist/giuseppe-mastromatteo-171018/profile.html.
  13. ^ Artsy, su artsy.net.
  14. ^ Dormiremo da vecchi - Pino Corrias - Libro - Chiarelettere - Narrazioni | IBS, su ibs.it.
  15. ^ Copia archiviata. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2017).
  16. ^ a b Giuseppe Mastromatteo, su 1995-2015.undo.net. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  17. ^ http://www.comunitanuova.it/asta-2015/.
  18. ^ A noi ci frega lo sguardo. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  19. ^ (TR) Giuseppe Mastromatteo'dan "Homogenic", su theMagger, 12 febbraio 2015. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  20. ^ Copia archiviata. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2017).
  21. ^ Mastromatteo, quando lo scatto racconta l'identità - Il Giornale OFF, su ilgiornaleoff.ilgiornale.it.
  22. ^ Quando lo scatto narra l'identità - IlGiornale.it.
  23. ^ a b c Giuseppe Mastromatteo | [MiArt - 19.04.09] | Luca Allievi | Flickr.
  24. ^ BODY – CAM MUSEUM, su casoriacontemporaryartmuseum.com.
  25. ^ exibart.com, http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemento=80132.
  26. ^ Copia archiviata. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  27. ^ Giuseppe Mastromatteo, Indepensense, Fabbrica EOS Milano - Fabbrica Eos Arte Contemporanea, su teknemedia.net.
  28. ^ Festival Filosofia - Modena Carpi Sassuolo, Settembre 2010 - Fortuna, su festivalfilosofia.it.
  29. ^ mc2gallery, su mc2gallery.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2017).
  30. ^ Copia archiviata, su emmanuelfremingallery.com. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  31. ^ Giuseppe Mastromatteo, Indepensense, su cutlog, Foire d'art contemporain Paris.
  32. ^ Chevron.
  33. ^ A LIQUID VISION di Giuseppe Mastromatteo – dal 3 al 14 ottobre 2012 – Fondazione Forma per la fotografia, su formafoto.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  34. ^ Artisti Italiani alla... - ARTantide.com News 06 - ARTantide.com News - Magazines - News - ARTantide.com, su artantide.com.
  35. ^ http://elinspringphotography.com/blog/artpalmbeach-dazzles/.
  36. ^ http://www.coolhunting.com/culture/art-paris-art-fair.
  37. ^ http://www.eyesin.com/article/art-design/art/artists/giuseppe-mastromatteo-at-emmanuel-fremin-gallery.
  38. ^ 25A Magazine - Art Hamptons.
  39. ^ Copia archiviata, su 2014.miafair.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2014).
  40. ^ Chevron.
  41. ^ Double vision, arte al quadrato di Angi e Mastromatteo - Repubblica.it.
  42. ^ Doppia Visione alle Stelline di Milano - Tgcom24, su tgcom24.mediaset.it.
  43. ^ Copia archiviata, su milanoartexpo.com. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  44. ^ Situazioni 2 - Fondazione Bottari Lattes, su fondazionebottarilattes.it.
  45. ^ Copia archiviata, su 2015.miafair.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2015).
  46. ^ Copia archiviata, su kooness.com. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  47. ^ Copia archiviata. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  48. ^ 2016.miafair.it, http://2016.miafair.it/artisti/giuseppe-mastromatteo/.
  49. ^ Giuseppe Mastromatteo : C.A.M. Gallery, su camgaleri.com.
  50. ^ Fremin Gallery » News, su fremingallery.com.
  51. ^ La grafica italiana in mostra a Milano - Icon Design.
  52. ^ http://vivimilano.corriere.it/eventi-artecultura/signs-grafica-italiana-contemporanea/.
  53. ^ Mostra "Signs" da Base Milano a Milano - Trovaserata - la Repubblica Milano.it, su milano.repubblica.it.
  54. ^ La grafica italiana conquista BASE Milano | Sky Arte - Sky.
  55. ^ SIGNS: grafica italiana contemporanea - BASE Milano, su base.milano.it.
  56. ^ «Sign», i talenti della grafica in mostra all'ex Ansaldo - IlGiornale.it.
  57. ^ Signs - Grafica italiana contemporanea. 24 protagonisti del design della comunicazione - Mostra - Milano - BASE Milano - Arte.it, su arte.it.
  58. ^ Signs: grafica italiana - Domus, su domusweb.it.
  59. ^ Festival di Fotografia di Capri IX edizione, su fondazionecapri.org.
  60. ^ Festival della fotografia, alla Certosa di Capri la collezione ideale - Il Mattino.it.
  61. ^ Capri: un’isola per la fotografia. La Collezione ideale, su beniculturali.it.
  62. ^ Copia archiviata, su miafair.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2018).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89951346 · ISNI (EN0000 0000 6261 7891 · WorldCat Identities (ENviaf-89951346