Giuseppe Marini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Marini
Giuseppemarini.jpg
Giuseppe Marini
31 maggio 1897 – 1974
Nato aTorre Annunziata (Napoli)
Morto aBrescia
Luogo di sepolturaOrbetello
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Italia Italia
Forza armataRegia Marina
Regia Aeronautica
Aeronautica Militare
SpecialitàRicognitore
Reparto258ª Squadriglia
Anni di servizio1918 - 1958
GradoGenerale di Squadra Aerea
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
CampagneCrociera del mediterraneo occidentale
Crociera del mediterraneo orientale
Crociera aerea transatlantica Italia-Brasile
Comandante diSquadriglia di idrovolanti
Aviazione Jonio e Basso Adriatico
Capo di Stato Maggiore della 4ª Zona Aerea Territoriale
DecorazioniMedaglia d'argento al Valor Militare (2)
Studi militariAccademia Navale
voci di militari presenti su Wikipedia

Giuseppe Marini (Torre Annunziata, 31 maggio 1897Brescia, 1974) è stato un aviatore e generale italiano.

Giuseppe Marini e Benito Mussolini
Giuseppe Marini da giovane

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera militare come Ufficiale di Marina provenendo dall'Accademia Navale di Livorno, fu poi osservatore d'aeroplano durante la prima guerra mondiale.

Distintosi in numerose missioni di guerra e voli di ricognizione conseguì il brevetto di pilota nel 1918 volando nella 258ª Squadriglia e fu promosso a comandante di squadriglia di idrovolanti nel 1924.

Nel 1928 col grado di Capitano al comando di Francesco De Pinedo effettuò la crociera del mediterraneo occidentale compiuta da una squadriglia di 62 idrovolanti Savoia-Marchetti S.59bis nel primo volo assoluto di massa Orbetello-Cartagena-Marsiglia e ritorno in formazione per 2400 km.

Nel 1929 si classificò primo nella Coppa De Pinedo, e nello stesso anno effettuò a bordo dell'idrovolante I-SAAQ la crociera del mediterraneo orientale compiuta per la prima volta da 35 idrovolanti Savoia-Marchetti S.55 agli ordini di Italo Balbo sulla rotta Orbetello-Atene-Istanbul-Odessa e ritorno, con 6 squadriglie in formazione di volo per 4667 km.

Fu comandante della squadriglia rossa e pilota dell'idrovolante Savoia-Marchetti S.55 I-MARI durante la Crociera aerea transatlantica Italia-Brasile Orbetello - Rio De Janeiro del 1930, al comando della quale era Italo Balbo.

Nel 1937 con il grado di Colonnello fu Comandante dell'Aviazione Jonio e basso Adriatico e nel 1941 col grado di Generale di Brigata Aerea fu Capo di S.M. del 4° ZAT.

Generale di Squadra aerea nel 1958 durante la sua carriera è stato insignito di due medaglie d'argento al valor militare per missioni di guerra nel 1918 e 1941, Croce di guerra, medaglia d'oro di lunga navigazione aerea, Commenda dell'Ordine Militare di Savoia e di quella al Merito della Repubblica e inoltre di molte onorificenze straniere: della Repubblica austriaca, delle Repubbliche tedesca, irlandese e del regno di Spagna.

Sepolto nel cimitero monumentale degli Aviatori Atlantici a Orbetello insieme alle spoglie di Italo Balbo e di tutti quelli che parteciparono alle trasvolate atlantiche del 1930 e 1933.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al Valor Militare
«Missioni di guerra del 1918»
Medaglia d'argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al Valor Militare
«Missioni di guerra del 1941»
Croce di guerra al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria Croce di guerra al Valor Militare
Medaglia d'oro di lunga navigazione aerea - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro di lunga navigazione aerea
Commendatore dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine militare di Savoia
Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
Ordine al Merito della Repubblica Austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito della Repubblica Austriaca
Ordine al Merito di Germania - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di Germania
Ordine al Merito di Spagna - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di Spagna
Ordine al Merito di Irlanda - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di Irlanda

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Immagini di: Famiglia Marini, Domenico (Giampaolo) Marini

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]