Giuseppe Maria Capece Zurlo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Maria Capece Zurlo, C.R.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Giuseppe Capece Zurlo.jpg
Ritratto del cardinale Capece Zurlo
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Incarichi ricoperti
Nato 3 gennaio 1711 a Monteroni di Lecce
Ordinato diacono 28 febbraio 1733
Ordinato presbitero 19 dicembre 1733
Nominato vescovo 24 maggio 1756 da papa Benedetto XIV
Consacrato vescovo 27 maggio 1756 dal cardinale Giuseppe Spinelli
Elevato arcivescovo 16 dicembre 1782 da papa Pio VI
Creato cardinale 16 dicembre 1782 da papa Pio VI
Deceduto 31 dicembre 1801 (90 anni) a Napoli

Giuseppe Maria Capece Zurlo (Monteroni di Lecce, 3 gennaio 1711Napoli, 31 dicembre 1801) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, nonché arcivescovo di Napoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente della nobile famiglia napoletana degli Zurlo, era figlio del principe Giacomo Capece Zurlo e di Ippolita Sambiase, dei principi di Campana di Portanova.

Sin da piccolo ricevette un'educazione religiosa a cura dei padri teatini, nella cui congregazione entrò nel 1727. In seguito fu inviato a Roma, dove studiò filosofia e teologia e dove fu ordinato sacerdote il 19 dicembre 1733.

Rientrato a Napoli, insegnante presso i teatini dei Santi Apostoli, entrò nelle grazie del cardinale Giuseppe Spinelli, ma fu richiamato a Roma dove ricevette da papa Benedetto XIV nel 1756 la nomina a vescovo di Calvi.

Divenne arcivescovo di Napoli nel 1782, successore del cardinale Serafino Filangieri. Contemporaneamente, nel concistoro del 16 dicembre 1782, fu nominato cardinale e nel gennaio 1783 ricevette il titolo di cardinale presbitero di San Bernardo alle Terme Diocleziane.

Re Ferdinando IV di Napoli lo insignì nel 1783 della gran croce dell'Ordine costantiniano di San Giorgio e nel 1790 del titolo di gran cavaliere dell'Ordine di San Gennaro.

Fu impossibilitato a prendere parte al conclave del 1799 - 1800 che elesse al soglio pontificio papa Pio VII. Morì nel 1801 e la sua salma fu inumata nella chiesa teatina di San Paolo a Napoli.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.png Ordine costantiniano di San Giorgio (1783)

Insigne e reale ordine di San Gennaro.png Ordine di San Gennaro (1790)

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89092742 · SBN IT\ICCU\SBLV\223964