Giuseppe Gatta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Gatta
Giuseppe Gatta - US Lecce 1992-93.jpg
Gatta al Lecce nella stagione 1992-1993
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Ritirato 2007 - giocatore
Carriera
Giovanili
1985-1986 Pescara
Squadre di club1
1986-1990 Pescara 77 (-89)
1990-1996 Lecce 113 (-168)
1996-2000 Monza 24 (-22)
2001 Spezia 0 (0)
2002-2003 Rosso e Blu.svg Bellusco ? (-?)
2003-2005 Flag of None.svg Rozzato ? (-?)
2005-2007 600px bisection vertical HEX-FF0000 White.svg Concorezzese ? (-?)
Nazionale
1987-1989 Italia Italia U-21 13 (0)
Carriera da allenatore
2008-2010 Pergocrema Portieri
2011-20?? Folgore Caratese Portieri
2017-2018 Lecco Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Gatta (Ancona, 24 novembre 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto con il Pescara Portanuova 76, è poi passato al Pescara, dove, dopo una stagione come riserva di Maurizio Rossi si è imposto come titolare nella stagione 1986-1987, in cui gli abruzzesi hanno conquistato il campionato cadetto.

Con i biancazzurri ha esordito in Serie A il 13 settembre 1987, nel corso di Inter-Pescara (0-2). Nella stagione 1987-1988 totalizza 14 presenze in massima serie, alternandosi fra i pali con Giuseppe Zinetti e contribuendo a quella che finora è l'unica salvezza del Delfino in massima serie.

Nella stagione successiva le presenze in A salgono a 20, ma l'annata si chiude con la retrocessione. Resta in Abruzzo anche nella stagione 1989-1990, con 8 presenze in Serie B, quindi nell'estate 1990 passa al Lecce, neopromosso in A. Resta in Salento per 5 stagioni, 2 in A e 3 in B, le prime da riserva di Giacomo Zunico e Massimo Battara, quindi da titolare, conquistando la promozione in massima serie nella stagione 1992-1993 con 38 presenze su 38 giornate, quindi subendo una doppia retrocessione dalla A alla C1 dal 1993 al 1995.

Fermo nel 1995-1996, quando era ancora contrattualizzato per il Lecce ma scese mai in campo, nel 1996-1997 è stato ingaggiato dal Monza, con cui, sia pur con sole 9 presenze da titolare, conquista immediatamente la promozione in Serie B. Difende la porta brianzola anche nel campionato di Serie B 1997-1998, alternadosi fra i pali con un giovane Christian Abbiati, mentre nell'annata successiva è riserva di Jean François Gillet, che gli concede una sola presenza in campionato.

Disputa la parte conclusiva della stagione 2000-2001 con lo Spezia, senza mai scendere in campo in campionato, quindi prosegue la carriera in formazioni dilettantistiche lombarde quali Bellusco, Rezzato e Concorezzese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 70 presenze in Serie A e 135 in Serie B.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 entra nel giro della nazionale Under-21 di Cesare Maldini, dove rimane per due stagioni, disputando l'Europeo di categoria 1988 sino alla semifinale.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Al termine dell'attività agonistica intraprende la carriera di preparatore dei portieri, lavorando per realtà come Pergocrema, Folgore Caratese e Lecco.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Pescara: 1986-1987
Lecce: 1995-1996 (girone B)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 2000, Modena, Panini, 1999, p. 59.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]