Giuseppe De Andrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe De Andrea I.M.C
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop Giuseppe De Andrea.jpg
Coat of arms of Giuseppe De Andrea.svg
Expectantes beatem spem
Incarichi ricoperti
Nato 20 aprile 1930, Rivarolo Canavese
Ordinato presbitero 21 giugno 1953 dal vescovo Paolo Rostagno
Nominato arcivescovo 28 giugno 2001 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato arcivescovo 20 settembre 2001 dal cardinale Angelo Sodano
Deceduto 29 giugno 2016, Roma

Giuseppe De Andrea (Rivarolo Canavese, 20 aprile 1930Roma, 29 giugno 2016) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Rivarolo Canavese il 20 aprile 1930.

È ordinato sacerdote il 21 giugno 1953 per i Missionari della Consolata.

Il 28 giugno 2001 è nominato arcivescovo titolare di Anzio e nunzio apostolico in Kuwait, Bahrain e Yemen e delegato apostolico nella Penisola Arabica, in luoghi dove, come afferma lo stesso De Andrea "l'Occidente è per antonomasia un intruso, un invasore";[1] il 29 novembre 2003 è nominato anche nunzio apostolico in Qatar.

È morto a Roma il 29 giugno 2016[2].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Assessore d'Onore e Commendatore con placca dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Assessore d'Onore e Commendatore con placca dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franco, 2010, p. 173
  2. ^ Diocesi di Roma, su vicariatusurbis.org, 7 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Franco, Imperi paralleli, Modadori, 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]