Giuseppe Cossiga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Cossiga

Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa
Durata mandato 12 maggio 2008 –
16 novembre 2011
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Emidio Casula
Successore Gianluigi Magri

Deputato della Repubblica Italiana
Gruppo
parlamentare
XIV:

- Forza Italia

XV:

- Forza Italia

XVI:

- Popolo della Libertà

Coalizione XIV:

Casa delle Libertà

XV:

Casa delle Libertà

XVI:

Coalizione di centro-destra del 2008

Circoscrizione XIV:

Lombardia 1

XV e XVI:

Sardegna

Collegio XIV:

Luino

Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale (2013-attualmente)

In precedenza:

Forza Italia (1994-2009)

Il Popolo della Libertà (2009-2012)

Titolo di studio Laurea in ingegneria aeronautica
Professione Dirigente d'azienda

Giuseppe Cossiga (Sassari, 30 ottobre 1963) è un politico e ingegnere italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in ingegneria aeronautica, ha lavorato a Tolosa, in Francia, per il consorzio ATR (Alenia e Aérospatiale), che costruisce i velivoli da trasporto regionale ATR 42 e ATR 72; rientrato in Italia, è stato dirigente di Autostrade International e Autostrade Telecomunicazioni, del Gruppo Autostrade S.p.A., poi amministratore delegato della MAK - Multimedia AdnKronos.

Deputato della Repubblica (2001-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Deputato di Forza Italia, nella XIV Legislatura (2001-2006) fu eletto nel collegio uninominale di Luino (VA). Riconfermato nella XV legislatura (2006-2008, Circoscrizione Sardegna), nella quale è stato responsabile della Difesa del partito Forza Italia e portavoce in Commissione Difesa della Camera dei deputati per il Gruppo Forza Italia. Rieletto nella XVI legislatura (2008, sempre nella Circoscrizione Sardegna) riveste la carica di sottosegretario alla Difesa nel governo Berlusconi IV dal 2008. Appassionato di storia e storia militare, è stato presidente dell'ISTRID (Istituto Studi e Ricerche per la Difesa).

Figlio del presidente emerito della Repubblica ed ex presidente del Consiglio dei ministri Francesco Cossiga, Giuseppe Cossiga è sposato e ha un figlio.

Abbandono del PdL e l'adesione a Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2012, assieme ad altri diciannove deputati e dieci senatori, abbandona il Popolo della Libertà per aderire al nuovo partito politico di Ignazio La Russa e Giorgia Meloni Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale.

Alle elezioni politiche del 2013 è quindi candidato al Senato della Repubblica nelle liste di Fratelli d'Italia-AN, come capolista in Campania e Sardegna, tuttavia non viene eletto in quanto il partito non supera la soglia di sbarramento regionale del 3%.

Il 4 novembre 2015 partecipa alla nascita del comitato Terra nostra- Italiani con Giorgia Meloni, percorso parallelo a Fratelli d'Italia-AN come aggregazione di elementi del centrodestra in vista di future elezioni.[1][2]

Candidatura a consigliere comunale di Roma (2016)[modifica | modifica wikitesto]

In occasione delle Elezioni Amministrative del 2016 a Roma, si candida per la carica di consigliere comunale in Campidoglio, come capolista di "Federazione Popolare per la Libertà", lista civica a sostegno della candidata sindaco Giorgia Meloni, senza però venire eletto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa Successore Emblem of Italy.svg
Emidio Casula Lorenzo Forcieri 12 maggio 2008 - 16 novembre 2011 Filippo Milone Gianluigi Magri