Giuseppe Corasaniti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Corasaniti (Genova, 1957) è un magistrato italiano.

Giuseppe Corasaniti magistrato e docente universitario

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studioso tra i più esperti di problemi giuridici della comunicazione e dell'informatica e di Diritto informatico.

È autore di numerosi studi in tema di libertà e diritti fondamentali e comunicazione interattiva. Ha svolto un ruolo importante nella elaborazione della Direttiva Europea Ipred2 in materia di tutela penale della proprietà intellettuale e in materia di tutela del consumatore nelle comunicazioni.

È titolare della abilitazione scientifica nazionale come professore di prima fascia nel settore concorsuale 12 H3 (s.s.d. IUS/20-Filosofia del diritto) dal 13.12.2013.

È docente universitario a contratto di informatica giuridica (Cyber and computer Law) presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", presso il Master in Cybercrime e informatica forense nel Dipartimento di informatica.e presso il Master in sicurezza delle informazioni e informazione strategica ,Dipartimento di ingengneria informatica automatica e gestionale A. Ruberti e presso il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Link Campus University Roma.

Ha insegnato nel Corso di laurea in tecnologie informatiche - Dipartimento di Informatica, dell'Università "La Sapienza" di Roma .

in passato è stato anche titolare del corso di informatica giuridica e di diritto dei mezzi di comunicazione di massa presso la Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (LUISS-Guido Carli) di Roma.

Nel 2013 ha insegnato "Diritto di internet" presso l'Università degli studi di Bologna Corso di laurea in Informatica per il management. Negli A.A. 2014-2015 e 2015-2016 è stato docente a contratto del corso di "informatica giuridica e logica giuridica " presso il dipartimento di giurisprudenza dell'Università degli Studi Roma Tre.

Incarichi istituzionali[modifica | modifica wikitesto]

Come magistrato è stato dal 1992 al 2003 sostituto procuratore presso la procura della repubblica di Roma. I reati di cui maggiormente si è occupato riguardano la pirateria audiovisiva ed informatica, contraffazione, tutela della privacy, Frodi informatiche, accesso abusivo a un sistema informatico o telematico.

Dal 2012 Sostituto Procuratore Generale presso la Procura generale della Repubblica presso la Corte Suprema di Cassazione dove ha svolto funzioni civili e penali e rivestito il ruolo di referente informatico occupandosi in particolare della introduzione del processo civile telematico in cassazione e della automazione degli uffici della Procura generale .

Attività scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Corasaniti ha svolto numerose ricerche su diversi temi giuridici nel campo della comunicazione di massa, del diritto all'informazione e dei nuovi strumenti di comunicazione e del diritto d'autore . Nell'ultimo decennio la sua attività si è spostata nel campo della tutela della privacy e della pirateria informatica del crimine informatico e della sicurezza informatica.

Per le sue ricerche ed innovazioni ha ricevuto attestati da Bill Gates nel 1996 e dall'Ufficio esecutivo del Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton .Nel 2000 una lettera di apprezzamento per il suo impegno gli è stata anche indirizzata dall'ambasciatore americano in Italia Thomas M. Foglietta.

Principali gruppi di ricerca a cui Corasaniti ha partecipato:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il diritto nella società digitale ,Milano Franco Angeli 2018
  • La responsabilità civile da reato informatico in Diritto dell'informatica AA. VV. UTET 2014
  • Codice del diritto d'autore e dello spettacolo, normativa italiana ed europea (con D. De Angelis), Altalex 2013
  • Cybercrime, responsabilità degli enti, prova digitale (con G. Corrias Lucente, S. Aterno, G. Scorza), Cedam 2009
  • Diritto e deontologia dell'informazione, Cedam 2006
  • Diritti nella rete, Valori umani, regole interazione tecnologica globale, Milano Franco Angeli 2006
  • La sicurezza dei dati personali, in AA. VV. Il codice dei dati personali, temi e problemi, Milano Giuffrè 2004
  • Sanzioni penali nella normativa sul trattamento dei dati personali, in AA. VV. Diritto alla riservatezza e circolazione dei dati personali, Milano Giuffrè 2003
  • Esperienza giuridica e sicurezza informatica, (con prefazione di Romano Prodi e Lee Loevinger) Milano Giuffrè 2003
  • Codice per l'informatica, Giuffrè Milano 2001
  • Diritto della comunicazione pubblicitaria (con Laura Vasselli e AA. VV.), Giappichelli, Torino 1999
  • Codice per la comunicazione, Giuffre', Milano 1999
  • Tra potere e servizio, Napoli Liguori, 1997
  • Codice del diritto d'autore e dello spettacolo, (con Giorgio Assumma), Padova Cedam 1996
  • Profili penali dell'informatica, (con R. Borruso, G. D'Aietti, G. Buonomo), Giuffrè Milano 1994
  • Codice per l'editoria e la radiotelevisione, Giuffrè Milano 1992
  • Diritto dell'informazione, Linee generali della legislazione e della giurisprudenza costituzionale per l'impresa di informazione e la professione giornalistica, Padova Cedam, 1992, 1995, 1999
  • Voce "Rettifica" in Enciclopedia giuridica italiana Treccani 1991
  • Diritto e tecnologie dell'informazione, collana LUISS, Istituto studi giuridici, Giuffrè Milano 1990
  • Trasparenza, pluralismo, interventi pubblici nella disciplina delle imprese editoriali Padova, Cedam 1988
  • Diritto di accesso, diritto di rettifica, impresa di informazione, Giuffré, 1986

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32071199 · ISNI (EN0000 0000 6156 1005 · SBN IT\ICCU\CFIV\008758 · LCCN (ENn94049372 · BNF (FRcb12344165m (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie