Giuseppe Caselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Guglielmo Umberto (detto Pino) Caselli (Luzzara, 5 luglio 1893La Spezia, 19 dicembre 1976) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1893 nella località Villarotta di Luzzara (Reggio Emilia), si forma alla Scuola libera del nudo all'Accademia di Firenze. Tornato alla Spezia, dove risiede fin da bambino, è allievo di Del Santo e di Discovolo.

Entra in contatto con l'ambiente artistico che gravita intorno alla nuova rivista L'Eroica dello scrittore spezzino Ettore Cozzani e si dedica all'incisione xilografica. Nel 1913 conosce Lorenzo Viani.

Durante la prima guerra mondiale è fatto prigioniero e internato nel campo di prigionia di Mauthausen in Austria.

La sua pittura improntata dapprima alle prime esperienze divisioniste di inizio XX secolo giunge ad un personale espressionismo, vicino ai movimenti innovatori austriaci, ma anche alla poetica di Viani. Molti suoi lavori sono ispirati ai ricordi della prigionia.

Con lavori di aeropittura, nel 1933 espone al Premio del Golfo organizzato da F.T.Marinetti e tornerà a parteciparvi in molte delle edizioni successive.

Molto legato alla Spezia, dipinge i tanti aspetti della città, della provincia ed in particolare delle vicine Cinque Terre.

Il Centro Allende della Spezia nel 1981 gli ha dedicato una mostra antologica postuma.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Trenta quadri di Giuseppe Caselli, La Spezia, Albergo Reale Croce di Malta, catalogo, 1930
  • R.Righetti, Giuseppe Caselli, Centro Allende, La Spezia, 1981
  • Premio del Golfo 1949-1965, Ed. Silvana, La Spezia, luglio 1999
  • Premio del Golfo 1949-1965, Ed. Silvana, La Spezia, luglio 2000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN90355327 · SBN: IT\ICCU\SBNV\010432