Giuseppe Canella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Veduta del canale Naviglio preso sul ponte di S. Marco in Milano, 1834 Collezioni d'arte della Fondazione Cariplo
Veduta presa dal lago di Como, (1847) Collezioni d'arte della Fondazione Cariplo

Giuseppe Canella (Verona, 1788Firenze, 1847) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Riceve la prima istruzione dal padre Giovanni, architetto, frescante e scenografo. Si dedica inizialmente all'esecuzione di scenografie e alla decorazione di residenze nobiliari a Verona e Mantova. Forse influenzato da Pietro Ronzoni, paesista di fama internazionale attivo a Verona, si orienta verso la pittura di paesaggio, accostandosi al genere della veduta solo nel 1815 dopo un breve soggiorno veneziano. Dopo l'esordio all'Esposizione di Belle Arti di Brera del 1818, intraprende un lungo viaggio di studio attraverso Spagna, Paesi Bassi, Francia. Nel 1831 invia tredici paesaggi all'Esposizione dell'Accademia di Brera riscuotendo uno straordinario successo di pubblico e critica, anche grazie alla notorietà raggiunta a Parigi con la sua presenza ai Salons, le commissioni di Luigi Filippo d’Orleans e il conferimento della medaglia d'oro nel 1830. Nel 1832 rientra a Milano dedicandosi all'esecuzione di vedute cittadine caratterizzate dall'interesse per la cronaca della vita contemporanea e da una resa atmosferica della visione, in evidente competizione con Giovanni Migliara. Dal 1835 si rivolge in prevalenza al paesaggio, con soggetti tratti dalla campagna lombarda e dall'ambiente lacustre. L'evidenza riservata agli aspetti più poveri e umili rientra nel fondamentale interesse naturalistico dell'artista e coincide con le istanze moraleggianti di derivazione manzoniana. Fondamentale nella maturità dell'artista è il viaggio condotto tra Roma e Napoli nel biennio 1838-1839.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10792324 · ISNI (EN0000 0001 2208 7440 · SBN IT\ICCU\CAGV\017099 · LCCN (ENnr95019876 · GND (DE12493868X · ULAN (EN500001717 · CERL cnp00583438
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie