Giuseppe Biancani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
De mathematicarum natura dissertatio, 1615

Giuseppe Biancani (Bologna, 8 marzo 1566Parma, 7 giugno 1624) è stato un gesuita, matematico e astronomo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sacerdote gesuita, matematico ed astronomo italiano formatosi a Padova (dove incontrò Galileo Galilei) fra il 1596 e il 1599. Fu docente per un ventennio a Parma, presso il collegio gesuitico di San Rocco.

Si deve quasi sicuramente a Biancani l'invenzione del termine "canna occhiale", successiva elisa in "cannocchiale", per indicare il telescopio galileiano.[1]

Il cratere lunare Blancanus gli è stato dedicato nel 1651 dal suo discepolo Giovanni Riccioli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cannocchiale, su treccani.it. URL consultato l'11 gennaio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN61889694 · LCCN: (ENno2006041587 · ISNI: (EN0000 0000 7976 4724 · GND: (DE100044069 · BNF: (FRcb14065333z (data) · CERL: cnp00871211