Giulio Valotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giulio Valotti (Quinzano d'Oglio, 1881Piossasco, 11 gennaio 1953) è stato un architetto e presbitero italiano, che progettò alcune strutture religiose, in maggior parte salesiane, soprattutto nel torinese.

Presi i voti a Brescia, si trasferì giovanissimo a Torino nel 1887, direttamente sotto la guida Michele Rua, il successore di don Bosco, che lo introdusse alla vita salesiana torinese[1]. Dotato di spiccato talento artistico, si laureò presto in architettura, ottenendo una cattedra d'insegnamento a San Benigno Canavese e la direzione dell'Ufficio Tecnico per le Costruzioni, già nei primi anni del XX secolo.

Progettò almeno una cinquantina di edifici religiosi e scolastici, soprattutto nella Diocesi di Torino e, tra i quali, molti in funzione di coadiutore salesiano. Tra i più importanti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valotti Giulio, su coadiutoresalesiano.net. URL consultato il 19 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2015).
  2. ^ Istituto Salesiano Don Bosco - La parrocchia e l'oratorio
  3. ^ Salesiani Casa Madre Torino-Valdocco | Arte e Artisti Valdocco |, su donbosco-torino.it. URL consultato il 19 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).