Giulio Negri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giulio Negri
Giulio Negri.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Termine carriera 1953 - giocatore
? - allenatore
Carriera
Giovanili
1931-1932Rosso e Blu.svg Pro Calcio
Squadre di club1
1932-1936Reggiana18 (3)
1936-1938Jesi? (?)
1938-1939Taranto21 (5)
1939-1943Savoia100 (26)
1944-1953Torrese147 (10)
Carriera da allenatore
1952-1953TorreseGiocatore allenatore
1953-1958Flag.svg
1958-1959Ariano
1959-1961Flag.svg
1961Ariano
1962-1966Flag.svg
1966-1967Ariano
1968Ariano
1969-1971Ariano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giulio Negri (Luzzara, 21 luglio 1915Ariano Irpino, 19 ottobre 1983) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Detiene il record di presenze con la maglia del Savoia, con 266 gare disputate[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Emiliano di nascita, si stabilì in Campania fin dal 1939, a Torre Annunziata prima, ad Ariano Irpino poi. Nella cittadina vesuviana nacquero anche due dei suoi quattro figli, Pericle ed Antonio[2], i quali seguiranno le orme del genitore giocando tra le file dell'U.S. Ariano negli anni settanta.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un centrocampista con molta resistenza e abilità palla al piede, dotato di buona tecnica e spiccato senso tattico, sapeva impostare azioni a ripetizione giocando nel ruolo di regista, rivelandosi anche un ottimo rigorista[3]. Leader dentro e fuori dal campo, fu scoperto dall'allora allenatore del Savoia, Osvaldo Sacchi[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Pro Calcio di Guastalla[4], passa alla Reggiana[5] e successivamente al Taranto in Serie C nel 1938[6][7].
In seguito, ad eccezione della stagione 1948-1949, vestì ininterrottamente dal 1939 al 1953 la maglia biancoscudata del Savoia di Torre Annunziata, collezionando 247 presenze in tredici stagioni stabilendo due record tuttora imbattuti. Detiene anche il record di presenze totali in maglia biancoscudata con 266 gare giocate. È inoltre il quarto goleador di sempre della squadra oplontina, con 36 reti segnate, di cui 10 su calcio di rigore[3]. Esordì con il Savoia in Serie C il 24 settembre 1939 in Stabia-Savoia (2-1)[8], mentre l'esordio in Serie B avvenne il 22 settembre 1946 in Brindisi-Torrese (1-1)[9]. L'anno seguente, sempre in B giocherà solo 11 partite a seguito dell'infortunio patito il 28 settembre 1947, in uno scontro di gioco con De Santis del Lecce[10].

In carriera segnò una tripletta ed una doppietta, entrambe realizzate nel corso del campionato di Serie C 1941-1942 che è stata anche la sua stagione più prolifica con 13 reti segnate. Il 31 gennaio 1942 alla quindicesima giornata, nell'incontro Ala Littoria Roma-Savoia (6-3), segnò tutti i gol della squadra napoletana[11], mentre il 31 maggio dello stesso anno, alla ventottesima giornata segnò la doppietta nella vittoria per 5-1 del Savoia sul Civitavecchia[12]. In Serie B collezionò 43 presenze e realizzò una rete, il 28 dicembre 1947 nel derby Torrese-Nocerina (1-0)[13]. Disputò la sua ultima partita l'11 gennaio 1953[14].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera di allenatore si è svolta principalmente nei campionati dilettantistici della Campania. Iniziò ad allenare nell'ultimo anno della sua carriera calcistica, quando militava nella Torrese[15], in cui ebbe il ruolo di giocatore/allenatore. In seguito guidò per diversi anni l'U.S. Ariano[16][17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1932-1933 Italia Reggiana PD 2 0 ? ?
1935-1936 C 18 3 18 3
Totale Reggiana 20+ 3+ 20+ 3+
1936-1937 Italia Jesi C ? ? ? ?
1937-1938 C ? ? ? ?
Totale Jesi ? ? ? ?
1938-1939 Italia Taranto C 21 5 21 5
1939-1940 Italia Savoia C 24 4 CI 1 0 25 4
1940-1941 C 26 7 CI ? ? 26 7
1941-1942 C 28 13 28 13
1942-1943 C 22 2 22 2
1944 ItaliaTorrese - - - - - - CDL 2+ 0+ 2+ 0+
1945 CC 16 0 16 0
1945-1946 ItaliaIlva Torrese C 21 3 21 3
1946-1947 ItaliaTorrese B 32 0 32 0
1947-1948 B 11 1 11 1
1949-1950 C 20 0 20 0
1950-1951 C 33 4 33 4
1951-1952 Dil. 23 1 23 1
1952-1953 Dil. 7 1 7 1
Totale Savoia-Torrese 263 36 1 0 2+ 0+ 266+ 36+
Totale carriera 304 44 1 0 2+ 0+ 307+ 44+

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 640.
  2. ^ Le ultime da Ariano Irpino, savoiaclub.com. URL consultato l'11 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  3. ^ a b c Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 241.
  4. ^ Le deliberazioni della Presidenza e delle Federazioni del C.O.N.I., Il Littoriale, n. 222, 7 settembre 1935.
  5. ^ Comunicazioni ufficiali, Il Littoriale, n. 39, 14 febbraio 1936.
  6. ^ Liste di trasferimento per la stagione 1939-1940, Il Littoriale, n. 190, 8 agosto 1939.
  7. ^ Rosa Taranto 1938-1939, xoomer.virgilio.it. URL consultato il 22 settembre 2012.
  8. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 141.
  9. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 183.
  10. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 192.
  11. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 155.
  12. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 157.
  13. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 196.
  14. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 237.
  15. ^ Calvelli, Lucibelli, Schettino, p. 235.
  16. ^ Campionato 1958-59, Archivio storico US Ariano. URL consultato l'11 luglio 2012.
  17. ^ Anni 60, Archivio storico US Ariano. URL consultato l'11 luglio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Littoriale, quotidiano sportivo consultabile presso l'Emeroteca del CONI
  • Chrystian Calvelli, Giuseppe Lucibelli; Raffaele Schettino, Savoia storia e leggenda dall'Oncino al Giraud, Gragnano, Stampa Democratica '95, dicembre 2000. ISBN non esistente