Giulio Capiozzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giulio Capiozzo
Giulio Capiozzo in un concerto (1979).jpg
Giulio Capiozzo in concerto con gli Area nel 1979.
NazionalitàItalia Italia
GenereRock progressivo
Jazz
Fusion
Free jazz
World music
Folk
Pop
Musica sperimentale
Periodo di attività musicale1963 – 2000
Strumentobatteria
GruppiArea, The Bo Bo's Band

Giulio Capiozzo (Boretto, 18 febbraio 1946Cesenatico, 23 agosto 2000) è stato un batterista italiano, noto soprattutto per essere stato il fondatore insieme a Demetrio Stratos del gruppo musicale Area.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il Conservatorio egiziano a Il Cairo, fonda nel 1966 il complesso beat The Bo Bo's Band, con cui ha le prime esperienze su disco, facendosi conoscere in concerto nel panorama nazionale ed internazionale.

Con uno dei componenti del gruppo, Leandro Gaetano, forma nel 1972 il gruppo degli Area assieme a Demetrio Stratos, Johnny Lambizzi e Patrick Djivas.

Nel 1969 incontra a Parigi il batterista Kenny Clarke. Questo incontro fece scaturire in Capiozzo un grande amore per il jazz. Da alcune considerazioni di Clarke si apprese poi che il celebre musicista americano non aveva mai incontrato fino ad allora un batterista in grado di trattare i tempi dispari con così grande personalità e libertà sullo strumento.

I due si frequentarono fino alla morte di Kenny, avvenuta nel 1985. Incide nel 1975 il disco di Martial Solal 7+4=X. Ha collaborato con i fratelli baschi Arze e Aniak e con Steve Lacy. Nel 1978 ha studiato percussioni a Cuba. Dal 1982 diventa spalla ideale per i più importanti jazzisti americani ed intraprende una carriera musicale suonando a fianco di vari artisti tra cui: Clark Terry, George Cables, Gary Bartz, Red Holloway, George Coleman, Jimmy Owens, Dexter Gordon, Bruce Forman, Stan Getz, Brian Linch, Charles Tolliver, Tony Scott, Curtis Fuller, Jaco Pastorius, Sam Rivers, Michael Brecker. Invece con artisti italiani si esibisce con Mia Martini incidendo anche l’album Miei compagni di viaggio e con Fabrizio De André. Nel 1985 ha collaborato con Elvin Jones.

Nel 1986 ha fondato un duo di percussioni con il percussionista indiano Trilok Gurtu. Ha quindi trascorso molto tempo nei Caraibi suonando con i Voodoo-Drummers e con gli Steel Drummers di Trinidad. Giulio Capiozzo viene riconosciuto come un innovatore dello strumento batteria a livello mondiale, rivoluzionando la musica fatta di poliritmie con un fraseggio melodico e con un suono riconoscibile. Il suo stile viene studiato in molte università americane di musica.

Giulio Capiozzo è morto il 23 agosto del 2000 per arresto cardiaco a Cesenatico[1].

Riconoscimenti postumi[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 agosto di ogni anno, viene ricordato con un evento chiamato "Ju Ju Memorial", organizzato dal figlio Christian Capiozzo, anche lui batterista che ha fatto carriera con progetti originali Capiozzo & Mecco e accompagnando musicisti noti come Mario Biondi, Pee Wee Ellis e molti altri. Il concerto omaggio si tiene a Cesenatico.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Area[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Area II[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto il batterista Giulio Capiozzo, fondatore degli Area, in rockol.it. URL consultato il 9 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1154013723209190659 · BNF (FRcb177652172 (data)