Girolamo Venier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gerolamo Venier (Venezia, 8 aprile 1650Venezia, 18 aprile 1735) è stato un compositore italiano e procuratore della Repubblica di Venezia. Il compositore è stato riportato alla conoscenza da Federico Maria Sardelli con la prima mondiale assoluta della composizione Gena Lachrimis nel 2008 a Potsdam.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1732 - 6 sonate a quattro (incomplete), Biblioteca Marciana, Contarini, 9996
  • 1733 - Serenata d'Alcide per 2 soprani, contralto, tenore, basso, tromba, archi e basso continuo (incompleta), Biblioteca Marciana, Contarini 9995
  • 1733 - Gena Lachrimis per 2 soprani, contralto, tenore, basso, tromba, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1742 - Arie per balli (Venezia, Teatro S. Cassiano)
  • 1743 - È folia se nascondete per soprano, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1743 - Procuri la prego per soprano, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1744 - Al vibrar della mia spada per soprano, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1744 - Felice età dell'oro per soprano, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1744 - Non è ver che un bel tacere per soprano, archi e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1745 - Arie e Salveregina per soprano e basso continuo, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 9995
  • 1749 - Son regina e son amante per Maria Venier (dubbia)
  • Del destin non vi lagnate per Maria Venier da L'Olimpiade di Pietro Metastasio (dubbia)
  • Quel labbro adorato per soprano, archi e basso continuo (dubbia)
  • Sinfonia per archi e basso continuo in fa maggiore, Biblioteca Marciana, Contarini 9995
  • 2 sonate per mandolino e basso continuo per Maria Venier,[1] Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 476 (=10000)
  • 19 sonate a tre, Biblioteca Marciana, Contarini It. IV, 471 (=9996)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Domenico Scarlatti e il mandolino nelle capitali europee (PDF), in Concerti della Fondazione "Marco Fodella".