Girolamo Panzetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Girolamo Panzetta

Girolamo Panzetta (Villanova del Battista, 6 settembre 1962) è un conduttore televisivo, attore e scrittore italiano che vive e lavora in Giappone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario della provincia di Avellino ma cresciuto a Napoli[1], in un sondaggio giapponese del 2006 è risultato essere il secondo italiano più famoso dopo Leonardo da Vinci.[2]

Dopo una serie di lavori saltuari, si laurea in economia, dopo aver ottenuto quella in architettura. Inizia a lavorare nel mondo della televisione nel 1997. Nel suo primo programma televisivo su NHK si occupa di insegnare l'italiano ai telespettatori giapponesi. Il programma viene trasmesso per ben 15 anni, diventando così uno tra i programmi più longevi dell''emittente. Girolamo diventa anche commentatore sportivo ed ospite in programmi su FUJI Tv, ASAHI TV e sulla stessa NHK.

Diventato una sorta di emblema della cultura e delle tipicità italiane, compare sulla Tv giapponese[3] anche in programmi di cucina (NHK e NIHON TV) e sulle riviste di moda. Sposato con la giapponese Kikuko Yazawa, il cui padre risulta essere produttore televisivo. Panzetta ha dato inoltre la voce all'auto italiana nella versione giapponese di Cars - Motori ruggenti[4]. È anche autore di alcuni libri[5] e collabora con la rivista Leon[6]. Possiede un ristorante specializzato in cucina italiana chiamato "Giromondo Kitchen" nel distretto Aobadai di Tokyo.

Girolamo è oramai l'immagine dell'Italia e quindi si affiancano altri programmi televisivi di varietà sulle emittenti FUJI TV, NHK (ad esempio Itariagokaiwa), TV ASAHI, NIHON TV, TOKYO TV, TBS (come presentatore) ed ancora programmi di cultura su NHK, NIHON TV e TV TOKYO come reporter inviato.

La sua voce ormai nota e amata, arriva al pubblico nipponico anche via radio: diventa conduttore di programmi di musica classica sulla TBS radio e sponsor per TOKYOU Forum alla scoperta di talenti.

La sua immagine viene di frequente associata a vari prodotti, italiani e giapponesi con eventi live sia in patria che all'estero. Girolamo è anche autore di una collana di libri relativi alla cultura e alla cucina italiana: il primo libro in assoluto è stato Il paradiso degli italiani (Gokuraku itariagin ni naru hoho), short Story venduto in ben 2 000 000 di copie.

Il volto di Girolamo si ritrova anche in edicola sia su magazine femminili (modello su STORY!, CLASSY e BLENDA; rubriche di cucina su JUNON!, DONNA!, CLASSY! e OGGI) e maschili (modello su LEON, unico caso al mondo ad avere lo stesso cover man da 10 anni; rubriche su Mr. HI FASHION, Nikkei, Sport Nippon).

Girolamo viene interpellato anche come moderatore e conduttore in convegni, relativi a moda, costume, politica. Inoltre è comparso in spot pubblicitari e telegiornali.

La sua carriera artistica approda anche in teatro con diverse esperienze con Yoshimoto Gheeki Dan e al cinema con una serie televisiva (dorama) sugli ultimi giorni di Pompei.

Nel 2006 gli è stato conferito il titolo di Cavaliere dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana.[7]

Il 24 marzo 2014 è entrato nel Guinness dei primati per il maggior numero di presenze consecutive sulla copertina di un magazine.[8]

In Italia è stato oggetto di diverse critiche, specialmente su internet, rivolte al suo personaggio secondo alcuni eccessivamente stereotipato e caricaturale.[9]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • "Il paradiso degli italiani/gokuraku itariajin ni naru hoho" short Story 2.000.000 di copie
  • La coda di maiale/Buta xJjXno shippo/ short Story 50.000 copie
  • Mangio l'Italia /tabechau Italia / short Story 50.000 copie
  • La vita italiana/Italia tekina seikatsu/short Story 50.000 copie
  • L'Italia delle persone, del cibo, delle città /itariajin no shoku, maci, hito short Story e viaggio del Italia con video 50.000 copie
  • Bar Girolamo racconti da bar di persone in giro in Italia 50.000 copie

Collana di libri di cucina:

  • Roberta e Girolamo cucina italiana 10.000 copie
  • Viva la pasta 10.000 copie
  • La vera cucina italiana 20.000 copie
  • La base della cucina italiana 20.000 copie

Giro di Italia della cucina italiana tutto fatto in Italia con la JAL (Japan Airlines) in tutto 7 libri con fascicoli tipo enciclopedia, anche chiamata MOOK (Magazine-Book):

  • pasta 50.000 copie
  • carne 50.000 copie
  • verdure 50.000 copie
  • pane 50.000 copie
  • vino 50.000 copie
  • dolci 50.000 copie
  • pesce 50.000 copie

Ed anche:

  • solo verdure 50.000 copie
  • Dolcezza 50.000 copie
  • Jupon cucinare italiano 50.000 copie

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine della Stella della Solidarietà Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine della Stella della Solidarietà Italiana
— Roma, 1º luglio 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN253850015
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie