Girolamo II Martinengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo II Martinengo
1575 – 1637
Morto aBrescia
Cause della mortemalattia
Luogo di sepolturaChiesa del Santissimo Corpo di Cristo (Brescia)
Dati militari
Paese servitoFirenze-Stemma.png Toscana
Flag of Most Serene Republic of Venice.svg Repubblica di Venezia
Forza armataMercenari
Specialitàcavalleria
GradoCondottiero
CampagneContro i Turchi d'Ungheria
voci di militari presenti su Wikipedia

Girolamo II Martinengo (1575Brescia, 1637) è stato un condottiero italiano.

Stemma dei Martinengo

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente del ramo di Padernello della nobile famiglia, Martinengo era figlio del conte Antonio III (1552-1581) e della nobile Giulia Ganassoni.

Fu comandante generale di cavalleria e combatté contro i Turchi d'Ungheria. Nel 1603 fu nominato colonnello di fanteria della Serenissima ed ebbe importanti incarichi presso la corte del duca di Mantova Vincenzo I Gonzaga, che lo insignì della onorificenza di cavaliere dell'Ordine militare del Sangue di Gesù Cristo.

Morì nel 1637 nel proprio palazzo di Brescia e fu sepolto nel mausoleo di famiglia nella Chiesa del Santissimo Corpo di Cristo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine militare del Sangue di Gesù Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine militare del Sangue di Gesù Cristo

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Girolamo sposò in prime nozze Ottavia Avogadro e in seconde nozze nel 1596 Ortensia Villagana, dalla quale ebbe un figlio:

  • Pier Antonio (1623-?), che sposò Francesca Martinengo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • F. Maffeis, Girolamo Martinengo di Padernello Cavaliere del Redentore, Civiltà Bresciana, 2, Brescia, 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]