Giraldus Cambrensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giraldus Cambrensis

Giraldus Cambrensis, o Giraldus de Barri, conosciuto anche come Giraldo del Galles (11461223), è stato uno storico, scrittore e chierico gallese.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1146 nel sud-ovest del Galles nella contea di Pembrokeshire, nel Castello di Manorbier (dintorni di Tenby), di stirpe normanno-gallese.

Dal 1184 fu cappellano del re Enrico II d'Inghilterra.

Visitò come pellegrino Roma tre volte dove fu testimone oculare della presenza del Velo della Veronica (vera eikon - id est imago vera). I suoi viaggi a Roma avevano lo scopo di chiedere al Papa di rendere la Chiesa Gallese indipendente da Canterbury elevando St David's ad arcidiocesi, cioè a capitale ecclesiastica del Galles. Scrisse importanti opere storiche sul Galles e l'Irlanda.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Topographia Hibernica (1188) (Topografia dell'Irlanda)
  • Expugnatio Hibernica (Conquista dell'Irlanda)
  • Itinerarium Cambrie (1191) (Viaggio nel Galles)
  • Descriptio Cambriae (1194) (Descrizione del Galles)
  • De instructione principis (Educazione di un principe)
  • De rebus a se gestis (Autobiografia)
  • De iure et statu Menevensis ecclesiae (Diritti e doveri della Chiesa di San David)
  • Gemma ecclesiastica (Gioielli della Chiesa)
  • Speculum ecclesiae (Specchio della Chiesa)
  • Symbolum electorum
  • Invectiones
  • Retractiones
  • Vita sancti Hugonis Lindensis (Sant'Ugo di Lincoln)
  • Vita Galfridi archiepiscopi Eboracensis (Goffredo Arcivescovo di York)
  • Vita sanchti Ethelberti (Ethelbert del Kent)
  • Vita sancti Remigii (Remigio di Reims)
  • Vita sancti Davidii (San David)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 67260463 LCCN: n50033813