Gioventù Studentesca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gioventù Studentesca, abbreviato GS, è un movimento della Chiesa cattolica nato alla fine del 1954 attraverso l'opera educativa di don Luigi Giussani dal quale è poi nata Comunione e Liberazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Giussani, allora trentaduenne ed insegnante nella facoltà teologica di Venegono, durante un viaggio in treno ebbe occasione di parlare del cristianesimo con alcuni ragazzi. Sorpreso dalla loro profonda ignoranza in materia religiosa, chiese ed ottenne dai suoi superiori di lasciare la facoltà teologica per insegnare religione cattolica in una scuola.

Lo stile vivace e provocatorio di Giussani, assai diverso dalla semplice ripetizione della dottrina cattolica (per presentare le ragioni della fede Giussani citava Leopardi, faceva ascoltare brani di Schubert o Chopin), colpì alcuni dei suoi studenti del liceo classico Giovanni Berchet che cominciarono a vedersi per le riunioni a tema, dette "raggi" e spesso guidate da Giussani stesso, anche al di fuori dell'orario scolastico.

In seguito a questi primi incontri con gli studenti (1954), don Giussani diede vita, insieme a don Francesco Ricci, ad una compagnia di amici che assunse il nome di "Gioventù Studentesca" (GS) e che in breve tempo si diffuse anche al di fuori della diocesi di Milano, ad esempio a Forlì, città dove operava don Ricci. A Forlì, infatti, come ricorda don Giussani, Gioventù Studentesca compì la sua "prima storica uscita nel settembre del '61 in Campigna"[1]. Da Forlì il movimento, attorno al 1965, si estese alla vicina Sansepolcro, dove trovò l'accoglienza del vescovo Abele Conigli.

Don Giussani non intese mai fondare un movimento e volle sempre Gioventù Studentesca nell'alveo dell'Azione Cattolica, anche se col passare degli anni diventava sempre più evidente la differenza di stile e di posizione culturale tra Gioventù Studentesca e Azione Cattolica (per esempio, all'epoca l'Azione Cattolica teneva gruppi maschili e femminili separati), cosa che portò a tensioni e polemiche e costò a Giussani un anno di "esilio" negli Stati Uniti.

I primi studenti, ormai adulti ed entrati nell'università o nel mondo del lavoro, tentarono in diversi modi di proseguire stabilmente l'esperienza di Gioventù studentesca, per lo più in forma di circoli culturali di cui un esempio tuttora operante è il "Centro Culturale Charles Péguy". Solo alla fine degli anni sessanta i vari tentativi si condensarono nell'unica forma di Comunione e Liberazione.

Nel 1964, nell'ambito dell'esperienza di Gioventù Studentesca, nacquero i Memores Domini[2].

Nel 1971, quando ancora i responsabili di Gioventù Studentesca e Comunione e Liberazione erano anche ai vertici di Azione cattolica, da parte di quest'ultima si riconobbe esplicitamente la differenza tra i propri metodi e stili rispetto a quelli dei "ragazzi di don Giussani" che pertanto da allora cominciarono a camminare sulle proprie gambe.

Nel 1972 Andrea Riccardi ed altri giovani provenienti come lui da Gioventù Studentesca, la lasciarono e formarono la Comunità di Sant'Egidio. Il distacco avvenne polemicamente nei confronti di Gioventù Studentesca.

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Comunione e Liberazione.

Col consolidarsi di Comunione e Liberazione (ed il riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione) la sigla GS è passata in secondo piano. Il termine Gioventù Studentesca indica oggi la presenza educativa di Comunione e Liberazione nella scuola superiore. Le sigle GS e CL si riferiscono all'aspetto "movimentistico" (cioè fondato su rapporti di amicizia, senza tessere o iscrizioni) e pertanto non è possibile una stima esatta degli aderenti; una stima per difetto (di almeno settemilacinquecento aderenti in Italia) è ottenuta dal numero di presenze agli esercizi spirituali tenuti annualmente a Rimini in occasione del triduo pasquale. [3]

In alcune città italiane, il movimento di Gioventù studentesca è ancora legato all'Azione Cattolica, seppur con metodologie differenti, ed ogni gruppo di Gioventù Studentesca ha delle proprie attività e metodi di relazione con le scuole, spesso messi in comune con i gruppi di altre città durante i campi regionali o nazionali ai quali partecipano i segretari dei gruppi delle zone in questione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Don Francesco Ricci
  2. ^ Movimento di Comunione e liberazione fondato da Luigi Giussani - www.clonline.org- MEMORES DOMINI
  3. ^ Va ricordato che spesso, per motivi famigliari, di lavoro o altro, molti sono impossibilitati a partecipare agli Esercizi Spirituali. Per tale ragione si ripete che la stima sopracitata è pesantemente una stima per difetto: non tutti gli aderenti a CL partecipano agli Esercizi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo