Giovanni Udovicich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Udovicich
Giovanni Udovicich.jpg
Udovicich con la maglia del Novara
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1976
Carriera
Giovanili
195?-1958 Novara
Squadre di club1
1958-1976 Novara 516 (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Udovìcich – detto Nini – (Fiume, 1º gennaio 1940) è un ex calciatore italiano, di ruolo stopper.

Biografia e caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esule proveniente dalla città di Fiume ceduta alla Jugoslavia, si stabilì con la famiglia a Novara nel 1946[1], e, poco dopo la famiglia Udovicich, arrivò in città anche Silvio Piola da Robbio. Dopo il termine della carriera lavorò alla Banca Popolare di Novara[2].

Calciatore molto atletico, era un gigante per gli standard dell'epoca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle formazioni minori della società calcistica piemontese, disputò con la maglia azzurra diciannove campionati consecutivi tra Serie B e Serie C dal febbraio del 1958 al maggio del 1976[3], quando terminò la carriera a causa della rottura del menisco[2], per un totale di 516 presenze e 10 reti, record assoluto di presenze per il Novara, di cui 386 presenze e 8 reti in Serie B, record di presenze nel campionato cadetto con una singola squadra[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Novara: 1964-1965, 1969-1970

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le magie di Piola e il colosso Udovicich mito delle figurine archiviostorico.corriere.it
  2. ^ a b ANVGD.it
  3. ^ 4 chiacchiere con Nini Udovicich forzanovara.net
  4. ^ «Il gigante dello svettare lucente» La Voce del Popolo - 17 settembre 2011

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, pag. 64
  • La raccolta completa degli Album Panini, la Gazzetta dello Sport, 1974-1975, 1975-1976

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]