Giovanni Tacuino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni da Tridino (o da Cerreto) detto Tacuino (Trino, 1482 circa – Venezia, 1541 circa) è stato un editore e tipografo italiano.

Fu un importante editore attivo a Venezia tra il XV ed il XVI secolo, contemporaneo del più famoso Aldo Manuzio. Era originario di Trino (Tridino) in Piemonte ed in particolare dal borgo di Cerreto, come altri stampatori presenti nel Quattrocento e poi nel Cinquecento a Venezia (Guglielmo da Trino, Bernardino Giolito de Ferrari, detto Stagnino, Gabriele Giolito de Ferrari ed altri).[1]

Si firmava Ioannes Tacuinus de Tridino, Ioannis de Cereto alias Tacuinum de Tridino o Zuanne de Trino detto Tacuino oppure Zuan Tacuino (le iniziali Z. e T. compaiono nella sua marca).[2]

Scarsisime le informazioni sulla sua vita. Collaborò con altri stampatori come Bernardino Benagli. Risulta attivo per un lungo periodo, dall'ultimo decennio del Quattrocento fino al quarto decennio del Cinquecento, stampando circa 160 edizioni.[3]

Dalla sua bottega uscirono prime edizioni sia di classici latini che di autori contemporanei. Tra le imprese editoriali più importanti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. Ferrarotti, Gli stampatori-editori trinesi Dal secolo XV al secolo XIX, 2006.
  2. ^ A. Ferrarotti, Op. cit.,2006.
  3. ^ A. Ferrarotti, Op. cit.,2006.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie