Giovanni Re

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Re
Giovanni Re - US Lecce 1979-80.jpg
Re al Lecce nella stagione 1979-1980
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala sinistra)
Squadra Sampdoria Primavera (vice)
Ritirato 1988 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19??non conosciuta Torvajanica
19??-19??Romulea
19??-19??Sampdoria
Squadre di club1
1975-1979 Sampdoria 37 (2)
1979-1981 Lecce 72 (9)
1981-1982 Pistoiese 36 (2)
1982-1984 Modena 58 (9)
1984-1985 Carrarese 14 (0)
1985-1987 Modena 49 (2)
1987-1988 Chieti 22 (3)
Carriera da allenatore
1996-1996 Sampdoria All. Naz.
1997-2000 Sampdoria Primavera
2005-2006 600px Bianco con Strisce Arancione Nera e Azzurra.png Acquanera
2007-2008 Sampdoria Pulcini
2008-2012 Sampdoria Giov. Reg. B
2012- Sampdoria Primavera (vice)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2007

Giovanni Re (Castel San Giovanni, 4 novembre 1956) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prelevato giovanissimo dalla Sampdoria, milita nelle formazioni giovanili della società blucerchiata vincendo il Torneo di Viareggio nel 1977 giocando da ala. Aggregato alla prima squadra nella stagione 1976-1977 a causa di due infortuni non riesce ad esordire in campionato, cosa che accade l'anno successivo, quando però la Sampdoria milita in Serie B. Coi blucerchiati resta fino al 1979 disputando un campionato da titolare ed uno nel quale per un grave infortunio scende in campo solo 4 volte

Passa quindi al Lecce, dove disputa forse le migliori stagioni della carriera mettendo a segno 9 reti in due stagioni. Nel 1981 passa alla Pistoiese appena retrocessa dalla Serie A, dove totalizza 36 presenze ottenendo la salvezza.

Scende quindi in Serie C1 al Modena, con cui nel 1986, dopo una breve parentesi alla Carrarese, ottiene la promozione in B. Resta fra i gialloblu anche nella stagione 1986-1987 realizzando le sue ultime 20 presenze fra i cadetti, quindi chiude la carriera agonistica al Chieti in Serie C2 nella stagione 1987-1988.

Chiude la carriera con 165 presenze e 13 reti in 6 campionati di Serie B, e il rimpianto di avere solo sfiorato, ripetutamente, la massima serie

Mentre è stato allenatore della formazione Primavera-allievi nazionali della Sampdoria gli è stata affidata per brevissimo tempo la gestione della prima squadra dopo gli esoneri di Menotti e l'anno successivo Spalletti. Dopo essere stato nel settore tecnico dei blucerchiati come allenatore dei giovanissimi regionali fascia B, dal 2012 è il vice allenatore della primavera.Tuttora ricopre l'incarico di coordinatore tecnico di tutta l'attività di base del settore giovanile blucerchiato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La raccolta completa degli album Panini, Gazzetta dello Sport, 1986-1987, p. 71
  • Piero Sessarego, Sampdoria ieri oggi domani, Nuove Edizioni Periodiche, 1991, p. 440

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]