Giovanni Panza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Panza (Miseno, 9 marzo 1894Napoli, 20 dicembre 1989) è stato un pittore italiano.

Nato in una famiglia di poeti e pittori, era nipote di Salvatore Postiglione e Luca Postiglione, figli del pittore Luigi Postiglione, che lo iniziarono alla pittura.

Oltre che pittore Panza fu, come lo zio Luca, anche poeta e scrittore.

La sua pittura rimase fedele alla tradizione romantico-naturalistica, ricalcando la tradizione figurativa della scuola napoletana dell'Ottocento.

Rappresentò paesaggi, figure, strade, scene bucoliche, mercati che egli traeva dalla vita quotidiana dei quartieri napoletani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Armando Ponsiglione: "Giovanni Panza. L'Uomo e l'artista". Edizioni Agar, Napoli, 1971
  • Alfredo Schettini "Cento Pittori napoletani", edizioni SoGraMe, 1978.
  • AA.VV. "Mercato della Pittura Napoletana" con prefazione di R. Schettini. Cin. Ed, 1978