Giovanni Mosco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Mosco (Bisanzio, 550619) è stato un monaco cristiano bizantino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Icona medievale su san Gerasimo, uno degli "eroi" di Mosco.

Giovanni divenne monaco nella lavra di San Teodosio il Cenobiarca e, compagno di viaggi di studio e di predicazione di San Sofronio, fu autore di testi agiografici, scritti durante i viaggi in Medio Oriente e fino a Roma, dove morì nel 619[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse una Vita di Giovanni l'Elemosiniere e il Prato Spirituale, raccolta di circa 350[2] aneddoti e massime dei monaci del deserto che ebbe grande diffusione durante il tardo Medioevo [3], come dimostra il fatto che fu tradotta in latino da Ambrogio Traversari e in italiano da Feo Belcari.

Il Prato Spirituale fornisce anche notizie sul viaggio dell'autore presso i monasteri della Cilicia, del Libano, della Siria, della Palestina e dell'Egitto. Lo scrittore inglese William Dalrymple ha ripercorso il viaggio di Giovanni Mosco, il cui resoconto presenta anche la situazione dei cristiani e dei loro luoghi di culto nel Vicino e nel Medio Oriente.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. S. Impellizzeri, La letteratura bizantina, Milano, Sansoni Accademia, 1969, p. 200.
  2. ^ Il numero varia secondo i manoscritti, come attesta anche Fozio, Biblioteca, cod. 199.
  3. ^ Cfr. S. Impellizzeri, La letteratura bizantina, Milano, Sansoni Accademia, 1969, p. 201.
  4. ^ From the Holy Mountain: A Journey in the Shadow of Byzantium, 1997 (Dalla montagna sacra. Un viaggio all'ombra di Bisanzio, traduzione di L. Santini, Rizzoli, 1998).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Kambylis, Compendio della letteratura bizantina, in Introduzione alla filologia greca, dir. H.-G. Nesselrath, Roma, Salerno, 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69168180 · ISNI (EN0000 0001 2138 2886 · LCCN (ENn83206785 · GND (DE118968351 · BNF (FRcb145420226 (data) · CERL cnp00402540 · WorldCat Identities (ENn83-206785