Giovanni Maria Borri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Natura morta

Giovanni Maria Borri (Sommariva del Bosco, 29 giugno 1811Torino, 2 marzo 1876) è stato un pittore italiano.

Attività artistica[modifica | modifica wikitesto]

Fu famoso principalmente come pittore di nature morte, genere nel quale guardò allo stile dei pittori fiamminghi e raggiunse una notevole abilità, tanto che viene talvolta ricordato come «pittore dei pentolini». Fu assiduo espositore alla Società Promotrice delle Belle Arti di Torino[1].

Nel paese natale lasciò opere di soggetto sacro in diverse chiese[2].

Una sua opera è conservata nel Museo civico di Cuneo[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Stella, Pittura e scultura in Piemonte 1842-1891, Paravia, 1893, p. 120-123.
  2. ^ Le chiese, su http://www.comune.sommarivadelbosco.cn.it/. URL consultato il 14 dicembre 2014.
  3. ^ Civiche collezioni d'arte a Cuneo, 1999, p. 84.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]