Giovanni Luzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Luzzi

Giovanni Luzzi (Tschlin, 8 marzo 1856Poschiavo, 25 gennaio 1948) è stato un pastore protestante e teologo svizzero.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Luzzi ha le sue radici a Tschlin, villaggio della bassa Engadina nel Canton Grigioni. Giovanni Luzzi nasce infatti nel Canton Grigioni l'8 marzo 1856 da Jon Lüzi e Uorschla Scharplaz. Dal 1857 vive a Lucca, dove i suoi genitori si trasferiscono per gestire un caffè. In seguito a un incendio che distrusse il villaggio, molte famiglie di Tschlin emigrano in Toscana, tra Livorno, Lucca e Firenze.[1] Frequenta come unico studente di fede evangelica il Liceo Machiavelli e l'Istituto musicale di Lucca. Alla morte del padre nel 1878 diventa collaboratore dell'Asilo Professionale Evangelico di Firenze.

Nel 1880-1881 si reca per un anno di studio in Scozia dove incontra quella che poi diventerà sua moglie, Eva Henderson.

Al suo rientro è nominato pastore della Comunità valdese di Firenze. Durante il periodo del suo ministero pastorale si occupa di diverse iniziative a carattere sociale, come l'istituzione della “Cucina economica”, una scuola popolare. Con suo cognato, Thomas Henderson, fonda il “Dispensario medico”, un ambulatorio e centro di consulenza per classi meno privilegiate di Firenze.

Nel 1902 viene chiamato ad insegnare alla cattedra di Teologia sistematica della Facoltà valdese di teologia, allora nel Palazzo Salviati di via Serragli a Firenze.

Nel 1906 comincia quella che diventerà la sua carriera principale, quella di traduttore della Bibbia fonda, inoltre, la societâ biblica italiana “Fides et Amor”. Nel 1911 termina il suo lavoro di traduzione del Nuovo Testamento.

Nel 1923 ritorna nei suoi natii Grigioni come pastore della Chiesa evangelica riformata di Poschiavo, ministero che continua fino al suo pensionamento nel 1930.

Gli anni della pensione li passa a Poschiavo e a Firenze. Muore il 25 gennaio 1948 e viene sepolto a Poschiavo.

Giovanni Luzzi può essere considerato uno dei più importanti teologi riformati di lingua italiana del XX secolo. È soprattutto la sua traduzione e revisione della Bibbia quello che lo rende particolarmente significativo, per quanto egli si distanzi, nella sua opera, dalle traduzioni bibliche italiane tradizionali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LUZZI, Giovanni biografia di L. Demofonti, dal Dizionario Biografico degli Italiani, edizione online, sito treccani.it. URL visitata il 19/04/2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hans-Peter Dür-Gademann, Giovanni Luzzi traduttore della Bibbia e teologo ecumenico, Torino, Claudiana, [1996] (zum Autor siehe www.zwiff.ch)
  • Giovanni Luzzi, Dall'alba al tramonto. Appunti autobiografici, Firenze, Fides et amor, 1934.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • LUZZI, Giovanni ampia biografia di L. Demofonti, dal Dizionario Biografico degli Italiani, edizione online, sito treccani.it. URL visitata il 27/12/2011.
  • Luzzi ‹-zzi›, Giovanni la voce nella Enciclopedia Italiana, edizione online, sito treccani.it. URL visitata il 27/12/2011.
  • Giovanni Luzzi, traduttore della Bibbia e teologo ecumenico Dal sito Voce evangelica. Conferenza delle Chiese evangeliche in Svizzera. URL visitata il 27/12/2011.
  • Giovanni Luzzi scheda biografica dal sito riforma.net. URL visitata il 27/12/2011.
  • Giovanni Luzzi biografia di L. Pilone, tratta dal "Dizionario Biografico dei Protestanti in Italia", a cura della Società di Studi Valdesi. URL visitata il 12/08/2013.
  • (DE) Lista delle opere di Giovanni Luzzi dal sito Biographisch-Bibliograhpisches Kirchenlexinon. URL visitata il 27/12/2011.
Controllo di autorità VIAF: (EN26688318 · LCCN: (ENno98112726 · SBN: IT\ICCU\CFIV\084750 · ISNI: (EN0000 0001 1610 5518 · GND: (DE119036290 · BNF: (FRcb12411884n (data) · BAV: ADV11224693