Giovanni Lolli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Lolli
Giovanni Lolli daticamera 2001.jpg

Presidente della Regione Abruzzo
facente funzioni
Durata mandato 10 agosto 2018 –
23 febbraio 2019
Predecessore Luciano D'Alfonso
Successore Marco Marsilio

Vicepresidente della Regione Abruzzo
Durata mandato 19 giugno 2014 –
10 agosto 2018
Presidente Luciano D'Alfonso
Predecessore Alfredo Castiglione
Successore Emanuele Imprudente

Sottosegretario di Stato al Ministero per le politiche giovanili e le attività sportive
Durata mandato 17 maggio 2006 –
5 maggio 2008
Presidente Romano Prodi

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIV, XVI, XVII (Dal 26/09/2014 al 07/10/2014)
Gruppo
parlamentare
XIV: - Democratici di Sinistra
XVI - XVII: - Partito Democratico
Circoscrizione Abruzzo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico (dal 2007)
In precedenza
PCI (fino al 1991)
PDS (1991-1998)
DS (1998-2007)
Titolo di studio Diploma di Liceo Scientifico
Professione Funzionario di Partito

Giovanni Lolli (L'Aquila, 3 giugno 1950) è un politico italiano, presidente ad interim e vicepresidente dell'Abruzzo fino al 23 febbraio 2019.

È stato deputato della Repubblica Italiana nella XIV Legislatura per i Democratici di Sinistra,[1] nella XVI e nella XVII per il Partito Democratico,[2] oltre che sottosegretario di Stato alle Politiche giovanili e alle attività sportive nel governo Prodi II.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato la facoltà di Medicina dell'Università di Bologna, superando tutti gli esami senza tuttavia laurearsi.[3]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 è eletto segretario regionale della sezione abruzzese della Federazione Giovanile Comunista Italiana, assumendo poi — tra il 1977 e il 1978 — incarichi nella segreteria nazionale.[3] Nel 1980 è nominato segretario provinciale del Partito Comunista Italiano all'Aquila, dove è consigliere comunale dal 1985 al 1990,[1] e diventa successivamente segretario regionale.[3] All'indomani della svolta della Bolognina aderisce al Partito Democratico della Sinistra di cui fu coordinatore della segreteria nazionale e responsabile nazionale per l’associazionismo e lo sport.[3]

Alle elezioni politiche del 2001 viene eletto alla Camera dei deputati con i Democratici di Sinistra.

Alle elezioni politiche del 2006 si candida al Senato della Repubblica, ma non riesce ad essere eletto; viene comunque nominato sottosegretario allo Sport nel Governo Prodi II.[3]

Dopo lo scioglimento dei DS aderì al Partito Democratico, di cui fu uno dei fondatori in Abruzzo.[2]

Alle elezioni politiche del 2008 si candida con il PD, divenendo vice-capolista del partito alla Camera dei Deputati e, in quella veste, sarà conosciuto per lunghe battaglie politiche verificatesi in seguito al terremoto dell'Aquila del 2009.

Alle elezioni politiche del 2013 è ricandidato alla Camera nella circoscrizione Abruzzo, risultando tuttavia il primo dei non eletti del Partito Democratico.

Il 19 giugno 2014 viene nominato vicepresidente della Regione Abruzzo e assessore alla ricostruzione e alle attività produttive dal neoeletto presidente Luciano D'Alfonso.

Il 26 settembre, in seguito alle dimissioni dalla carica di parlamentare di Giovanni Legnini, eletto membro del CSM, gli subentra come deputato della XVII legislatura;[4] Lolli decide tuttavia di rimanere vicepresidente della Regione Abruzzo, pertanto si dimette il 7 ottobre successivo, venendo a sua volta sostituito da Gianluca Fusilli.[5]

Il 10 agosto 2018, in seguito alle dimissioni dalla carica di presidente dell'Abruzzo di Luciano D'Alfonso, eletto senatore, ne assume l'incarico ad interim, mantenendo tale carica sino al 23 febbraio 2019, con l'insediamento del neoeletto presidente Marco Marsilio.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Biografia di Giovanni Lolli, su sitiarcheologici.palazzochigi.it, Presidenza del Consiglio dei ministri. URL consultato il 21 agosto 2013.
  2. ^ a b LOLLI Giovanni - PD, su leg16.camera.it, Camera dei deputati. URL consultato il 21 agosto 2013.
  3. ^ a b c d e Giovanni Lolli - Curriculum Vitae (PDF), su regione.abruzzo.it, Regione Abruzzo. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  4. ^ RIVOLUZIONE POLITICA: LEGNINI AL CSM COME VICE, LOLLI TORNA IN PARLAMENTO? - AbruzzoWeb, in AbruzzoWeb. URL consultato l'8 agosto 2017.
  5. ^ Il vicepresidente Lolli, dice no al Parlamento. URL consultato l'8 agosto 2017.
  6. ^ REGIONE, PASSAGGIO CONSEGNE TRA LOLLI E MARSILIO. PRESIDENTE: SENTO PESO RESPONSABILITÀ, PRIORITÀ INFRASTRUTTURE, su ekuonews.it, 25 febbraio 2019. URL consultato il 25 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della regione Abruzzo Successore Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Luciano D'Alfonso 10 agosto 2018 – 23 febbraio 2019
(vicepresidente f.f.)
Marco Marsilio
Predecessore Vicepresidente della regione Abruzzo Successore Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Alfredo Castiglione 19 giugno 2014 - 23 febbraio 2019 vacante
Predecessore Sottosegretario per le politiche giovanili e le attività sportive Successore Emblem of Italy.svg
istituito nel 2006 17 maggio 2006 - 5 maggio 2008 Giorgia Meloni (da Ministro)