Giovanni Legnini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Legnini
Giovanni Legnini daticamera (cropped).jpg

Commissario straordinario di Governo alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016 e del 2017
In carica
Inizio mandato 27 febbraio 2020
Presidente Giuseppe Conte
Mario Draghi
Predecessore Piero Farabollini

Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura
Durata mandato 30 settembre 2014 –
27 settembre 2018
Presidente Giorgio Napolitano
Sergio Mattarella
Predecessore Michele Vietti
Successore David Ermini

Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri
con delega all'editoria e all'attuazione del programma di governo
Durata mandato 3 maggio 2013 –
22 febbraio 2014
Presidente Enrico Letta
Predecessore Paolo Peluffo[1]
Piero Giarda[2]
Successore Luca Lotti[3]
Maria Elena Boschi[4]

Sottosegretario di Stato al Ministero dell'economia e delle finanze
Durata mandato 28 febbraio 2014 –
30 settembre 2014
Cotitolare Enrico Zanetti
Pier Paolo Baretta
Presidente Matteo Renzi
Predecessore Alberto Giorgetti
Successore Paola De Micheli

Senatore della Repubblica Italiana
Durata mandato 26 luglio 2004 –
14 marzo 2013
Legislature XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
XIV: DS-L'Ulivo
XV: PD-L'Ulivo
XV-XVI: Partito Democratico
Circoscrizione Abruzzo
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 15 marzo 2013 –
26 settembre 2014
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Coalizione Italia. Bene Comune
Circoscrizione Abruzzo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Indipendente (dal 2014)
In precedenza:
PCI (fino al 1991)
PDS (1991-1998)
DS (1998-2007)
PD (2007-2014)
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli Studi di Teramo
Professione Avvocato

Giovanni Legnini (Roccamontepiano, 6 gennaio 1959) è un politico e avvocato italiano, dal 2014 al 2018 è stato vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura.

È stato Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri del governo Letta dal 2013 al 2014, Sottosegretario di Stato del Ministero dell'economia e delle finanze nel governo Renzi nel 2014

Dal 2020 è il Commissario straordinario di Governo alla ricostruzione per le zone del terremoto del 2016 e 2017.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roccamontepiano, in provincia di Chieti, laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Teramo, esercita la professione di avvocato a Chieti ed è stato docente di ruolo di discipline giuridiche ed economiche. Specializzato in diritto dell'impresa e della pubblica amministrazione, ha assunto incarichi di commissario liquidatore ed è stato consigliere di amministrazione di società.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Dal PCI al PD[modifica | modifica wikitesto]

Membro della segreteria regionale del Partito Comunista Italiano, è stato sindaco di Roccamontepiano dal 1990 al 2002[5]. Quale dirigente dei Democratici di Sinistra, è stato componente dei massimi organismi di direzione provinciale e regionale del partito. È componente dell'Assemblea Nazionale del Partito Democratico. Alle elezioni comunali di Chieti del 2005, è stato capolista della lista DS, ricoprendo la carica di Presidente del Consiglio Comunale fino al 2007.

Il 26 luglio 2004 diventa senatore, subentrando ad Ottaviano Del Turco[5], ricoprendo gli incarichi di membro della 5ª Commissione Bilancio e Programmazione Economica, membro della Commissione parlamentare consultiva per l'attuazione della riforma amministrativa, membro della Commissione speciale per l'infanzia e i minori.

Alle elezioni politiche del 9 e 10 aprile 2006 è stato rieletto al Senato per la lista DS in Abruzzo, conseguendo gli incarichi di membro della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari, del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa, della Commissione contenziosa e del Comitato di revisione delle schede elettorali della Regione Toscana. Dal 6 giugno 2006 è stato eletto Vicepresidente della Commissione Bilancio e Programmazione Economica del Senato.

Rieletto al Senato alle politiche del 2008, è membro della 5ª Commissione permanente (Bilancio), della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari, del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa e del Consiglio di garanzia.

Attività di governo[modifica | modifica wikitesto]

Dal 3 maggio 2013, giorno in cui è stato nominato e ha prestato giuramento, è stato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri del governo Letta con delega all'Editoria e all'Attuazione del programma di governo, fino al 22 febbraio 2014, data di scioglimento del governo stesso.[6]

Dal 28 febbraio 2014 al 30 settembre 2014 è stato Sottosegretario di Stato al Ministero dell'economia e delle finanze nel governo Renzi.[7]

Vicepresidente del CSM[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 settembre 2014 è eletto nuovo consigliere laico del Consiglio superiore della magistratura in quota PD con il consenso più ampio tra i candidati pari a 524 voti su 489 richiesti (pari ai 3/5 dei votanti) insieme al sindaco di Arezzo, sempre in quota PD Giuseppe Fanfani con 499, unici eletti nel quinto scrutinio[8]. È la prima volta nella storia repubblicana che un membro del Governo in carica viene eletto nell'organo di autogoverno della magistratura.

Il 30 settembre 2014 è stato eletto vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura con 20 voti a favore, 3 schede bianche, una nulla e una dispersa (voto di Giuseppe Fanfani).[8]

Candidatura alla Presidenza della Regione Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 dicembre 2018 annuncia la sua candidatura per la coalizione di centro-sinistra a presidente della regione Abruzzo alle elezioni regionali di febbraio 2019, ricevendo l'appoggio di PD, +Europa assieme a Centro Democratico, Centristi per l'Europa, Liberi e Uguali assieme a Sinistra Italiana e dalle liste civiche Legnini Presidente, Abruzzo Insieme-Abruzzo Futuro, Avanti Abruzzo-IdV e Abruzzo in Comune[9]. Il 10 febbraio 2019 raccoglie il 31,28% dei consensi e viene sconfitto dal candidato del centro-destra, l'ex missino Marco Marsilio con il 48% dei consensi, venendo comunque eletto come membro del Consiglio regionale nella lista "Legnini Presidente".

Commissario straordinario alla ricostruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 febbraio 2020 è stato nominato dal governo Conte II come commissario straordinario di Governo alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016 e del 2017, subentrando a Piero Farabollini.[10] A seguito di questo incarico ha lasciato il proprio posto in Consiglio regionale dell'Abruzzo e l'aula ha preso atto delle sue dimissioni il 3 marzo.[11]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Autorità Indipendenti e le magistrature ordinarie e speciali in Atti del seminario: "Le giurisdizioni e le Autorità indipendenti, un dialogo al plurale sulle metamorfosi dei diritti - Roma, 19 luglio 2018”. Quaderni CSM, settembre 2018
  • Razza e ingiustizia. Gli avvocati e i magistrati al tempo delle leggi antiebraiche, introduzione al volume, a cura di A. Meniconi e M. Pezzetti, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, settembre 2018 (in attesa di ISBN)
  • Compendio di ordinamento giudiziario, Prefazione; F. Ciaralli, F. Gullì, V. Vecchio,Roma, Dike editore, 2018, ISBN 9788858208717
  • Etica, giustizia e legalità di Bruno Forte, Giovanni Legnini; prefazione di Sergio Caputi, Brescia, Scholé, 2018, ISBN 978-88-284-0001-1
  • Calcolabilità giuridica (atti del convegno tenutosi a Roma, Accademia dei Lincei, 23 giugno 2016), Introduzione al volume; a cura di A. Carleo, Bologna, Il Mulino, 2017, ISBN 8815273085
  • L’antimafia di Paolo Borsellino, introduzione al volume; Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 2017, ISBN 8824027660
  • Giovanni Falcone e il Consiglio superiore della magistratura, introduzione al volume; Istituto Poligrafico dello Stato, Roma, 2017, ISBN 8824027687
  • Fallimento, soluzioni negoziate della crisi e tutela dei creditori, dopo le riforme del 2015 e 2016, introduzione al volume; opera diretta da Stefano Ambrosini, Bologna, Zanichelli, 2017, ISBN 978-88-08-82076-1
  • Corte dei Conti e giurisdizione ordinaria: l’angolo prospettico del Consiglio Superiore della Magistratura in La tutela degli interessi finanziari della collettività nel quadro della contabilità pubblica: principi, strumenti, limiti, Atti del 63º convegno di studi amministrativi, Varenna, 21-23 settembre 2017
  • Mediterraneo, Italia, Europa: politiche per i rifugiati tra integrazione e sicurezza, in Giurisdizione e protezione internazionale - il diritto per i rifugiati: costituzione, politica, giustizia, Quaderni CSM, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 2017.
  • La Protezione civile nella società del rischio: la responsabilità penale nell'ambito dell'attività di protezione civile. Atti dell'Incontro di studio organizzato in collaborazione con il Consiglio superiore della magistratura, Roma, Sala conferenze del Palazzo dei Marescialli, 14 luglio 2016, Pisa, ETS, 2017, ISBN 978-88-467-4964-2
  • Per una giustizia a servizio del Paese, Prefazione al volume; a cura di Vincenza Lanteri, Napoli, Edizioni scientifiche italiane, 2017, ISBN 978-88-495-3405-4
  • La nuova mediazione tributaria: manuale pratico di tutela del contribuente: reclamo obbligatorio, mediazione tributaria facoltativa, mediazione tributaria e conciliazione giudiziale, altri istituti deflattivi, strategie di difesa del contribuente: aggiornato con le novità della Manovra correttiva (Legge n. 96/2017 di conversione del D.L. n. 50/2017), Prefazione al volume; Francesco Verini; Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2017, ISBN 978-88-916-2459-8
  • Caro Magistrato ti scrivo…, Prefazione al libro; a cura di N. Mazzon e F. Vivacqua, Milano, Cultura&solidarietà,
  • Magistrati e cittadini: indagine su identità, ruolo e immagine sociale dei magistrati italiani, introduzione al volume; Nadio Delai e Stefano Rolando; Milano, Angeli, 2016, ISBN 978-88-917-3423-5
  • La Protezione civile nella società del rischio: la responsabilità del sistema e dei diversi attori nelle prospettive di riforma legislativa, Atti dell'incontro di studio, Siracusa, Istituto superiore internazionale di scienze criminali, 29 maggio 2015, Pisa, ETS, 2016, ISBN 978-88-467-4486-9
  • Liber amicorum di Piero Alberto Capotosti, Contributo; Bari, Cacucci, 2016, ISBN 978-88-6611-561-8
  • Le costituzioni italiane: 1796-1948, Prefazione al volume; a cura di Enzo Fimiani e Massimo Togna; L'Aquila, Textus Edizioni, 2015; ISBN 978-88-87132-94-6
  • Ettore Troilo, Brigata Maiella e nascita della Repubblica, Prefazione al volume; a cura di Nicola Mattoscio, Ortona, Menabò, Fondazione Pescarabruzzo, 2015, ISBN 978-88-95535-65-4
  • Gli accertamenti bancari: cosa cambia con l'anagrafe dei conti correnti: la tracciabilità e l'utilizzo dei dati, le nuove indagini finanziarie e il controllo fiscale, i dati rilevanti, l'analisi del rischio di evasione, le possibilità di difesa del contribuente, le modalità operative del sistema informativo finanziario: aggiornato con il provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 25 marzo 2013 sulle "Modalità per la comunicazione integrativa annuale all'Archivio dei rapporti finanziari", Prefazione al volume; Francesco Verini, Rimini, Maggioli, 2013, ISBN 978-88-387-8284-8[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delega all'editoria
  2. ^ Delega all'attuazione del programma
  3. ^ Delega all'editoria
  4. ^ Delega all'attuazione del programma
  5. ^ a b Consiglio comunale per il concittadino Giovanni Legnini neo Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura - Comune di Roccamontepiano, su www.comune.roccamontepiano.ch.it. URL consultato il 17 gennaio 2021.
  6. ^ Governo Letta: Giovanni Legnini nominato sottosegretario, su ChietiToday. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  7. ^ Governo, Giovanni Legnini sottosegretario all’Economia, su Piazza Rossetti - Notizie Vasto. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  8. ^ a b Giovanni Legnini, da sottosegretario di Renzi a vicepresidente del Csm, su Il Fatto Quotidiano, 30 settembre 2014. URL consultato il 17 gennaio 2021.
  9. ^ Elezioni regionali in Abruzzo: le liste a sostegno di Giovanni Legnini, su ChietiToday. URL consultato il 10 febbraio 2019.
  10. ^ Sisma Centro Italia, Giovanni Legnini Commissario alla ricostruzione, in ilcapoluogo.it, 14 febbraio 2020. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  11. ^ Dimissioni Legnini. Pietrucci entra in Consiglio, su consiglio.regione.abruzzo.it. URL consultato il 5 marzo 2020.
  12. ^ Giovanni Legnini, su giovannilegnini.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vicepresidente del CSM Successore Italy-Emblem.svg
Michele Vietti 30 settembre 2014 - 27 settembre 2018 David Ermini