Giovanni I Pico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni I
Signore di Mirandola e Conte di Concordia
Stemma
In carica 1432[1]1451
(1432–1451 col fratello Francesco III)
Predecessore Giovanni I e Francesco III come Signori di Mirandola e Concordia
Successore Francesco III Pico
Signore di Mirandola e di Concordia
In carica 1399[1]1432
(1399–1432 col fratello Francesco III)
(1399–1429 col cugino Aiace)
Predecessore Francesco II Pico
Successore Giovanni I e Francesco III come Signori di Mirandola e Conti di Concordia
Morte Mirandola, 15 novembre 1451[1]
Dinastia Pico
Padre Francesco II Pico[1]
Consorte Caterina Bevilacqua[1]
Figli Gianfrancesco I[1]
Niccolò[1]
Tommasino[1]
Margherita[1]

Giovanni I Pico (... – Mirandola, 15 novembre 1451[1]) fu un nobile e condottiero italiano, signore di Mirandola e di Concordia (poi conte dal 1432) dal 1399 alla morte.[1]

Condivise il potere con il fratello Francesco III Pico (1399–1451) e il cugino Aiace Pico (1399–1429); quest'ultimo venne fatto però assassinare proprio da Giovanni I.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Francesco II Pico.

Nel 1406 strinse un'alleanza con Niccolò III d'Este, marchese di Ferrara. Nel 1420 fu al servizio del ducato di Milano, abbandonando gli Estensi sino alla pace di Ferrara del 1428. Combatté nuovamente per i Visconti sino al 1447. Per la sua fedeltà all'Impero nel 1432 l'imperatore Sigismondo elevò a contea Concordia.

Fece uccidere nel 1429 il cugino Aiace Pico col quale, assieme a Francesco III condivideva la signoria, per mantenere il potere assoluto del ramo della famiglia.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Giovanni I Pico nel 1416 sposò Caterina Bevilacqua, figlia di Girolamo Bevilacqua, conte di Minerbe, e di Taddea Torlati, figlia di Niccolò Torlati, signore di Pietramala. Ebbero i seguenti figli:[1]

  • Giovanni Francesco I Pico, detto Gianfrancesco I (* 1415 – † 1467), successore del padre alla sua morte. Sposò Giulia Boiardo ed ebbe discendenza;
  • Niccolò Pico (* 1418 – † 1448), premorto al padre. Sposò Beatrice Pallavicino, figlia di Orlando II "il Magnifico" Pallavicino, principe del Sacro Romano Impero e margravio di Busseto, Zibello, Tabiano, Varano, Polesine e Cortemaggiore, e di Caterina Scotti, figlia di Francesco Scotti, conte d’Agazzano.[1] Ebbe una figlia:[1]
  • Tommasino Pico[1]
  • Margherita Pico (* ... – † 1461), nel 1442 sposò Taddeo d'Este, signore di Este e governatore generale veneziano del Friuli.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Miroslav Marek, Genealogy.eu, su Pico family, 16 settembre 2002. URL consultato il 28 maggio 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri di Italia. Pico della Mirandola, Torino, 1835. ISBN non esistente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]