Giovanni II di Brabante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni II di Brabante, incisione dalla Ducum Brabantiae chronica

Giovanni II di Brabante, detto "il pacifico"[1] (27 settembre 1275Tervuren, 27 ottobre 1312), fu duca di Brabante e duca di Limburgo dal 1294 alla morte. Era figlio di Giovanni I e di Margherita delle Fiandre (1253-1285), figlia di Guido di Dampierre.

Succedette al padre nel 1294,[1] e durante il suo regno il Brabante continuò ad opporsi all'espansione francese. Cercò di strappare l'Olanda meridionale al conte Giovanni I di Hainaut, filofrancese, ma senza successo. Giovanni, che soffrì per tutta la vita di calcolosi renale e voleva assicurare una successione pacifica al suo figlio ed erede Giovanni III, nel 1312 firmò la Carta di Kortenberg.[1][2]

Dopo la morte venne tumulato nella Concattedrale di San Michele e Santa Gudula a Bruxelles.[1]

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

L'8 luglio 1290 Giovanni sposò nell'abbazia di Westminster, a Londra, Margherita d'Inghilterra[3][4][5][6], figlia di re Edoardo I d'Inghilterra e della sua prima regina consorte Eleonora di Castiglia. Dall'unione nacque un solo figlio, Giovanni.[7]

Giovanni II lasciò anche numerosi figli illegittimi:

  • Jan van Corsselaer, più tardi signore di Witthem, Wailwilre, Machelen, la Rochette e Colonster.[8]
  • Jan van Wyvliet, signore di Blaesveld e Kuyc.[9]
  • Jan Cordeken, signore di Glymes, legittimato nel 1344 in forza di un atto dell'imperatore Ludovico.[10]
  • Jan Magermann.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Biographie universelle ancienne et moderne, cit.
  2. ^ In cui concedeva fra l'altro libera e uguale giustizia ai cittadini brabantesi e aboliva per loro alcuni obblighi.
  3. ^ Oude Kronik van Brabant, p. 71.
  4. ^ Annales Halesiensibus 1290, MHG SS XVI, p. 483.
  5. ^ Florentii Wigornensis Monachi Chronicon, Continuatio, p. 243.
  6. ^ Stubbs, W. (ed.) (1882) Annales Londonienses and Annales Paulini (London), Annales Londonienses, p. 98.
  7. ^ Genealogia Ducum Brabantiæ Ampliata 14, MGH SS XXV, p. 397.
  8. ^ Butkens (1724), Vol. I, Preuves, p. 145, Extraict des registres de la ville de Malines.
  9. ^ Butkens (1724), Vol. I, Preuves, p. 144, Extraict des registres de la ville de Malines.
  10. ^ Butkens (1724), Vol. I, Preuves, p. 146, Extraicts des chartes de la maison de Berges sur Soom.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Brabante e duca di Limburgo Successore Blason Bourgogne-Brabant (selon Gelre).svg
Giovanni I 1294–1312 Giovanni III
Controllo di autorità VIAF: (EN10203437 · GND: (DE10094759X · CERL: cnp00166160
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie