Giovanni Fiore da Cropani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« E che meraviglia che... padre Giovanni Fiore, cappuccino da Cropani, tentasse la titanica opera della Calabria Illustrata nella quale tutto lo schema, le notizie, le tradizioni, i miti, i documenti, gli autori antichi e moderni, ricalcano l'erudizione enciclopedica del passato?[1] »
(Augusto Placanica)

Giovanni Fiore (Cropani, 5 giugno 1622[2]Cropani, 5 dicembre 1683[3]) è stato un religioso italiano, frate dei Minori Cappuccini.

È considerato il massimo storico della Calabria seicentesca. Alla sua principale opera, Della Calabria illustrata[4], si deve la conoscenza di molti degli avvenimenti di quell'epoca storica riguardanti la Calabria.

Nel 1638 entra nell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Nel 1645 diventa sacerdote e viene trasferito come guardiano e lettore al convento di Stilo. Nel 1657 diventa guardiano del convento di Cropani e nel 1659 di Cutro. Nel 1664 è nominato definitore e guardiano di Catanzaro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Augusto Placanica, Storia della Calabria dall'antichità ai giorni nostri, Donzelli Editore, 1999, p. 290.
  2. ^ Luigi Accattàtis, 1869, p. 251.
  3. ^ Ivi, p. 254.
  4. ^ Giovanni Fiore da Cropani, Della Calabria illustrata; a cura di Ulderico Nisticò, Soveria Mannelli: Rubbettino, 1999

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Accattatis (A cura di), Le biografie degli uomini illustri delle Calabrie, Vol. I, Dai tempi primitivi a tutto il Secolo XV, Tipografia Municipale, Cosenza, 1869, pp. 423.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]