Giovanni De Murtas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Demurtas
De Murtas.JPG
Giovanni De Murtas

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII[1], XIII[2]
Gruppo
parlamentare
Comunista
Circoscrizione Sardegna
Collegio Tortolì
Incarichi parlamentari
  • Componente della VII Commissione permanente Cultura (27 giugno 1995 - 8 maggio 1996 / 28 luglio 1998 - 1º aprile 2000)
  • Componente della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi (15 luglio 1996 - 1º aprile 2000)
  • Componente della X Commissione Attività produttive (25 maggio 1994 - 27 giugno 1995)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PRC (fino al 1998)
PdCI (dal 1998)
Titolo di studio Laurea in lingue e letterature straniere
Professione Docente scuola media superiore

Giovanni De Murtas (Osini, 7 agosto 1957San Gregorio, 1º aprile 2000) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Armando Demurtas di Ulassai che in quegli anni era Sindaco di Osini, poiché i suoi genitori sono entrambi ulassesi, una volta finito il mandato del padre, ritorna a Ulassai, dove vivrà una parte significativa della sua vita.

Frequenta il liceo scientifico di Jerzu, conseguendo la maturità col massimo dei voti.
Nel 1976 si iscrive all'Università di Cagliari, dove si laurea in Lingua e letteratura francese con una tesi su Roland Barthes, riportando il punteggio di 110/110 e lode e la dignità di stampa. Da ragazzo aderisce al Partito di Unità Proletaria, e nel 1991 è tra i fondatori di Rifondazione comunista nel nuorese.

Insegna in alcuni licei ogliastrini prima di approdare in Parlamento nel 1994 con i progressisti e nel 1996 nelle liste dell'Ulivo; viene eletto nel collegio ogliastrino. Dirigente di Rifondazione Comunista, segretario della Federazione nuorese, ed esponente del CPN, nell'ottobre del 1998 aderisce al PdCI di Armando Cossutta. Durante i 6 anni da parlamentare si interessa soprattutto dei problemi della Scuola (sua è la legge sull'uso in comodato dei libri di testo nelle scuole) e del rilancio dell'industria nella Sardegna centrale.

Nel 2000, quando muore in seguito ad un incidente stradale, è segretario regionale in Sardegna del Partito dei Comunisti Italiani. È sepolto presso il cimitero di Ulassai.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Associazione Culturale "Sa perda e su entu" di Ulassai ha dedicato a suo nome il "Premio Letterario Giovanni Demurtas".
  • Il 31 marzo del 2012 l'Amministrazione Comunale di Ulassai ha dedicato a suo nome la Scuola dell'Infanzia presso l'edificio della Ex Casa del Fascio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]